10/05/2017 - 16:42

"Il grossolano errore commesso dal Dipartimento Scuola del Campidoglio, che ha indicato il divieto di approvvigionamento di derrate alimentari in un raggio di ben 50 chilometri invece dei 5 necessari, comunicati dalla Asl Roma 6 e dalla Regione Lazio, lascia sgomenti”.

- Così in una nota Ileana Piazzoni, deputata romana del Partito Democratico. –

“Con quale leggerezza e noncuranza si può incorrere in una simile svista? –chiede la deputata Dem - Il divieto comunicato inizialmente avrebbe dovuto estendersi dal sud della Provincia di Latina sino alla città di Bracciano. Una comunicazione errata che – spiega Piazzoni - ha causato notevole allarme in tutti i cittadini della Provincia di Roma, e soprattutto nei titolari di aziende agricole. Rilevo che sui siti di alcuni Municipi la successiva correzione del Comune appare ancora in secondo piano rispetto all'erroneo comunicato originario”.

“Chiedo che il Comune di Roma si faccia carico di diffondere l'informazione esatta e di collaborare seriamente con le altre istituzioni, evitando – conclude Piazzoni - la diffusione di notizie false e allarmanti, che è davvero l'ultima cosa di cui i cittadini hanno bisogno".

09/05/2017 - 17:29

“L’incendio presso la Eco X di Pomezia, divampato venerdì scorso e spento completamente solo nella giornata di oggi, continua a causare allarme e forti preoccupazioni nella popolazione: l’amministrazione comunale deve fare chiarezza sulla situazione e assumersi le proprie responsabilità, relazionandosi con le altre istituzioni per risolvere i problemi causati dall'incendio ed evitando un atteggiamento di scaricabarile che non fa onore a chi si è assunto la responsabilità del governo di una città”. Lo afferma Ileana Piazzoni, deputata del Partito democratico.

“La convocazione di un consiglio comunale straordinario – continua - è un atto dovuto, l’occasione per spiegare senza minimizzare o creare allarmismo ingiustificato quali siano le conseguenze dell’incendio sulla salute dei cittadini, le ricadute sul territorio e soprattutto perché il Sindaco non sia intervenuto tempestivamente una volta ricevuta dal Comitato di quartiere ‘Castagnetta – Cinque Poderi’, nel novembre scorso, precisa segnalazione sull'accumulo di rifiuti che stava avvenendo alla Eco X e sulla conseguente pericolosità. Il sindaco ha il compito di garantire la sicurezza della città e assumendo ruolo di autorità sanitaria locale avrebbe potuto emanare già mesi fa apposite ordinanze urgenti, coordinando per tempo interventi con le autorità preposte”.

“Ci auguriamo che voglia farlo ora, mettendo in campo provvedimenti adeguati e facendosi promotore di un tavolo che coinvolga tutte le istituzioni, le autorità e le rappresentanze di quei settori che rischiano di subire danni ingenti per dare, questa volta in tempo, risposte certe ed efficaci”, conclude.

14/04/2017 - 15:10

“La firma del Memorandum contro la povertà, per l’attuazione del Rei, il Reddito d’inclusione, rappresenta una straordinaria esperienza di costruzione partecipata delle politiche pubbliche, il frutto del grande lavoro comune da parte del mondo associativo, del Parlamento e del Governo, nell'obiettivo di dotare il nostro Paese di una misura efficace di contrasto alla povertà”. Lo dichiara la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni, relatrice alla Camera del ddl povertà, presente alla cerimonia della firma dell’intesa, siglata questa mattina a Palazzo Chigi. “Il documento sottoscritto dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, dal Ministro Giuliano Poletti e da Roberto Rossini, Portavoce dell'Alleanza contro la povertà, sull'attuazione della legge delega approvata dal Parlamento, definisce precisi obiettivi ed impegni da realizzare nei prossimi mesi, a partire dal disegno del Rei e dalla necessità di raggiungere il prima possibile tutte le persone in condizione di povertà. “Particolarmente importanti – spiega la Deputata – sono l'introduzione, accanto a quella ISEE, di una soglia di accesso legata alla sola componente reddituale, che permette di modulare in maniera più equa la misura del sostegno (calcolata come differenza tra il reddito disponibile e la soglia citata) e determinare un sostegno più adeguato per le famiglie che vivono in affitto, nonché la previsione di un finanziamento certo e strutturale dei servizi: obiettivo della misura infatti è quello di realizzare percorsi di inclusione sociale e lavorativa, un traguardo raggiungibile con il potenziamento della rete territoriale dei servizi sociali e dei centri per l’impiego, con la prevista trasformazione di questi ultimi in centri per l’impiego e l’inclusione. La gestione associata della misura a livello degli ambiti sociali permetterà, inoltre, una maggiore efficacia degli interventi, valorizzando le migliori competenze e risorse che il nostro sistema di welfare possiede a livello di programmazione e gestione dei servizi. L’accordo siglato oggi – conclude – rappresenta un piano concreto di azione: mettiamoci ora tutti al lavoro per realizzare gli impegni presi, nella convinzione di aver compiuto un passo decisivo nella lotta alla povertà.” 

13/04/2017 - 13:38

Suo compagno di partito Rossi presenta legge per obbligatorietà profilassi per iscrizione all’asilo

“Come è possibile che deputati della Repubblica, come il collega Adriano Zaccagnini, si facciano promotori di iniziative che piegano il Parlamento a fare da cassa di risonanza a tesi senza fondamento scientifico e che mettono a rischio la salute pubblica come quella della presunta pericolosità dei vaccini? Leggendo il titolo dell’incontro che si tiene oggi a Montecitorio, la domanda sorge spontanea: quale sarebbe "l'altra verità" sui vaccini? Tutta la comunità scientifica internazionale è concorde nell’affermazione che i vaccini sono sicuri e fondamentali per garantire la nostra salute; lo sa bene Enrico Rossi, compagno di partito di Zaccagnini, che è primo firmatario di una legge regionale per rende obbligatoria la vaccinazione per l'accesso agli asili nido e alle materne. Un parlamentare, in un periodo in cui le coperture vaccinali stanno diminuendo, non può rendersi protagonista della diffusione di concetti che tutto il mondo scientifico e medico, compreso Emergency, Medici Senza Frontiere e l'Unicef, ritiene essere delle bufale”.

Lo ha detto Ileana Piazzoni, deputata del Pd componente della commissione Affari sociali della Camera.

05/04/2017 - 14:27

“La decisione presa dalla Regione Lazio e dalla Giunta Zingaretti di consentire nel mese prossimo, al seguito della conclusione di una fase progettuale, il ricorso alla pillola abortiva RU486 nei consultori, in regime ambulatoriale, rappresenta una svolta importante per la piena attuazione della legge 194”. Lo dichiara la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni, Segretaria della Commissione Affari Sociali della Camera.

“Questa decisione prosegue la strada del rafforzamento della tutela dei diritti delle donne intrapresa dalla Regione dopo il bando specifico per il servizio di interruzione volontaria di gravidanza dell’Ospedale San Camillo, rivolto a medici non obiettori. La Regione Lazio mette in campo azioni efficaci per garantire effettivamente il diritto delle donne all'interruzione volontaria di gravidanza: consentire l’aborto farmacologico nei consultori, in regime ambulatoriale, significa infatti offrire a tutte le donne la possibilità di scegliere una pratica meno invasiva e colpevolizzante del ricovero, come avviene nella larga maggioranza dei Paesi Europei. Un’iniziativa meritoria – conclude la Deputata – che auspico possa essere replicata e adottata su tutto il territorio nazionale”.

27/03/2017 - 10:07

“Le firme per la candidatura di Raggi a Roma tornano dal futuro e a sua insaputa. Il M5S dia riposte non slogan #honestà”

Lo scrive su Twitter Ileana Piazzoni, deputata romana del Partito democratico, in merito al servizio delle Iene andato in onda ieri sera.

23/03/2017 - 11:16

“Nel #M5S tanti giovani senza nessuna memoria storica.
Assenza sindaca #Raggi da celebrazioni #FosseArdeatine ne è ennesima dimostrazione”
Lo scrive su Twitter Ileana Piazzoni, deputata romana del Partito Democratico 

21/03/2017 - 13:57

“Ricorre oggi la giornata mondiale del servizio sociale, un giorno per riflettere sul valore del servizio sociale professionale nella promozione del benessere individuale e collettivo e per riconoscere l’importanza del ruolo svolto da questi professionisti all'interno della comunità”. Lo dichiara in una nota Ileana Piazzoni, deputata del Pd e segretaria della commissione Affari Sociali.

“Gli assistenti sociali - prosegue - sono il fulcro della rete di protezione a sostegno della società italiana, una società che ha visto crescere le richieste d'aiuto per l'impatto della crisi economica e per l'avanzare di nuovi fenomeni della modernità: dalla solitudine degli anziani nelle grandi aree metropolitane, alla crescente povertà relazionale, al peggioramento della condizione minorile, alle separazioni coniugali sino al crescente disagio abitativo. Il servizio sociale professionale rappresenta un punto di riferimento centrale sui nostri territori prevenendo, grazie all'impegno quotidiano di centinaia di professionisti, lo sfociare di situazioni problematiche in disagio diffuso, come ricordato oggi dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel messaggio inviato al Presidente nazionale del Consiglio dell'Ordine degli Assistenti Sociali. Tante le iniziative in tutta Italia sul tema di quest’anno “promuovere la comunità e la sostenibilità ambientale”: una tematica strettamente attuale, basti pensare alla ferita inferta dal sisma al nostro Paese e alla necessità di ricostruire non solo gli edifici, ma anche quel nucleo di rapporti e relazioni che costituiscono il tessuto sociale delle comunità locali. Il fitto programma spero possa essere anche l’occasione per rilanciare la necessità del rafforzamento dei servizi territoriali, una questione oggi ineludibile anche alla luce della prossima introduzione del Reddito di inclusione a seguito dell'approvazione del ddl povertà. La nuova misura di contrasto alla povertà prevede infatti il coinvolgimento diretto dei servizi nella presa in carico e nella realizzazione di percorsi di inclusione attiva. Il cambiamento e il miglioramento del nostro sistema di welfare – conclude Piazzoni – non può prescindere dalla valorizzazione di queste professionalità e da un reale potenziamento della rete di protezione.” 

09/03/2017 - 12:21

“L’approvazione definitiva da parte del Senato del ddl povertà rappresenta un grande passo avanti per il sistema di welfare del nostro Paese: l’Italia si dota finalmente di una legge per una misura universale di contrasto alla povertà”. Lo dichiara la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni, relatrice alla Camera della legge delega. “La scelta della maggioranza di procedere al Senato all'approvazione senza modifiche del testo prodotto dalla Camera dei Deputati consente di velocizzare l’iter per l’approvazione dei decreti legislativi, in modo da poter introdurre al più presto il reddito di inclusione (Rei), la misura di contrasto alla povertà delineata dalla legge delega: un risultato importante, fortemente voluto dal Presidente del Consiglio Gentiloni e da tutto il Partito Democratico. Dal settembre scorso – spiega la Deputata – è già attiva su tutto il territorio nazionale la misura del Sia, che verrà rinnovata per il 2017 aumentando le risorse e con nuovi criteri per facilitarne l’accesso. Il Reddito di inclusione, come il Sia, sarà inizialmente rivolto, in via prioritaria, ai nuclei familiari con figli minori, con persone con disabilità grave o che presentino al loro interno donne in stato di gravidanza, ma l’obiettivo della legge è quello di raggiungere gradualmente tutta la platea di coloro che si trovano in povertà assoluta, superando qualsiasi riferimento categoriale. Sulla base delle esperienze dei principali Paesi europei e del lavoro degli esperti del settore, l’accesso alla misura è regolato dalla prova dei mezzi e legato all'accettazione di progetti di reinserimento lavorativo e sociale. Nella definizione del beneficio si tiene conto della condizione economica del nucleo familiare e della sua relazione con una soglia di riferimento per l'individuazione della condizione di povertà. Al sussidio economico si somma un progetto personalizzato di attivazione realizzato dalle équipe multidisciplinari costituite dai Comuni associati a livello di ambito sociosanitario, in rete con tutti i servizi del territorio: un impianto già previsto dalla legge n. 328/00, che il ddl intende rafforzare grazie a fondi europei già stati stanziati e favorendo modalità stabili di gestione associata. Con l’approvazione della legge delega – conclude la Deputata – si pone una base solida per il cambiamento del nostro sistema di welfare e per la costruzione nel nostro Paese di una misura di protezione di reddito minimo, secondo la tradizione del modello sociale europeo".

21/02/2017 - 15:46

“Secondo Grillo sono i romani che dovrebbero cambiare la percezione che hanno della loro città. Se non ci trovassimo davanti ad una tragedia, questa farsa ci strapperebbe almeno qualche amaro sorriso. Ma purtroppo non è neanche così. Come può un comico che arriva a Roma, attraversa un paio di strade in centro barricato in un Suv, si chiude in riunione per qualche ora con la sindaca e poi riparte in tutta fretta, affermare che la città è un orologio svizzero tirato a lucido? Come può accusare i cittadini di non rendersi conto del grande balzo compiuto grazie al M5s? Gentile Grillo, impari a capire che il palcoscenico di un teatro è ben diverso da quello della vita reale di milioni di persone”.

Lo ha dichiarato la deputata Dem, Ileana Piazzoni.

16/02/2017 - 17:43

Positivo impegno preso dal sottosegretario Faraone durante il question time in commissione

“L’impegno del Ministero della Salute, espresso dal Sottosegretario Faraone, per adottare nel più breve tempo possibile il regolamento attuativo delle nuove norme in materia di indennizzi alle persone affette da sindrome da talidomide, ci rassicura sulla prossima piena operatività delle modifiche normative introdotte”. Lo dichiarano in una nota le deputate del Partito Democratico Ileana Piazzoni, Margherita Miotto e Stefania Covello, firmatarie di un’interrogazione sulla questione, discussa oggi durante il question time in commissione Affari Sociali della Camera.

“La legge 160/2016 - proseguono le deputate - ha infatti introdotto  nuove disposizioni in materia di indennizzo a favore delle persone affette dalla sindrome da talidomide, prevedendone l'estensione anche per i nati negli anni 1958 e 1966 (dal ‘59 al ‘65 la legge riconosce già l’indennizzo), nonché per i soggetti nati al di fuori di questo arco temporale che presentino malformazioni compatibili con la sindrome citata, in presenza di nesso causale tra l’assunzione del farmaco e le suddette malformazioni. Tale disciplina – spiegano le deputate –  ha portato a compimento un lungo percorso normativo, recependo il contenuto di diverse proposte di legge, che aveva visto la commissione Affari Sociali deliberare il 15 luglio 2015 un testo in sede legislativa. L'operatività delle norme introdotte è tuttavia legata all'adozione di un regolamento attuativo del ministero della Salute volto a modificare le procedure vigenti e a definire i criteri di inclusione e di esclusione delle malformazioni dei richiedenti, ai fini dell'accertamento del diritto all'indennizzo. L’avvicinarsi della scadenza dell’arco temporale indicato dalla legge per l’introduzione del regolamento aveva allarmato le associazioni dei soggetti che da anni attendono il riconoscimento del diritto all'indennizzo. Per questo motivo abbiamo interpellato il ministero della Salute, che, tramite il Sottosegretario Faraone, ha chiarito come il Consiglio Superiore di Sanità abbia reso in data 17 gennaio apposito parere circa le modifiche regolamentari da apportare, e come si stia provvedendo all'istituzione di un gruppo di lavoro congiunto con il ministero della Difesa per definire la redazione del nuovo regolamento. Auspichiamo che il percorso delineato dal ministero – concludono le deputate – possa portare alla conclusione dell’iter in tempi rapidi, in modo da rendere effettivo il diritto all'indennizzo per tutte le persone affette da sindrome da talidomide”.

14/02/2017 - 09:23

“È incredibile la noncuranza con cui #DiMaio mente, su tutto. E questo sarebbe il candidato premier! #marra #dimaiobugiardo”

Così su twitter la deputata dem Ileana Piazzoni

03/02/2017 - 12:20

“In pochi mesi di amministrazione romana, la sindaca Raggi ha collezionato una serie di incredibili cadute che a memoria è difficile ricordare qualcosa di simile. Ora la vicenda della polizza, che segue le indagini su falso e abuso di ufficio per il caso Marra, conferma un quadro inquietante su cui tutto il movimento 5 stelle deve fare chiarezza, a cominciare da Grillo, Di Maio e Di Battista, sempre pronti a sproloquiare sugli altri, ma ora sorprendentemente silenti. Roma è ormai allo sbando e senza una guida credibile. Cosa aspettano a spiegare cosa ci sia dietro a queste assurde vicende?”. Lo dichiara la deputata democratica Ileana Piazzoni.

13/01/2017 - 19:39

“Dichiarazioni come quelle rilasciate oggi dalla sindaca Raggi, che per attaccare il Governo arriva a strumentalizzare la morte di una clocharde, servono solo a negare l’evidenza del fallimento di una giunta completamente incapace di affrontare i problemi della Capitale”. Lo dichiara la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni.

“Esternazioni del genere – continua - sebbene facciano ormai parte del mantra del M5S, stonano del tutto con le responsabilità amministrative della giunta Raggi. Una giunta, occorre ricordare, che sul tema del contrasto alla povertà è stata l’ultima ad attivarsi per l’attuazione del Sostegno per l’Inclusione Attiva e che, riguardo l’assistenza ai bisognosi nelle giornate di freddo, si è limitata al minimo indispensabile, come ricordato anche oggi dalla Comunità S. Egidio. Senza considerare che pensare di poter risolvere i problemi delle persone senza fissa dimora con strumenti come il reddito di cittadinanza, significa non avere la minima idea di come mettere in campo politiche realmente efficaci per contrastare la grave emarginazione che caratterizza la homelessness”.

“Piuttosto che lanciarsi in tentativi goffo e di cattivo gusto di alzare il livello dello scontro in modo da  distogliere l’attenzione dai problemi interni della giunta e del M5S, la sindaca cerchi di amministrare la città. Con le polemiche strumentali, non sarà di alcun aiuto per i cittadini di Roma”, conclude.

09/01/2017 - 15:37

"Quando l’improvvisazione e l’incompetenza prendono il potere a rimetterci sono i più indifesi. Questa volta a subire la malagestione della sindaca Raggi sono i bambini e i ragazzi romani, rimasti al gelo". Lo dichiara Ileana Piazzoni, deputata romana del Partito Democratico-

"Altro che “operazione scuole calde”, le aule, delle scuole di ogni ordine e grado, sono gelate, molti genitori sono stati costretti a riportare a casa i bambini e gli studenti più grandi stanno in classe con il piumino, come previsto dai presidi . L’unica operazione andata in porto, dunque, è quella degli annunci. 
Una amministrazione seria, a fronte di un annunciato abbassamento delle temperature nella Capitale, non prende provvedimenti dell’ultimo minuto ma - sottolinea la deputata Dem- programma e possibilmente insieme ai dirigenti scolastici".

"Anche questa volta i cittadini romani hanno dovuto scontare l’arroganza dei 5 stelle che - conclude Piazzoni - hanno mostrato che l’unica cosa che tengono ben al caldo è il loro posto"

Pagine