23/06/2017 - 13:11

“I cittadini romani non si fanno prendere in giro e bocciano la sindaca Raggi con una sonora insufficienza”

- Così Ileana Piazzoni, deputata romana del Partito Democratico, commentando i risultati del sondaggio Ixé divulgato questa mattina sul giudizio dei cittadini sulla sindaca di Roma -
“Virginia Raggi ha portato al tracollo la città e lo ha fatto prendendo istruzioni da Casaleggio anche per l’ordinaria amministrazione. Ora – prosegue la deputata Dem - scopriamo anche il suo pieno coinvolgimento nella vicenda che riguarda l’assunzione del fratello di Raffaele Marra, dopo che per mesi ha sostenuto il contrario.
“Siamo stati facili profeti quando dicevamo che Roma sarebbe stata gestita da un genovese e un milanese, ma nessuno è arrivato a immaginare il castello di bugie messe in piedi dalla sindaca e il disastro che ne è conseguito per la città che dovrebbe essere la vetrina del nostro Paese. È il momento – conclude Piazzoni - che la Capitale abbia una guida vera e responsabile”
 

21/06/2017 - 13:06

“I dati diffusi oggi dall’Istat in occasione della presentazione del Report sulla redistribuzione dei redditi nel 2016, confermano che gli effetti delle principali misure introdotte dal Governo Renzi hanno realizzato concretamente la logica redistributiva che ne era alla base, ponendo fine al dibattito strumentale su bonus e provvedimenti spot”. Lo afferma la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni.

“Chi ha fatto appello a personali interpretazioni dei dati - prosegue Piazzoni - e degli indicatori dell’Istat per negare le finalità delle misure fiscali e a sostegno dei redditi varate in questi ultimi anni viene puntualmente smentito: il bonus degli 80 euro, l’aumento della quattordicesima per i pensionati e il Sostegno per l’inclusione attiva hanno aumentato l'equità della distribuzione dei redditi e ridotto il rischio di povertà. Analisi che conferma inoltre come, per diminuire il rischio di povertà, indicatore estremamente diverso da quello relativo alla povertà assoluta, risulti efficace il mix di politiche fiscali e di welfare fino ad oggi messo in campo. Un reddito di ultima istanza produce effetti maggiori nel contrasto alla povertà assoluta, obiettivo che vogliamo raggiungere con l’avvio in tempi brevi del Reddito di inclusione (Rei). Le valutazioni dell’Istat – conclude Piazzoni – non lasciano spazio per alcun trionfalismo, anzi ci stimolano a prendere in considerazione i punti che ancora oggi presentano delle criticità, come il minor impatto redistributivo sui giovani: è ancora tanto il lavoro da fare ma la strada intrapresa è quella giusta”.

09/06/2017 - 17:52

"Con il via libera da parte del Consiglio dei Ministri del decreto attuativo del ddl povertà si compie un passo decisivo per rendere operativo il Reddito d'inclusione (Rei), la prima misura nazionale di lotta alla povertà adottata nel nostro Paese." Lo dichiara la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni, relatrice alla Camera della legge delega sul contrasto alla povertà. "Il decreto recepisce il contenuto della legge delega e le indicazioni contenute nel memorandum siglato a Palazzo Chigi con l'Alleanza contro la povertà. Il Rei potrà contare già dall'anno prossimo su 2 miliardi di euro, per un sostegno economico sino a 485 euro mensili, destinato a oltre 600.000 famiglie. Un sostegno accompagnato dalla presa in carico del nucleo familiare in condizioni di difficoltà, per la realizzazione di percorsi di attivazione lavorativa e di inclusione sociale. Molto positivo l'allargamento della platea dei beneficiari rispetto al Sostegno per l'inclusione attiva (Sia) oggi in vigore, attraverso l'estensione della soglia di accesso sino a 6.000 euro ISEE e l'utilizzo di indicatore sul redditto disponibile, così come la previsione di un finanziamento certo per il rafforzamento della rete dei servizi territoriali, responsabili della presa in carico e dei percorsi di attivazione. Il decreto - spiega la Deputata - verrà adesso sottoposto alla Conferenza Unificata e alle Commissioni parlamentari competenti, prima di ricevere approvazione definitiva. Un iter che contribuirà a delineare i prossimi obiettivi: il graduale ampliamento dei destinatari, per realizzare l'universalità sancita dalla legge delega e la modernizzazione del nostro sistema di welfare, nella consapevolezza - conclude Piazzoni - di aver compiuto oggi primo atto reale e concreto nella lotta alla povertà e all'esclusione sociale.

08/06/2017 - 14:50

Solidarietà a Lorenzin

“Gli attacchi vergognosi del Deputato del M5S Sibilia al Ministro Beatrice Lorenzin sul decreto che prevede le nuove vaccinazioni obbligatorie rivelano il vero pensiero del partito di Grillo su di un tema cruciale per la tutela della salute di tutti i bambini italiani”. Lo afferma la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni, componente della commissione Affari sociali.

“A nulla sono serviti i goffi tentativi di smarcamento messi in piedi in questi mesi; il M5S avvalla ufficialmente pericolose posizioni antiscientifiche affermando l’inesistenza di un’emergenza epidemiologica, in barba ai 2.851 casi di morbillo registrati dall'inizio dell’anno, di cui il 90% afferenti a persone non vaccinate. E lo fa con le parole dell’esponente più propenso a simili dichiarazioni, collezionista di assurdità complottistiche ed irrazionali, a partire dal mancato sbarco dell’uomo sulla luna. Dichiarazioni condite poi dalle solite, sgradevoli, offese personali proprie dell'unica dialettica che appartiene al M5S. Alla ministra Lorenzin - conclude Piazzoni - va la mia solidarietà e l’incoraggiamento a proseguire in questa battaglia di civiltà, a difesa della salute di tutti”.  

26/05/2017 - 17:36

"Ma il Di Maio che affermava con volto serio che se un politico viene indagato si deve dimettere è lo stesso che afferma che Virginia Raggi, qualora fosse rinviata a giudizio, non si dovrebbe dimettere? Si, nessun errore, è la stessa persona che con consumato opportunismo incarna il perfetto  esponente del partito di Grillo, della doppia, morale”. Lo dichiara Ileana Piazzoni, deputata del Partito democratico.

“Quando si tratta dei loro si butta alle ortiche la verità e la dignità rimangiandosi tutto. Altro che codice etico, parole di Di Maio stesso, superiore alla legge italiana. Tutte fake news. Noi ci riconosciamo nella legge italiana, i 5 stelle la solo quando può essere utile ai loro esponenti”, conclude.

12/05/2017 - 13:41

Mantenuto servizio gratuito fondamentale per milioni di famiglie

"La notizia dell'accordo Caf-Inps per il rinnovo della convenzione per il servizio di compilazione Isee è da accogliere in maniera estremamente positiva”

- Lo dichiara la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni, Segretaria della Commissione Affari Sociali. –

“L’accordo permette di evitare la sospensione del servizio, annunciata a partire dal 15 maggio dalla Consulta dei Caf, consentendo così a milioni di famiglie – spiega la deputata Dem - di poter continuare ad usufruire gratuitamente del supporto fondamentale dei loro sportelli per la richiesta di prestazioni sociali agevolate. 5,4 milioni di nuclei familiari, infatti, ne hanno fatto ricorso nel 2016 e un significativo aumento (25%) è già stato registrato nei primi mesi del 2017, con la previsione di ulteriore incremento negli anni successivi, legato anche all'introduzione del Reddito di inclusione”.

“Il rinnovo della convenzione a seguito di stanziamento maggiore da parte dell'Inps - conclude Piazzoni - va nella direzione auspicata dall'interrogazione da me presentata, assieme a tutti i colleghi del Partito Democratico delle Commissioni lavoro e affari sociali, al Ministro Poletti e dai parere formulati dalle Commissioni XI e XII in merito alla conversione in legge della manovrina".

10/05/2017 - 16:42

"Il grossolano errore commesso dal Dipartimento Scuola del Campidoglio, che ha indicato il divieto di approvvigionamento di derrate alimentari in un raggio di ben 50 chilometri invece dei 5 necessari, comunicati dalla Asl Roma 6 e dalla Regione Lazio, lascia sgomenti”.

- Così in una nota Ileana Piazzoni, deputata romana del Partito Democratico. –

“Con quale leggerezza e noncuranza si può incorrere in una simile svista? –chiede la deputata Dem - Il divieto comunicato inizialmente avrebbe dovuto estendersi dal sud della Provincia di Latina sino alla città di Bracciano. Una comunicazione errata che – spiega Piazzoni - ha causato notevole allarme in tutti i cittadini della Provincia di Roma, e soprattutto nei titolari di aziende agricole. Rilevo che sui siti di alcuni Municipi la successiva correzione del Comune appare ancora in secondo piano rispetto all'erroneo comunicato originario”.

“Chiedo che il Comune di Roma si faccia carico di diffondere l'informazione esatta e di collaborare seriamente con le altre istituzioni, evitando – conclude Piazzoni - la diffusione di notizie false e allarmanti, che è davvero l'ultima cosa di cui i cittadini hanno bisogno".

09/05/2017 - 17:29

“L’incendio presso la Eco X di Pomezia, divampato venerdì scorso e spento completamente solo nella giornata di oggi, continua a causare allarme e forti preoccupazioni nella popolazione: l’amministrazione comunale deve fare chiarezza sulla situazione e assumersi le proprie responsabilità, relazionandosi con le altre istituzioni per risolvere i problemi causati dall'incendio ed evitando un atteggiamento di scaricabarile che non fa onore a chi si è assunto la responsabilità del governo di una città”. Lo afferma Ileana Piazzoni, deputata del Partito democratico.

“La convocazione di un consiglio comunale straordinario – continua - è un atto dovuto, l’occasione per spiegare senza minimizzare o creare allarmismo ingiustificato quali siano le conseguenze dell’incendio sulla salute dei cittadini, le ricadute sul territorio e soprattutto perché il Sindaco non sia intervenuto tempestivamente una volta ricevuta dal Comitato di quartiere ‘Castagnetta – Cinque Poderi’, nel novembre scorso, precisa segnalazione sull'accumulo di rifiuti che stava avvenendo alla Eco X e sulla conseguente pericolosità. Il sindaco ha il compito di garantire la sicurezza della città e assumendo ruolo di autorità sanitaria locale avrebbe potuto emanare già mesi fa apposite ordinanze urgenti, coordinando per tempo interventi con le autorità preposte”.

“Ci auguriamo che voglia farlo ora, mettendo in campo provvedimenti adeguati e facendosi promotore di un tavolo che coinvolga tutte le istituzioni, le autorità e le rappresentanze di quei settori che rischiano di subire danni ingenti per dare, questa volta in tempo, risposte certe ed efficaci”, conclude.

14/04/2017 - 15:10

“La firma del Memorandum contro la povertà, per l’attuazione del Rei, il Reddito d’inclusione, rappresenta una straordinaria esperienza di costruzione partecipata delle politiche pubbliche, il frutto del grande lavoro comune da parte del mondo associativo, del Parlamento e del Governo, nell'obiettivo di dotare il nostro Paese di una misura efficace di contrasto alla povertà”. Lo dichiara la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni, relatrice alla Camera del ddl povertà, presente alla cerimonia della firma dell’intesa, siglata questa mattina a Palazzo Chigi. “Il documento sottoscritto dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, dal Ministro Giuliano Poletti e da Roberto Rossini, Portavoce dell'Alleanza contro la povertà, sull'attuazione della legge delega approvata dal Parlamento, definisce precisi obiettivi ed impegni da realizzare nei prossimi mesi, a partire dal disegno del Rei e dalla necessità di raggiungere il prima possibile tutte le persone in condizione di povertà. “Particolarmente importanti – spiega la Deputata – sono l'introduzione, accanto a quella ISEE, di una soglia di accesso legata alla sola componente reddituale, che permette di modulare in maniera più equa la misura del sostegno (calcolata come differenza tra il reddito disponibile e la soglia citata) e determinare un sostegno più adeguato per le famiglie che vivono in affitto, nonché la previsione di un finanziamento certo e strutturale dei servizi: obiettivo della misura infatti è quello di realizzare percorsi di inclusione sociale e lavorativa, un traguardo raggiungibile con il potenziamento della rete territoriale dei servizi sociali e dei centri per l’impiego, con la prevista trasformazione di questi ultimi in centri per l’impiego e l’inclusione. La gestione associata della misura a livello degli ambiti sociali permetterà, inoltre, una maggiore efficacia degli interventi, valorizzando le migliori competenze e risorse che il nostro sistema di welfare possiede a livello di programmazione e gestione dei servizi. L’accordo siglato oggi – conclude – rappresenta un piano concreto di azione: mettiamoci ora tutti al lavoro per realizzare gli impegni presi, nella convinzione di aver compiuto un passo decisivo nella lotta alla povertà.” 

13/04/2017 - 13:38

Suo compagno di partito Rossi presenta legge per obbligatorietà profilassi per iscrizione all’asilo

“Come è possibile che deputati della Repubblica, come il collega Adriano Zaccagnini, si facciano promotori di iniziative che piegano il Parlamento a fare da cassa di risonanza a tesi senza fondamento scientifico e che mettono a rischio la salute pubblica come quella della presunta pericolosità dei vaccini? Leggendo il titolo dell’incontro che si tiene oggi a Montecitorio, la domanda sorge spontanea: quale sarebbe "l'altra verità" sui vaccini? Tutta la comunità scientifica internazionale è concorde nell’affermazione che i vaccini sono sicuri e fondamentali per garantire la nostra salute; lo sa bene Enrico Rossi, compagno di partito di Zaccagnini, che è primo firmatario di una legge regionale per rende obbligatoria la vaccinazione per l'accesso agli asili nido e alle materne. Un parlamentare, in un periodo in cui le coperture vaccinali stanno diminuendo, non può rendersi protagonista della diffusione di concetti che tutto il mondo scientifico e medico, compreso Emergency, Medici Senza Frontiere e l'Unicef, ritiene essere delle bufale”.

Lo ha detto Ileana Piazzoni, deputata del Pd componente della commissione Affari sociali della Camera.

05/04/2017 - 14:27

“La decisione presa dalla Regione Lazio e dalla Giunta Zingaretti di consentire nel mese prossimo, al seguito della conclusione di una fase progettuale, il ricorso alla pillola abortiva RU486 nei consultori, in regime ambulatoriale, rappresenta una svolta importante per la piena attuazione della legge 194”. Lo dichiara la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni, Segretaria della Commissione Affari Sociali della Camera.

“Questa decisione prosegue la strada del rafforzamento della tutela dei diritti delle donne intrapresa dalla Regione dopo il bando specifico per il servizio di interruzione volontaria di gravidanza dell’Ospedale San Camillo, rivolto a medici non obiettori. La Regione Lazio mette in campo azioni efficaci per garantire effettivamente il diritto delle donne all'interruzione volontaria di gravidanza: consentire l’aborto farmacologico nei consultori, in regime ambulatoriale, significa infatti offrire a tutte le donne la possibilità di scegliere una pratica meno invasiva e colpevolizzante del ricovero, come avviene nella larga maggioranza dei Paesi Europei. Un’iniziativa meritoria – conclude la Deputata – che auspico possa essere replicata e adottata su tutto il territorio nazionale”.

27/03/2017 - 10:07

“Le firme per la candidatura di Raggi a Roma tornano dal futuro e a sua insaputa. Il M5S dia riposte non slogan #honestà”

Lo scrive su Twitter Ileana Piazzoni, deputata romana del Partito democratico, in merito al servizio delle Iene andato in onda ieri sera.

23/03/2017 - 11:16

“Nel #M5S tanti giovani senza nessuna memoria storica.
Assenza sindaca #Raggi da celebrazioni #FosseArdeatine ne è ennesima dimostrazione”
Lo scrive su Twitter Ileana Piazzoni, deputata romana del Partito Democratico 

21/03/2017 - 13:57

“Ricorre oggi la giornata mondiale del servizio sociale, un giorno per riflettere sul valore del servizio sociale professionale nella promozione del benessere individuale e collettivo e per riconoscere l’importanza del ruolo svolto da questi professionisti all'interno della comunità”. Lo dichiara in una nota Ileana Piazzoni, deputata del Pd e segretaria della commissione Affari Sociali.

“Gli assistenti sociali - prosegue - sono il fulcro della rete di protezione a sostegno della società italiana, una società che ha visto crescere le richieste d'aiuto per l'impatto della crisi economica e per l'avanzare di nuovi fenomeni della modernità: dalla solitudine degli anziani nelle grandi aree metropolitane, alla crescente povertà relazionale, al peggioramento della condizione minorile, alle separazioni coniugali sino al crescente disagio abitativo. Il servizio sociale professionale rappresenta un punto di riferimento centrale sui nostri territori prevenendo, grazie all'impegno quotidiano di centinaia di professionisti, lo sfociare di situazioni problematiche in disagio diffuso, come ricordato oggi dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel messaggio inviato al Presidente nazionale del Consiglio dell'Ordine degli Assistenti Sociali. Tante le iniziative in tutta Italia sul tema di quest’anno “promuovere la comunità e la sostenibilità ambientale”: una tematica strettamente attuale, basti pensare alla ferita inferta dal sisma al nostro Paese e alla necessità di ricostruire non solo gli edifici, ma anche quel nucleo di rapporti e relazioni che costituiscono il tessuto sociale delle comunità locali. Il fitto programma spero possa essere anche l’occasione per rilanciare la necessità del rafforzamento dei servizi territoriali, una questione oggi ineludibile anche alla luce della prossima introduzione del Reddito di inclusione a seguito dell'approvazione del ddl povertà. La nuova misura di contrasto alla povertà prevede infatti il coinvolgimento diretto dei servizi nella presa in carico e nella realizzazione di percorsi di inclusione attiva. Il cambiamento e il miglioramento del nostro sistema di welfare – conclude Piazzoni – non può prescindere dalla valorizzazione di queste professionalità e da un reale potenziamento della rete di protezione.” 

09/03/2017 - 12:21

“L’approvazione definitiva da parte del Senato del ddl povertà rappresenta un grande passo avanti per il sistema di welfare del nostro Paese: l’Italia si dota finalmente di una legge per una misura universale di contrasto alla povertà”. Lo dichiara la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni, relatrice alla Camera della legge delega. “La scelta della maggioranza di procedere al Senato all'approvazione senza modifiche del testo prodotto dalla Camera dei Deputati consente di velocizzare l’iter per l’approvazione dei decreti legislativi, in modo da poter introdurre al più presto il reddito di inclusione (Rei), la misura di contrasto alla povertà delineata dalla legge delega: un risultato importante, fortemente voluto dal Presidente del Consiglio Gentiloni e da tutto il Partito Democratico. Dal settembre scorso – spiega la Deputata – è già attiva su tutto il territorio nazionale la misura del Sia, che verrà rinnovata per il 2017 aumentando le risorse e con nuovi criteri per facilitarne l’accesso. Il Reddito di inclusione, come il Sia, sarà inizialmente rivolto, in via prioritaria, ai nuclei familiari con figli minori, con persone con disabilità grave o che presentino al loro interno donne in stato di gravidanza, ma l’obiettivo della legge è quello di raggiungere gradualmente tutta la platea di coloro che si trovano in povertà assoluta, superando qualsiasi riferimento categoriale. Sulla base delle esperienze dei principali Paesi europei e del lavoro degli esperti del settore, l’accesso alla misura è regolato dalla prova dei mezzi e legato all'accettazione di progetti di reinserimento lavorativo e sociale. Nella definizione del beneficio si tiene conto della condizione economica del nucleo familiare e della sua relazione con una soglia di riferimento per l'individuazione della condizione di povertà. Al sussidio economico si somma un progetto personalizzato di attivazione realizzato dalle équipe multidisciplinari costituite dai Comuni associati a livello di ambito sociosanitario, in rete con tutti i servizi del territorio: un impianto già previsto dalla legge n. 328/00, che il ddl intende rafforzare grazie a fondi europei già stati stanziati e favorendo modalità stabili di gestione associata. Con l’approvazione della legge delega – conclude la Deputata – si pone una base solida per il cambiamento del nostro sistema di welfare e per la costruzione nel nostro Paese di una misura di protezione di reddito minimo, secondo la tradizione del modello sociale europeo".

Pagine