18/05/2017 - 13:55

“Iniziano a vedersi i frutti della norma del Jobs Act che impedisce alle aziende di fare firmare all’atto dell’assunzione le dimissioni in bianco, come sottolineato dall’Inps”. Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico,  commenta i dati dell’Osservatorio sul precariato dell’Istituto di Previdenza -

“La prima buona notizia è che c’è un aumento delle assunzioni pari al 9,6%. Poi, a fronte di un aumento dei licenziamenti del 2,9% per i contratti a tempo determinato, che restano stabili all’1,4% quelli per l’occupazione a tempo indeterminato, – spiega la deputata Dem - diminuiscono le dimissioni del 3,5% rispetto all’anno precedente, in cui non era ancora in vigore la norma che obbliga a dare dimissioni volontarie attraverso la compilazione di un modulo online con numerazione progressiva. Oggi possiamo vedere i risultati: una forte diminuzione delle dimissioni, troppo spesso finte, e un fisiologico aumento dei licenziamenti, come conseguenza di questo obbligo di trasparenza”.

“È stato fermato un odioso ricatto che pesava principalmente sulle donne, cacciate al momento del matrimonio o della gravidanza, e che riguardava per la maggior parte le piccole e medie imprese, al di sotto dei 15 dipendenti, quelle in cui cioè l'articolo 18 non si è mai applicato. Il lavoro contro le discriminazioni delle donne sui luoghi di lavoro e per una piena occupazione di donne e uomini non si deve fermare. – conclude Di Salvo - L’impegno del Partito Democratico e del governo è già in campo”.

12/05/2017 - 10:58

“L’arte dei pazzi è quella che pratica Di Maio. Il vicepresidente della Camera mette in bocca al capogruppo del Pd frasi che non ha mai pronunciato, distorcendo la realtà a suo piacimento”.

Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, sule dichiarazioni di Luigi Di Maio che commenta un presunto virgolettato  di Ettore Rosato, mai pronunciato dal capogruppo Pd.

“O Di Maio non sa leggere oppure è andato ben oltre le fakenews. Chieda scusa e – conclude Di Salvo - inizi a comportarsi adeguatamente al ruolo che ricopre”

09/05/2017 - 15:32

“Un paese moderno, per donne e uomini, è quello in cui la maternità è una libera scelta. Creare le condizioni perché la scelta di maternità e paternità sia libera è una responsabilità pubblica, non un affare privato”.

- lo scrive Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, sull’Huffington commentando la scelta di Matteo Renzi di mettere “mamme” tra le parole chiave che saranno al centro dell’iniziativa del Partito Democratico -

“Non è un fatto privato la diminuzione delle nascite e non sono fatti privati le tante storie di solitudine di donne costrette a scegliere tra maternità e lavoro. Per battere quella solitudine bisogna creare servizi per l'infanzia diffusi e accessibili; aumentare la partecipazione delle donne al mercato del lavoro; incrementare politiche di condivisione delle responsabilità genitoriali; battere la precarietà, perché le persone programmino il loro futuro con più serenità; restituire valore sociale alla maternità; combattere gli stereotipi e le discriminazioni. Negli ultimi anni – spiega la deputata Dem - si è aperta una strada che va in quella direzione: con la legge contro le dimissioni in bianco del job act, con l'inclusione del periodo di maternità ai fini dell'assegnazione del premio di rendimento; con le nuove norme sulla scuola d'infanzia, con il bonus universale per le neo-mamme; con il congedo obbligatorio di paternità, non più sperimentale e in progressivo aumento, e con la scelta del lavoro a tempo indeterminato come quello su cui concentrare risorse pubbliche”.

“Forze politiche, imprese, organizzazioni sindacali, istituzioni, scuola e università, ognuno per la sua parte, dovrebbero remare in quella direzione. Intanto la notizia è che il Partito Democratico mette il tema al centro della sua iniziativa, una sfida attorno a cui costruire un intero programma: perché – conclude Di Salvo - è una visione del Paese e della sua crescita, e perché se ci riuscissimo sarebbe una rivoluzione”.

 

09/05/2017 - 11:06

“Il #m5s ieri diceva "video pirata, massima diffusione" Oggi "Denunceremo chiunque ne divulgherà il contenuto" Non aprono più le scatolette?”
Lo scrive su Twitter Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commentando la nota diffusa dal Movimento 5 Stelle in cui si annunciano le iniziative volte a inibire la diffusione dell’audio che rileva i veleni della campagna elettorale dei 5 stelle a Palermo 

02/05/2017 - 10:58

“I dati di oggi confermano che l’economia è in ripresa, con  l’indice manifatturiero che ad aprile ha raggiunto i massimi di tutti i tempi  e con  un aumento costante dell’occupazione”.

- lo dichiara Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati Pd – commentando i dati Istat sull’occupazione e Markit Economics sulle Pmi –

“L’occupazione è in crescita, sia su base annua sia nell’ultimo trimestre,  e si registra una diminuzione degli inattivi, con il dato più rilevante sulla disoccupazione giovanile, che – sottolinea la deputata Dem - è il più basso negli ultimi cinque anni. Buone notizie, dunque, che evidenziano la bontà del processo riformatore di questi anni e non sono un invito ad accontentarsi, ma ad andare avanti per fare ancor meglio, come già previsto nel Def, dal quale – prosegue - arriva una nuova spinta con interventi mirati a incrementale l’occupazione femminile e giovanile anche attraverso la predisposizione di interventi selettivi sul cuneo fiscale”.

“L’impegno e la determinazione del governo e del Partito Democratico per aumentare la buona occupazione e ridurre la precarietà sono già in campo. Andiamo avanti – conclude Di Salvo - perché è il momento che le cittadine e i cittadini italiani raccolgano i frutti”.

20/04/2017 - 19:41

“La proposta del M5s sul lavoro è quella di impedire l’ingresso nelle assemblee elettive alle persone che hanno svolto attività sindacale. È una affermazione anticostituzionale, ma non nuova. Durante la discussione alla Camera sulla legge contro le dimissioni in bianco, per sostenere la loro contrarietà alla legge, il M5s per esempio intervenne facendo l’elenco dei componenti della commissione Lavoro con  alle spalle incarichi nel sindacato. Ci aspettiamo che il secondo passo sia l’esclusione del sindacato dai luoghi di lavoro, visto che Di Maio ci dice che il sindacato è una casta come i partiti e loro sono per l’eliminazione delle caste. Insomma tutto questo rumore per lasciare più soli i lavoratori. Complimenti, un bel programma sul lavoro”.

Così la deputata Dem Titti Di Salvo, Vicepresidente del Gruppo Pd della Camera.

20/04/2017 - 15:23

“In Commissione Lavoro si è concluso l’iter della proposta di legge sulla tracciabilità della retribuzione”. Ne dànno notizia la vicepresidente del gruppo Pd Titti Di Salvo, prima firmataria della pdl e Valentina Paris, relatrice del provvedimento.

“Il provvedimento – spiegano – intende impedire l’odiosa pratica di corrispondere ai lavoratori e alle lavoratrici  una retribuzione effettiva inferiore a quella indicata nella regolare busta paga. Si tratta di un espediente cui alcuni datori di lavoro scorretti ricorrono per comprimere, sotto il ricatto del licenziamento o di una mancata assunzione, il costo del lavoro e rappresenta quindi, oltre che una grave lesione dei diritti delle persone, uno strumento di concorrenza sleale bei confronti delle imprese sane. Paola Clemente, la bracciante di Andria stroncata dalla fatica per una retribuzione di 27 euro al giorno, è una delle vittime di questo fenomeno. La nostra proposta di legge si propone di stroncarlo attraverso un semplice meccanismo anti-elusivo: rendere obbligatorio il pagamento delle retribuzioni negli  istituti bancari e negli uffici postali”.

Oggi la Commissione Lavoro ha chiesto alla presidenza della Camera l’iter in sede legislativa. Si tratta di un passo molto importante verso una maggiore trasparenza e legalità, precondizioni per la tutela dei diritti delle persone che lavorano”, concludono.

13/04/2017 - 12:15

Hanno dichiarato il falso e per questo ora è stato chiesto il rinvio a giudizio. Sono deputati del Movimento 5 stelle e alcuni di loro hanno rivestito o rivestono anche ruoli istituzionali. Che iniziative intende prendere Grillo? Lascerà stare tutto alla faccia dell'o-ne-stà, o-ne-stà, o in un sussulto di buon senso imporrà loro almeno una sospensione?
 

06/04/2017 - 13:13

Jobs act  centrato su lavoro stabile e superamento precarietà

Sui voucher c’è chi sta portando avanti una polemica strumentale che prescinde dalla verità e le cui tesi sono facilmente confutabili.
- Lo scrive su Facebook Titti Di salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico -
“È evidente che ci fosse un abuso nell'utilizzo dei voucher, testimoniato dalla esplosione del loro numero, e un uso diverso da quello di strumento per pagare un lavoro saltuario, occasionale, non organico, non prevedibile. Il Pd, prima della raccolta firme per promuovere il referendum, aveva iniziato la discussione di una proposta di legge per impedirne l'abuso o l'uso improprio e – spiega la deputata Dem - il Governo per la stessa ragione ne aveva deciso la tracciabilità. Il referendum, poi, avrebbe avuto come esito o il mantenimento di uno strumento che andava modificato o l'abrogazione dei voucher, lasciando aperto il problema della retribuzione del lavoro occasionale. La scelta di evitarlo è stata  saggia perché – sottolinea Di Salvo - così abbiamo aperto un confronto con le parti sociali per trovare uno strumento, in tempi brevissimi, per il lavoro occasionale che fosse più rispettoso dei diritti delle persone e funzionale per famiglie e imprese.  Stupisce, dunque,  che autorevoli componenti di gruppi di opposizione della commissione lavoro sostengano che l'abolizione dei voucher, in questa breve fase di transizione,  comporti automaticamente ad un ritorno al lavoro nero: esistono altre forme e tipologie contrattuali, anche se sicuramente più costose e meno semplici
“E a chi parla di ricatti – conclude Di Salvo – ricordo che la filosofia del job act è del tutto contraria ai voucher perché centrata sulla priorità del lavoro stabile e il superamento della precarietà.”

03/04/2017 - 10:17

Importanti novità per donne e giovani

“I dati Istat dell’ultimo anno testimoniano che il mercato del lavoro è in costante ripresa, con l’aumento dell’occupazione e una diminuzione dei disoccupati e degli inattivi. Un invito ad andare avanti per sciogliere i nodi ancora in campo”.
- lo dichiara Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati Pd – commentando i dati Istat -
“Anche i dati sul breve periodo fanno emergere non solo una tendenza positiva della disoccupazione, ma una novità importante rispetto all’aumento dell’occupazione tra le donne e i giovani – spiega la deputata Dem - vero punto dolente degli ultimi anni che ha impedito a molti di immaginare un futuro nel nostro Paese”.
“Buone notizie, dunque, che portano a proseguire nella strada intrapresa con ancora più impegno,  perché la diminuzione degli inattivi porta all’aumento del numero di persone in cerca di lavoro a cui dobbiamo dare risposte e perché – conclude Di Salvo - è necessario stabilizzare gli occupati, ridurre la precarietà, aumentare la buona occupazione per tutte le fasce di età. L’impegno del Partito Democratico e del governo”.

31/03/2017 - 19:03

“La reazione di scomposta dimostrano una forte suscettibilità sul tema del rapporti della Russia”. Lo dichiara Titti Di Salvo, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera, in risposta all’attacco del deputato 5 Stelle Manlio Di Stefano contro Lia Quartapelle e Andrea Romano.

“Come non bastasse – continua – Di Stefano denuncia anche un grave ignoranza rispetto agli strumenti parlamentari:  confondere una richiesta di chiarimenti con la diffusione di false notizie significa non conoscere le regole più elementari che governano il Parlamento. Noi abbiamo letto con preoccupazione quanto pubblicato non solo dall’Unità, che come sempre ha trattato l’argomento con correttezza, ma anche da altre autorevoli testate. Chi ha la coscienza a posto non dovrebbe alzare polveroni o temere chiarimenti”.

“D’altra parte, non ci stupisce che i principali utilizzatori di false notizie come strumento di propaganda si agitino tanto per questioni sollevate in modo circostanziato”, conclude.

30/03/2017 - 12:12

“478 mila posti di lavoro in più nell’ultimo anno non sono solo un segnale incoraggiante, ma una realtà che dà speranza per il futuro. I dati occupazionali mostrano un mercato del lavoro che sta crescendo come mai era capitato negli ultimi anni, segnando la ripresa del nostro Paese”. Lo dichiara Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commentando la nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione diffusa da ministero del Lavoro, Istat, Inps e Inail.

“Nel quarto trimestre dello scorso anno è proseguita la tendenza all'aumento occupazionale su base annua ed è stata registrata una crescita anche in termini congiunturali. Sono buone notizie – sottolinea la deputata Dem - che devono servire di sprone a fare meglio, per incrementare ancora l’occupazione, soprattutto quella a tempo indeterminato”.

“Il nostro lavoro ora è in campo per stabilizzare la tendenza positiva ed  è rivolto a sciogliere quei nodi che impediscono un cambio radicale di passo nell’economia del Paese. Il Partito Democratico, insieme al governo, prosegue nell’impegno per sostenere l’occupazione delle donne e – conclude Di Salvo - per sottrarre definitivamente i giovani dalla precarietà”.

23/03/2017 - 16:32

Sulla strada giusta per dare futuro al Paese

“Un saldo di 351mila posti di lavoro in più nell’ultimo anno e di 142 mila nel mese di gennaio sono la conferma che il Paese sta uscendo dalla crisi e lo sta facendo con l’aumento dell’occupazione. Il mercato del lavoro, con un bilancio nettamente positivo tra assunzioni e cessazioni dei rapporti, è in netta ripresa, confermando che le riforme messe in campo stanno dando i loro frutti”. Lo dichiara Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commentando i dati dell'Osservatorio del precariato diffusi dall'Inps.

“L’aumento dei posti di lavoro a gennaio, primo mese dopo due anni senza sgravi contributivi su tutto il territorio nazionale, è addirittura superiore a quello del corrispondente mese del 2016 – sottolinea la deputata Dem - segnando così una tendenza positiva stabile.  Su base annua aumentano anche di 42mila le trasformazioni dei rapporti di lavoro da tempo determinato in indeterminato, che crescono del 4,6%, e diminuiscono le cessazioni del 9,2% per il tempo indeterminato. Il nostro impegno, insieme al governo, è di andare avanti per incentivare le assunzioni a tempo indeterminato di giovani, in particolare al sud, come già fatto nella scorsa legge di Bilancio attraverso lo sgravio contributivo totale previsto per i neo assunti al Sud  o l’esonero per le aziende che assumono giovani”.

“I numeri mostrano che in Italia si crea occupazione stabile e di qualità, ora – conclude Di Salvo - dobbiamo proseguire il cammino intrapreso per superare la precarietà, dare respiro alle famiglie in affanno, ristabilire equità sociale, e dare un futuro ai giovani”.

23/03/2017 - 11:18

“La sindaca Raggi non sente esigenza di tornare dalla montagna neppure per avere informazioni su cittadina ferita a Londra #raggiinmontagna”
Lo scrive su Twitter Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico

20/03/2017 - 11:43

"Ma che tipo di trasmissione è mai questa? Questa è informazione? Questo è servizio pubblico? Inaccettabile. @RaiUno"

Lo scrive su Twitter Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commentando quanto andato in onda nell'ultima puntata di "parliamone sabato" su Rai uno

Pagine