17/06/2017 - 18:50

"In dodici mesi la sindaca è passata dalla luna di miele al divorzio, tanto è servito ai romani che ancora avevano qualche dubbio per prendere coscienza dell'incapacità amministrativa del movimento 5stelle".  Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, ha commentato il sondaggio sul calo di consensi della sindaca di Roma Virginia Raggi.

"Era prevedibile che quasi il 70% dei cittadini bocciasse l'attività della sindaca a Roma: non si può non vedere a che livello di degrado è arrivata la Capitale. Ora il M5s insegue la destra e la lega nella ricerca del consenso, ma - conclude Di Salvo - non servirà a celare l'inettitudine della sua amministrazione".

15/06/2017 - 15:15

"Dalle legge di bilancio dei #millegiorni un aiuto concreto per i pensionati che hanno meno. Una mensilità in più. Avanti, insieme".

Lo scrive su Twitter Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, in merito all'aumento e all'estensione della quattordicesima per i pensionati.

09/06/2017 - 13:06

“Aumentano gli occupati, cala il tasso di disoccupazione e diminuiscono gli inattivi. Questi sono fatti, che parlano della vita di donne e uomini e disegnano un Paese in ripresa, non parole. Nel primo trimestre di quest’anno non solo l’occupazione è aumentata in modo considerevole, segnando una tendenza positiva mai interrotta, ma è stata rilevata anche una crescita del Pil superiore alle attese. È evidente che le riforme introdotte durante il governo Renzi e portate avanti con l’esecutivo Gentiloni danno frutti sempre più evidenti.”

Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commenta i dati Istat sul mercato del lavoro .

“Tra i dati diffusi dall’Istituto di Statistica è da sottolineare la continua diminuzione degli inattivi, cioè di tutti coloro che non sono occupati e non cercano lavoro. Questo elemento – spiega la deputata Dem - mostra che viene superato lo stato di scoraggiamento e c’è una ripresa che parte dai singoli cittadini e non solo dai dati economici. Un ulteriore segnale positivo riguarda il tasso di disoccupazione dei giovani che scende, mostrando che il corso intrapreso è efficace e che bisogna continuare con misure rivolte a occupazione  femminile e giovanile. La strada giusta è stata imboccata, - conclude Di Salvo - l’impegno del Partito Democratico e del governo va avanti”.

05/06/2017 - 19:05

Norma antidiscriminatoria dà qualità alla democrazia

"Oggi in Commissione Affari Costituzionale è stata scritta una pagina importante: questa Legge elettorale è il frutto di una intesa tra le forze politiche maggiori, risponde all' esigenza  avanzata dal Presidente della repubblica di dotare il paese di una legge elettorale omogenea e mette uomini e donne nelle condizioni di avere adeguata  rappresentanza”. Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, ha commentato il via libera alla legge elettorale in I Commissione -

“Viene introdotta la norma antidiscriminatoria nei listini e nei collegi, oltre all'alternanza uomo/ donna nelle candidature dei listini: una norma antidiscriminatoria – spiega la deputata Dem - e non quote rosa, perché nessun genere può essere presente  per più del 60% o per meno del 40%.

“Un risultato importante, che da' qualità alla democrazia,  per il quale il partito democratico quello che ha eletto il maggior numero di deputate, è impegnato da tempo e che – conclude Di Salvo - presto  diventerà legge dello Stato garantendo il rispetto costituzionale dell’uguaglianza di accesso alle cariche elettive”

01/06/2017 - 17:34

Libro dei sogni di Di Maio è già scritto

“100 giorni di governo a 5 stelle per non fare nulla. È quello che Luigi Di Maio prospetta agli italiani parlando delle priorità di un possibile governo pentastellato”. Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commenta le priorità del vicepresidente della Camera per un governo  a 5 stelle.

“Il cavallo di battaglia del leader a 5stelle è il reddito di cittadinanza, di cui non si conoscono le coperture, se non per anticipazioni su una tantum che, di certo, non possono coprire i 20 miliardi di euro l'anno necessari per la misura che, oltretutto, è proprio un altra cosa dal diritto al lavoro. La sbandierata lotta alla corruzione sarà poi una novità, ma solo per il m5s che – spiega la deputata Dem - votò contro la legge presentata dal Partito Democratico per reintrodurre il falso in bilancio e inasprire le pene per i reati di corruzione, concussione, peculato, associazione mafiosa”.

“Il vicepresidente della Camera – prosegue Di Salvo - indica tra le priorità l’abolizione di equitalia e degli studi di settore. Evidentemente deve essersi distratto quando è stato approvato il decreto fiscale che, tra le misure previste, conteneva proprio l’abolizione di Equitalia e degli studi di settore”.  

“Di Maio indica poi il taglio dell’Irap, ma – sottolinea la vicecapogruppo - il taglio per le imprese è già avvenuto, finanziato con l’aumento del prelievo sulle rendite finanziarie, e quella agricola è già stata cancellata. Il premier in pectore pentastellato propone anche l’avvio di un programma di conversione verso le energie rinnovabili, dimenticando forse che l’Italia, con il 40% di energia elettrica prodotta da rinnovabili, è prima tra i grandi Paesi europei  e con l’8% di energia elettrica da fotovoltaico è prima nel mondo. Ancora una volta dai 5 stelle arrivano solo parole a vuoto – conclude Di Salvo - il libro dei sogni di Di Maio è già stato scritto”.

31/05/2017 - 12:40

“Disoccupazione minima dal 2012, occupazione top dal 2009, +800mila posti di lavoro #Jobsact funziona, andiamo avanti con il lavoro al centro”

Lo scrive su Twitter Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commentando i dati Istat sull'occupazione
 

27/05/2017 - 13:29

“I nuovi contratti sono una novità utile e positiva da molti punti di vista”. Lo dichiara Titti Di Salvo, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera, per commentare gli emendamenti alla manovra sul lavoro occasionale.
“I nuovi contratti coprono – spiega – innanzitutto un vuoto normativo sul lavoro occasionale, evidenziato dalla Cassazione, segnalato dagli Odg di tutte le forze politiche presentati a marzo in occasione del decreto di soppressione dei voucher, tema su cui il presidente consiglio si era impegnato per una soluzione entro l'estate. Le modalità per l'utilizzo costituiscono, poi, un'altra novità: viene introdotta la totale tracciabilità dell’utilizzo e del pagamento, che non potrà avvenire in contanti. E’ perciò un manifesto contro l’illegalità, il lavoro nero e il lavoro grigio. Le regole, infatti, aiutano i più deboli, i più esposti al ricatto del lavoro purché sia e aiutano anche le imprese sane esposte alla concorrenza sleale di altre.  Si tratta, dunque, di uno strumento contrattuale utile per le famiglie e le imprese ; che potrà essere utilizzato entro precisi limiti, in modo che sia effettivamente destinato al lavoro occasionale:  limiti economici, per non più di 5000 euro l’anno
e limiti attraverso l'esclusione delle imprese con più di 5 dipendenti e di alcuni settori produttivi. Quanto al rapporto con le parti sociali, il ministro Poletti ha detto di averle incontrate separatamente. Un confronto più classico sarebbe forse stato più utile. Lo si dovrà fare perché il nuovo strumento contrattuale introduce una novità che va armonizzata con altre tipologie contrattuali esistenti “.
“Le novità sono dunque una scelta utile per le persone, perché  determina in diritto in più, uno scudo in più per il lavoro nero molto frequente nel lavoro occasionale; per le imprese e le famiglie; per il sistema, dal momento che introducono la totale tracciabilità e anche sul piano simbolico: il lavoro non si compra in un negozio come una merce e come avveniva per i voucher”, conclude.

26/05/2017 - 16:45

E’ speranza per il futuro   

“Bisognerà approfondire ciò che è successo, ma da ciò che appare alla Reggiani si è un consumato un fatto grave e, contemporaneamente, un gesto di solidarietà importante da parte dei 230 dipendenti della fabbrica, scesi in sciopero contro il licenziamento di una collega appena rientrata dalla maternità. E’ uno straordinario segnale di sensibilità e consapevolezza del valore dell’unità. E’ questa la via per sconfiggere le ingiustizie e l’arroganza che è spesso dietro alle scelte pagate dai lavoratori e soprattutto dalle lavoratrici. Da Bergamo arriva una lezione di futuro”.

Così Titti Di salvo, vicepresidente dei deputati del Pd.   

26/05/2017 - 12:14

“Nessuno ha mai immaginato di reintrodurre i voucher. Oggi parliamo di veri e propri contratti per lavori occasionali. Uno strumento utile per famiglie e imprese. Uno strumento che serve prima di tutto per evitare il lavoro nero e ogni forma di abuso”.

Così la deputata Dem Titti Di Salvo, vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera.

22/05/2017 - 14:42

Proposta grillina ennesimo autogol

“Dalla prima donna sindaca di Roma ci si aspetterebbe più attenzione alla parità di genere. La proposta avanzata dal Movimento 5 stelle di modificare lo statuto comunale per la rappresentanza in giunta, invece, è in passo indietro e un ennesimo autogoal. E’ d’accordo anche Virginia Raggi?”

E’ quanto afferma la vicepresidente dei Deputati Dem, Titti Di Salvo, commentando la proposta del Movimento 5 Stelle di portare da 50%-50% a 60%-40% la parità di genere nella giunta della Capitale.

18/05/2017 - 13:55

“Iniziano a vedersi i frutti della norma del Jobs Act che impedisce alle aziende di fare firmare all’atto dell’assunzione le dimissioni in bianco, come sottolineato dall’Inps”. Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico,  commenta i dati dell’Osservatorio sul precariato dell’Istituto di Previdenza -

“La prima buona notizia è che c’è un aumento delle assunzioni pari al 9,6%. Poi, a fronte di un aumento dei licenziamenti del 2,9% per i contratti a tempo determinato, che restano stabili all’1,4% quelli per l’occupazione a tempo indeterminato, – spiega la deputata Dem - diminuiscono le dimissioni del 3,5% rispetto all’anno precedente, in cui non era ancora in vigore la norma che obbliga a dare dimissioni volontarie attraverso la compilazione di un modulo online con numerazione progressiva. Oggi possiamo vedere i risultati: una forte diminuzione delle dimissioni, troppo spesso finte, e un fisiologico aumento dei licenziamenti, come conseguenza di questo obbligo di trasparenza”.

“È stato fermato un odioso ricatto che pesava principalmente sulle donne, cacciate al momento del matrimonio o della gravidanza, e che riguardava per la maggior parte le piccole e medie imprese, al di sotto dei 15 dipendenti, quelle in cui cioè l'articolo 18 non si è mai applicato. Il lavoro contro le discriminazioni delle donne sui luoghi di lavoro e per una piena occupazione di donne e uomini non si deve fermare. – conclude Di Salvo - L’impegno del Partito Democratico e del governo è già in campo”.

12/05/2017 - 10:58

“L’arte dei pazzi è quella che pratica Di Maio. Il vicepresidente della Camera mette in bocca al capogruppo del Pd frasi che non ha mai pronunciato, distorcendo la realtà a suo piacimento”.

Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, sule dichiarazioni di Luigi Di Maio che commenta un presunto virgolettato  di Ettore Rosato, mai pronunciato dal capogruppo Pd.

“O Di Maio non sa leggere oppure è andato ben oltre le fakenews. Chieda scusa e – conclude Di Salvo - inizi a comportarsi adeguatamente al ruolo che ricopre”

09/05/2017 - 15:32

“Un paese moderno, per donne e uomini, è quello in cui la maternità è una libera scelta. Creare le condizioni perché la scelta di maternità e paternità sia libera è una responsabilità pubblica, non un affare privato”.

- lo scrive Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, sull’Huffington commentando la scelta di Matteo Renzi di mettere “mamme” tra le parole chiave che saranno al centro dell’iniziativa del Partito Democratico -

“Non è un fatto privato la diminuzione delle nascite e non sono fatti privati le tante storie di solitudine di donne costrette a scegliere tra maternità e lavoro. Per battere quella solitudine bisogna creare servizi per l'infanzia diffusi e accessibili; aumentare la partecipazione delle donne al mercato del lavoro; incrementare politiche di condivisione delle responsabilità genitoriali; battere la precarietà, perché le persone programmino il loro futuro con più serenità; restituire valore sociale alla maternità; combattere gli stereotipi e le discriminazioni. Negli ultimi anni – spiega la deputata Dem - si è aperta una strada che va in quella direzione: con la legge contro le dimissioni in bianco del job act, con l'inclusione del periodo di maternità ai fini dell'assegnazione del premio di rendimento; con le nuove norme sulla scuola d'infanzia, con il bonus universale per le neo-mamme; con il congedo obbligatorio di paternità, non più sperimentale e in progressivo aumento, e con la scelta del lavoro a tempo indeterminato come quello su cui concentrare risorse pubbliche”.

“Forze politiche, imprese, organizzazioni sindacali, istituzioni, scuola e università, ognuno per la sua parte, dovrebbero remare in quella direzione. Intanto la notizia è che il Partito Democratico mette il tema al centro della sua iniziativa, una sfida attorno a cui costruire un intero programma: perché – conclude Di Salvo - è una visione del Paese e della sua crescita, e perché se ci riuscissimo sarebbe una rivoluzione”.

 

09/05/2017 - 11:06

“Il #m5s ieri diceva "video pirata, massima diffusione" Oggi "Denunceremo chiunque ne divulgherà il contenuto" Non aprono più le scatolette?”
Lo scrive su Twitter Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commentando la nota diffusa dal Movimento 5 Stelle in cui si annunciano le iniziative volte a inibire la diffusione dell’audio che rileva i veleni della campagna elettorale dei 5 stelle a Palermo 

02/05/2017 - 10:58

“I dati di oggi confermano che l’economia è in ripresa, con  l’indice manifatturiero che ad aprile ha raggiunto i massimi di tutti i tempi  e con  un aumento costante dell’occupazione”.

- lo dichiara Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati Pd – commentando i dati Istat sull’occupazione e Markit Economics sulle Pmi –

“L’occupazione è in crescita, sia su base annua sia nell’ultimo trimestre,  e si registra una diminuzione degli inattivi, con il dato più rilevante sulla disoccupazione giovanile, che – sottolinea la deputata Dem - è il più basso negli ultimi cinque anni. Buone notizie, dunque, che evidenziano la bontà del processo riformatore di questi anni e non sono un invito ad accontentarsi, ma ad andare avanti per fare ancor meglio, come già previsto nel Def, dal quale – prosegue - arriva una nuova spinta con interventi mirati a incrementale l’occupazione femminile e giovanile anche attraverso la predisposizione di interventi selettivi sul cuneo fiscale”.

“L’impegno e la determinazione del governo e del Partito Democratico per aumentare la buona occupazione e ridurre la precarietà sono già in campo. Andiamo avanti – conclude Di Salvo - perché è il momento che le cittadine e i cittadini italiani raccolgano i frutti”.

Pagine