10/05/2016 - 16:59

“Le affermazioni sulle unioni civili del candidato a sindaco di Roma per il centrodestra, Alfio Marchini, non stupiscono e dimostrano una piena continuità, sul piano dei diritti, con l’indirizzo politico della peggiore destra romana”. Lo dichiara Ileana Piazzoni commentando la presa di posizione di Alfio Marchini che si è detto indisponibile, qualora eletto sindaco di Roma, a celebrare le unioni civili. 

“Considero molto gravi le dichiarazioni di Marchini non solo per la mancanza di rispetto verso l’intera comunità LGBT romana, ma anche per la leggerezza con cui ha dichiarato irrilevante, tra i compiti del primo cittadino, la promozione della parità dei diritti. Proprio i sindaci – prosegue la Deputata – dovrebbero spendersi in prima persona per rendere pienamente esigibili i diritti. Su un tema così importante, che tocca da vicino la dignità di migliaia di cittadini, la forma equivale alla sostanza e rendersi indisponibile a celebrare le unioni civili dà realmente la misura di cosa Marchini abbia in mente per Roma sul piano dell’uguaglianza. L’approvazione definitiva della legge sulle unioni civili, che ci apprestiamo a votare, renderà questo Paese più equo e più civile e Roma vedrà presto, come tutte le città italiane, celebrare le unioni civili. Marchini dovrà farsene una ragione ma sono sicura – conclude l’On. Piazzoni – che i cittadini romani lo priveranno di questa incombenza.

04/03/2016 - 16:14

“Casaleggio non teleguida Virginia Raggi: gli ordini glieli dà di persona. Ma bastano 6 ore a Milano per farle capire Roma?  #ballea5stelle”

Lo scrive su twitter la deputata romana del Pd,  Ileana Piazzoni, commentando la notizia della riunione che si è svolta  ieri a Milano tra Gianroberto Casaleggio e la candidata sindaco per Roma, Virginia Raggi.

28/01/2016 - 18:31

“Quella sulla responsabilità professionale del personale sanitario approvata oggi dalla Camera, è una legge attesa da oltre un decennio. Essa rimette al centro il rapporto di fiducia fra il paziente, il personale sanitario e le strutture nel loro complesso”. Lo afferma la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni.

“Il provvedimento – spiega - ha la funzione di riequilibrare un sistema caratterizzato, al giorno d’oggi, da un lato da un contenzioso imponente, in molti casi basato su richieste di risarcimento per errori 'presunti', e dall'altro da incertezza sui tempi per la corresponsione del giusto risarcimento al paziente danneggiato. Con le norme approvate oggi, il nostro Paese si riallinea al contesto europeo, garantendo e tutelando i professionisti della sanità e assicurando, nel contempo, ai pazienti la possibilità di un giusto e celere risarcimento per danni subiti, aumentando la responsabilità delle aziende sanitarie”.

“La nuova legge – continua la deputata democratica – rafforza la tutela del paziente danneggiato ampliando la responsabilità delle aziende, con onere della prova a loro carico e obbligo per queste ultime di stipulare polizza assicurativa. È prevista inoltre la possibilità di azione diretta contro le assicurazioni, mentre i medici e il personale sanitario risponderanno penalmente per dolo e colpa grave qualora si attengano alle buone pratiche cliniche e alle linee guida. Una legge equilibrata, che non fa sconti dunque al medico che si macchia di dolo o colpa grave ma che prevede, giustamente, che chi denuncia un danno abbia motivazioni e prove adeguate. Un testo che produrrà benefici anche in termini di salute, potendo i pazienti relazionarsi a un personale medico che lavorerà con la professionalità che caratterizza tutto il nostro sistema sanitario, ma senza più i condizionamenti limitanti della medicina difensiva”.

“La legge, approvata a larga maggioranza anche grazie al grande lavoro del relatore Federico Gelli, passa adesso al Senato, ma con il voto odierno si è compiuto un passo decisivo per porre fine a incertezze e speculazioni che spesso hanno prodotto medicina difensiva, spese inappropriate e aperto un varco, oggi non più incolmabile, fra professionisti della sanità e pazienti”, conclude.

21/01/2016 - 18:17

Grande occasione per ribadire desiderio di uguaglianza

“Sabato 23 gennaio sarò in Piazza della Rotonda a Roma per la mobilitazione #SVEGLIATITALIA assieme a migliaia di cittadini e associazioni, per ribadire la necessità che si approvi rapidamente la legge sulle unioni civili attualmente in discussione al Senato. Il nostro Paese è drammaticamente in ritardo rispetto al resto dei Paesi europei nel riconoscimento dei diritti e dell’uguaglianza alle persone LGBTQ, vero e proprio fanalino di coda dell’intera Unione. Una situazione di vuoto normativo che causa negazione di diritti e che ha portato le più alte Corti, nazionali e internazionali, a sollecitare il Parlamento a legiferare e, da ultimo, alla condanna del nostro Paese da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo. Il ritrovato protagonismo dell’Italia in Europa deve necessariamente realizzarsi anche sul piano del riconoscimento dei diritti, aderendo appieno a un quadro comunitario da tempo delineato contro ogni forma di discriminazione. Per questo motivo è necessario approvare rapidamente il ddl Cirinnà, una proposta frutto di mediazione e che già nell'attuale formulazione rappresenta la dimensione minima e indispensabile di riconoscimento giuridico. Ulteriori indugi o fuorvianti prese di posizione esulano dal tema fondamentale: affermare finalmente il diritto a una vita dignitosa per tutte quelle persone che da troppo tempo aspettano di veder loro riconosciuta dalla politica una piena parità di diritti, alla stregua di milioni di cittadini europei. Per non compromettere un cammino faticoso che, dopo anni di titubanze e chiusure, vede finalmente all'orizzonte un traguardo certo auspico una grande partecipazione in tutte le piazze italiane alla mobilitazione di sabato, affinché venga ribadito chiaramente, ancora una volta, quel desiderio di uguaglianza che accomuna la larghissima maggioranza degli italiani".

11/09/2015 - 16:33

“In questa fase di profonda riforma del nostro sistema di pubblica amministrazione ritengo doveroso accendere i riflettori anche sul settore dei servizi sociali e sociosanitari, la cui modalità di gestione è importante quanto l'entità delle risorse disponibili per i servizi". Lo afferma in una nota la deputata del Partito Democratico, Ileana Piazzoni.

“A quindici anni dall'approvazione della legge 328/2000, che ha innovato le modalità di programmazione e gestione a livello locale dei servizi sociali puntando sull'associazione dei Comuni in ambiti territoriali, nelle Regioni si sono affermati modelli organizzativi molto diversi, con differenze significative nei livelli di efficacia ed efficienza. Lunedì pomeriggio, presso la Sala del Refettorio della Biblioteca della Camera dei Deputati, proveremo a mettere in luce queste differenze, per individuare punti di forza e punti di debolezza e anche per provare a capire quali interventi proporre per migliorare una normativa nazionale che raramente ha tenuto conto delle necessità scaturite da questa nuova impostazione”.

“Al convegno – conclude Piazzoni – parteciperanno esperti, assessori, parlamentari provenienti da diverse Regioni, l’Anci e il Sottosegretario alla Pubblica Amministrazione Angelo Rughetti, proprio nello spirito di un confronto critico e costruttivo fra diverse esperienze che possa suggerire soluzioni idonee ad uniformare un quadro frammentato”.

17/07/2015 - 20:31

“Quanto accaduto oggi a Casale San Nicola, dove l'arrivo di 19 richiedenti asilo ha dato luogo a una manifestazione d'odio e a scontri che hanno portato al ferimento di diversi agenti, rappresenta un episodio di violenza ingiustificabile.” Lo afferma in una nota la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni. “Il quadro è ormai chiaro, la sistematica operazione volta a fomentare l'odio verso i migranti da parte delle forze politiche di destra si concretizza poi in parate, rappresaglie o atti violenti che vedono il coinvolgimento diretto di organizzazioni dichiaratamente fasciste come Casa Pound. In nessun Paese civile l'accoglienza di 19 persone, può rappresentare una situazione di emergenza sociale. Siamo di fronte a un clima d'odio senza precedenti montato ad arte da chi, per anni, ha portato avanti politiche fallimentari sull'immigrazione e ancora oggi continua a speculare sulla pelle dei più deboli. Esprimo tutto il mio sostegno al Prefetto Gabrielli, che sta gestendo in maniera saggia la situazione, con una distribuzione equa delle persone sul territorio cittadino, proprio per evitare quelle grosse concentrazioni che negli anni hanno dato luogo a gestioni non trasparenti e a disagi senza fine per i migranti e i cittadini. Mettere fine a queste continue strumentalizzazioni e alle violenze che ne conseguono è compito di tutti – conclude Piazzoni – a partire dalle Istituzioni.

15/07/2015 - 19:49

“La Commissione Affari sociali della Camera ha oggi approvato in sede legislativa la proposta di legge che estende gli indennizzi in favore delle persone affette da sindrome da talidomide, un voto chiave che – evitando il passaggio in Aula del provvedimento – consente di procedere in tempi più rapidi verso l’approvazione definitiva, che dovrà avvenire al Senato”. Lo dichiara Ileana Piazzoni, deputata del Partito Democratico per commentare l’approvazione della proposta di legge sull’estensione degli indennizzi per le persone affette da sindrome da talidomide, problema su cui la deputata ha presentato una apposita proposta di legge.

“Quella della talidomide – spiega Piazzoni - è una vicenda tristemente nota: tra gli anni Cinquanta e Sessanta, in Europa, per effetto di una molecola (il talidomide) contenuta in un farmaco sedativo somministrato a donne nei primi mesi di gravidanza, erano nati migliaia di bambini colpiti da malformazioni. Solo nel 2009, nel nostro Paese, è stato riconosciuto un indennizzo per i soggetti affetti da tale sindrome, ma limitato dalla legge ai soli nati tra il 1959 e il 1965.

“La legge oggi approvata – spiega la deputata democratica - estende gli indennizzi anche ai soggetti affetti da sindrome da talidomide nati nel 1958 e nel 1966, a seguito di un'attenta analisi della casistica e delle istanze delle associazioni che da anni si battono per far emergere casi di persone affette da questa patologia ed esclusi dall'indennizzo”.

“Si conclude così – aggiunge Piazzoni - un iter lungo su una questione aperta da inizio legislatura, sulla quale avevo presentato apposita proposta di legge – che ha visto un importante e congiunto lavoro da parte della Commissione, scaturito nell’approvazione pressoché unanime di oggi.

“La soluzione legislativa adottata restituisce giustizia e la possibilità di un immediato ristoro a quei cittadini che da anni aspettano questo giusto riconoscimento”, conclude Ileana Piazzoni.

 

09/07/2015 - 20:11

"Voglio esprimere tutta la ma mia solidarietà e vicinanza ai giornalisti e a tutti i lavoratori di Radio Città Futura, storica emittente radiofonica del panorama romano, una voce plurale e libera che con un palinsesto e format innovativi ha sempre garantito informazione e approfondimenti di qualità". Lo dichiara in una nota la Deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni. "I lavoratori, oggi in sciopero, hanno sempre garantito con professionalità la messa in onda delle trasmissioni, nonostante, a causa della difficile situazione economica della Radio, non percepiscano da mesi lo stipendio. Auspico che possa trovarsi al più presto una soluzione che veda coinvolti la proprietà, i giornalisti e tutti i lavoratori per rilanciare e non spegnere la voce di questo importante presidio d'informazione libera."

 

25/06/2015 - 20:30

Sondini nasogastrici, sonde endotracheali, cateteri venosi sono solo alcuni dei molti presidi medici plastici utilizzati nei reparti di pediatria, ostetricia e ginecologia e nell'assistenza quotidiana domiciliare ai bambini disabili. La quasi totalità degli approvvigionamenti di questi presidi a disposizione delle strutture sanitarie contengono particolari prodotti chimici denominati ftalati, che vengono aggiunti alle materie plastiche per migliorarne la flessibilità e la modellabilità". Lo dichiarano i deputati del Partito Democratico Fabio Lavagno e Ileana Piazzoni, che per queste ragioni hanno voluto sottoporre questa delicata tematica all'attenzione del Ministro della Salute attraverso un'interrogazione parlamentare.

"Purtroppo gli ftalati – continuano Lavagno e Piazzoni - risultano pericolosi per la salute umana, in particolare per quanto riguarda il sistema endocrino, sino a compromettere la fertilità. Per contrastare tale nocività vige infatti una normativa piuttosto restrittiva per quanto riguarda l'utilizzo di questi prodotti nelle plastiche utilizzate per la fabbricazione dei giocattoli”.

“I prodotti medicali contenenti ftalati – continuano i due deputati democratici - possono essere temporanei, ma anche impiantati direttamente nel corpo o tenuti in esso in permanenza per anni. Esistono prodotti alternativi a questi presidi, ma vengono spesso esclusi dai bandi delle aziende sanitarie in ragione di un costo maggiore, generalmente il doppio”.

“Pur comprendendo le ragioni che portano a un tentativo di riduzione delle spese sanitarie risulta difficile accettare che non vengano perseguite alternative meno dannose, seppur più costose, in particolare per le cure neonatali ed infantili", concludono Fabio Lavagno e Ileana Piazzoni.

 

01/04/2015 - 19:40

"Le parole del Presidente dell’INPS Tito Boeri, che oggi ha ribadito la volontà di istituire una forma di reddito minimo per le persone rimaste senza lavoro nella fascia d’età tra i 55 ed i 65 anni, sono importanti perché rilanciano l’attenzione sulla necessità di introdurre finalmente una misura fondamentale del modello sociale europeo, per il contrasto della povertà e per il sostegno all'autonomia delle persone”. Lo dichiara la deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni.

“E' tuttavia indispensabile – continua Piazzoni - che l’intera questione venga affrontata in maniera complessiva, evitando di andare nel senso di un'ulteriore settorializzazione degli interventi. La caratteristica che contraddistingue in negativo il sistema di Welfare italiano rispetto a quello europeo è infatti la sua estrema frammentazione in prestazioni categoriali, e necessita pertanto di una profonda riorganizzazione verso un universalismo selettivo, capace di includere tutti coloro che si trovano in stato di bisogno”.

“Nel dibattito attuale intorno al reddito minimo – spiega la deputata democratica - si continua a registrare molta confusione, a partire dalla proposta del M5S che chiama reddito di cittadinanza una misura in realtà di reddito minimo, non legandola peraltro all'indispensabile riordino delle molteplici prestazioni assistenziali oggi esistenti, ma disperse in tanti strumenti e tra diversi livelli di governo. C'è urgenza di riportare in primo piano il dibattito sul reddito minimo, quale perno della riorganizzazione del sistema di welfare, nella consapevolezza che il processo di integrazione europea deve riguardare anche il necessario adeguamento del nostro sistema di protezione sociale, le cui lacune sono tra le cause principali degli effetti peggiori causati dalla crisi sul sistema italiano", conclude Ileana Piazzoni. 

 

24/03/2015 - 20:35

"Il clima d'odio propagato dalla Lega Nord e dal suo segretario si fermi al più presto, perché non è tollerabile assistere ad attacchi, offese e autentiche intimidazioni sui social network come quelle cui è stato fatto vittima il collega Khalid Chaouki". Lo dichiara la deputata del Partito Democratico Ileana Piazzoni.

"Il nuovo corso leghista – continua Piazzoni - quello, per intenderci, delle alleanze con i movimenti neofascisti, ha sdoganato un complesso di atteggiamenti razzisti e intolleranti precedentemente considerati motivo di vergogna. Oggi, invece, offendere un deputato della Repubblica con frasi sguaiate, violente, arroganti, diventa addirittura un motivo di vanto per Salvini nei confronti dei suoi fan”.

“Si tratta – spiega la deputata democratica – di una deriva pericolosa, proprio perché questo genere di atteggiamento e linguaggio non è limitato al web, dove è amplificato anche da un’assenza di filtri e di regole sui social media, ma si diffonde nelle nostre strade, nelle nostre scuole, sui posti di lavoro. E’ per questo motivo importante che ognuno si attenga al proprio senso di responsabilità di fronte al dilagante razzismo e alla diffusione di messaggi xenofobi e violenti, nonché la loro esaltazione”.

“Piena solidarietà e sostegno a Khalid che, sono sicura, non si farà intimidire da questa barbarie, ma continuerà a svolgere il suo prezioso lavoro, con affianco la stragrande maggioranza del Paese e dei cittadini democratici, che non si riconosce certo nella violenta xenofobia di Salvini”, conclude Ileana Piazzoni.

 

13/03/2015 - 19:34

"Esprimo la mia solidarietà a Francesca Danese, sotto scorta a seguito di minacce e intimidazioni ricevute per il lavoro svolto come assessore alle politiche sociali del Comune di Roma". Lo dichiara in una nota la deputata Ileana Piazzoni del Partito democratico. "L'impegno dell'assessore Danese si sta rivolgendo nell'ambito del rinnovamento profondo degli interventi sociali che di recente sono finiti anche nelle indagini su mafia Capitale. Non stupiscono purtroppo le intimidazioni da parte di quel mondo criminale che proprio in questi ambiti costruiva e continua a costruire un sistema economico illecito. A Francesca voglio garantire la mia indiscussa vicinanza, con la consapevolezza dell'importanza fondamentale dell'opera di rinnovamento che sta apportando nella gestione del sociale a Roma: fondamentale non solo per smantellare il cancro malavitoso nelle maglie del welfare capitolino, ma anche per inaugurare una gestione nuova, pulita ed efficiente dello stesso sistema sociale. Francesca Danese non è sola - conclude la parlamentare Pd - e il suo lavoro potrà contare sempre sul supporto delle istituzioni a tutti i livelli e di tutti i cittadini per bene". 

 

11/02/2015 - 20:59

"L’ennesima strage nel Mediterraneo, con oltre 300 migranti tra morti e dispersi, mette tutti di fronte alla proprie responsabilità". Lo sostiene in una nota la deputata Ileana Piazzoni del Partito democratico. "Ho sempre sostenuto la fondamentale efficacia dell’operazione “Mare Nostrum” nell’assicurare il soccorso in mare, una convinzione rafforzata nelle mie visite a bordo delle navi della Marina, parlando con gli uomini e le donne in prima linea per salvare vite umane in alto mare, toccando con mano il loro straordinario lavoro. Le miglia marittime tagliate fuori dall’area di intervento dall'operazione europea “Triton”, hanno un prezzo inaccettabile da pagare in vite umane. Di parole, di cui molte fuori luogo, ne sono state dette anche troppe. E’ necessario che l’Europa si doti immediatamente di un sistema di ricerca e salvataggio in mare efficace, ma soprattutto che si esca completamente da ogni logica emergenziale: l’immigrazione verso il nostro continente è un fenomeno stabile e ben documentato, per questo è il momento di aprire canali sicuri e legali che garantiscano la protezione e la tutela dei diritti umani di rifugiati, migranti e richiedenti asilo che attraversano il Mediterraneo".

 

11/02/2015 - 12:25

"La nomina di Mauro Alessandri a Vicesindaco della città Metropolitana di Roma è un'ottima notizia e un importante passo in avanti verso la piena realizzazione del nuovo ente". Lo dichiara la deputata Pd Ileana Piazzoni.

"La città Metropolitana – prosegue - si avvia infatti a rompere tutti gli argini di divisione tra Roma e la sua Provincia, grazie anche alla figura di Alessandri che andrà ad affiancare Ignazio Marino nella guida dell'area vasta. Giovane Sindaco di Monterotondo, sarà una figura di cambiamento e competenza, che potrà garantire una visione ampia e moderna sulle specificità e le evoluzioni di questo territorio. A lui vanno i miei migliori auguri di buon lavoro con l'impegno di intraprendere un'azione sinergica e positiva con le Istituzioni a tutti i livelli".

 

28/01/2015 - 15:26

“Esprimo grandissima soddisfazione per l'approvazione da parte di Roma Capitale del registro delle Unioni Civili, un traguardo di civiltà che arriva dopo una lunga attesa e un grande lavoro in Consiglio comunale e nei Municipi”. Lo dichiara in una nota la deputata Ileana Piazzoni del Partito democratico.

“Roma garantirà finalmente uno strumento di riconoscimento per tutte quelle forme di convivenza e affettività che oggi non godono di pari diritti rispetto alle situazioni familiari sancite dal matrimonio. Questo obiettivo è stato raggiunto nonostante i sabotaggi vergognosi e sproporzionati messi in atto dalla destra, e nonostante l’opposizione oscurantista e provocatoria di certe sigle vicine alla stessa destra capitolina che hanno esposto striscioni omofobi in piazza del Campidoglio e persino in aula durante la seduta”.

“Anche per questo – prosegue la parlamentare Pd –, lo strumento del registro delle Unioni Civili è portatore di un valore simbolico e politico altissimo, poiché il cammino intrapreso da Roma Capitale potrà fare da traino al processo legislativo in tema di diritti civili, anche in Parlamento. Il Consiglio comunale capitolino e il sindaco Ignazio Marino hanno coraggiosamente portato avanti un coerente disegno di civiltà e di attenzione ai bisogni di tutti. Un ringraziamento particolare – conclude Piazzoni – va alla Consigliera Imma Battaglia che si è spesa enormemente per questo obiettivo, e alle associazioni che operano in difesa dei diritti delle persone omosessuali e transessuali, il cui impegno è stato fondamentale per il raggiungimento di questo importante traguardo”.

 

Pagine