08/07/2014 - 12:27

“William Michelini è stato per me un carissimo amico ed un compagno prezioso di lotta ed impegno politico. Mi ha insegnato tantissimo. Michelini ha rappresentato per tante generazioni di militanti e dirigenti della sinistra, nel suo rigore, nella sua passione, nella sua onestà davvero il meglio della straordinaria generazione della Resistenza. Ci mancherà moltissimo. A lui rendiamo omaggio con il rispetto che si deve ad un grande uomo”.

Lo ha detto Andrea De Maria, deputato del Pd.

 

07/07/2014 - 19:42

L’esempio di Nadia Gentilini che si è opposta a una grande speculazione, ora va protetta

“Anche in Liguria la forza delle mafie sta fuori dalle mafie: la storia di Nadia Gentilini è paradigma. La Commissione Antimafia è in missione in Liguria per due giorni, con base ad Imperia: le Autorità locali che stiamo sentendo ci parlano di una presenza silenziosa, ramificata, spesso sottovalutata. La 'ndrangheta ha avuto una grande capacità di stringere legami con esponenti politici soprattutto per fare affari, utilizzando il minimo di violenza possibile, per non attirare l'attenzione. In Liguria si investono capitali ingenti soprattutto nell'edilizia. In questo quadro un'attenzione speciale merita la complicata vicenda di Nadia Gentilini, che ha avuto il coraggio di opporsi ad un grande tentativo di speculazione. Perché non capiti alla Gentilini quello che è capitato a tante vittime innocenti di mafia: prima solitudine, delegittimazione, poi l'eliminazione fisica. Forte ci è arrivato su questo piano l'appello della dott.ssa Canepa a non lasciare sole le persone oneste più esposte”.

Così Davide Mattiello, deputato Pd della commissione Antimafia.

 

07/07/2014 - 19:24

Neppure Berlusconi era arrivato a tanto disprezzo principio legalità

"La proposta di legge che il Movimento 5 Stelle ha portato in Aula per la soppressione di Equitalia, contiene una maxi-sanatoria dei ruoli esistenti con un costo, se mai approvata, di 144 miliardi di mancate entrate per la pubblica amministrazione". E' quanto dichiara Marco Causi, capogruppo PD in Commissione Finanze a Montecitorio.

"Si tratterebbe, com'è ovvio – spiega Causi -, dell'anticamera del fallimento per lo Stato italiano. Ma la cosa più inaudita è che la maxi-sanatoria voluta dai 5 Stelle su sanzioni e interessi, sarebbe a esclusivo vantaggio di chi non ha pagato le imposte dovute, con tanti saluti a chi invece le tasse le paga, e con tanti saluti al principio di legalità. Principio di cui i 5 Stelle si riempiono la bocca, ma che dimenticano immediatamente quando c'è da lucrare qualche consenso sull'onda della crisi sociale e del populismo".

"Abbiamo chiesto una relazione tecnica alla Ragioneria Generale dello Stato - continua Causi - per certificare in modo inoppugnabile l'irrealizzabilità di questa balzana proposta. E ribadiamo con forza che le tasse vanno ridotte a favore di chi lavora e di chi fa impresa, come ha fatto il Governo Renzi con l'Irpef e con l'Irap, e non a vantaggio dei furbi che, non pagando le imposte, fanno mancare il loro contributo al funzionamento dei beni e dei servizi pubblici universali e delle politiche di redistribuzione garantite dallo Stato", conclude Causi.

 

07/07/2014 - 19:20

In programma lunedì 14 luglio con Madia, Orlando e Cantone

Quanti euro si spendono ogni anno in appalti pubblici? A quanto ammonta la corruzione? E quali sono le relazioni tra questi due aspetti della spesa pubblica?

Parte da qui, dalla necessità cioè di riflettere su cosa non va o non è andato nell’attuale normativa sugli appalti pubblici e proiettarsi verso un futuro dal bollino ‘corruption free’, che il gruppo Pd ha organizzato un seminario, “Appalti pubblici e corruzione. Dalla legittimità formale alla legalità sostanziale, in programma lunedì 14 luglio (dalle 14 in poi) presso la Sala della Regina a Montecitorio. Vi parteciperanno, fra gli altri, i ministri Marianna Madia e Andrea Orlando, il viceministro Riccardo Nencini e il capo dell’Anticorruzione Cantone. A coordinare i lavori, Donatella Ferranti, Raffaella Mariani ed Ermete Realacci.

 

07/07/2014 - 19:13

La richiesta della Commissione europea agli stati membri Ue di stabilire regole più severe per le sponsorizzazioni dei giochi online è un’ottima iniziativa. E’ opportuno che anche a livello parlamentare, nella imminente discussione della legge sul gioco d’azzardo, l’Italia recepisca questo indirizzo che va nella direzione del contrasto alla diffusione di un fenomeno, le cui conseguenze sono ormai molto rilevanti sulla salute delle persone colpite da dipendenza.

Lo afferma Margherita Miotto, deputata del Pd e componente della commissione Affari sociali della Camera.

 

07/07/2014 - 18:51

“Siamo ormai al teatro dell’assurdo: un giorno Zaia fa da sponda ai referendari per la secessione del Veneto dall’Italia e il giorno dopo, di fronte alla nascita della Città Metropolitana, ha il coraggio di urlare al colpo di Stato”.

 A dirlo Andrea Martella, vice presidente del gruppo del PD alla Camera, in replica al nuovo attacco del Presidente del Veneto.

“La Città Metropolitana di Venezia è stata approvata per legge e per legge si dovrà realizzare. Ed oltre ad essere un’innovazione istituzionale, rappresenta quel cambio di mentalità che Zaia non è in grado di compiere. L’unica cosa davvero offensiva sono questi continui, ripetuti attacchi da parte di chi ha già dimostrato, sul tema dell’indipendenza veneta, di non essere garante delle regole democratiche, costituzionali e delle istituzioni”.

 

07/07/2014 - 18:18

“L’ultima, abnorme uscita di Grillo sulle riforme pare tanto l’atteggiamento di chi non aspettava che un pretesto per uscire da una situazione d’impasse. Quando si passa dalle urla al dialogo, Grillo non può far altro, lui sì, che far saltare il tavolo”. Lo dichiara Federico Gelli, deputato del Partito Democratico.

“La confusione nel M5S – spiega Gelli – regna sovrana. Qualcuno ha capito qual è la proposta elettorale di Grillo? In pochi mesi siamo passati dal Porcellum, al proporzionale, attraverso il Mattarellum, fino all’ultima versione, almeno per ora, del Complicatellum. Viene quindi il sospetto che l’atteggiamento di Grillo non sia altro che un modo per sottrarsi all’imbarazzo della confusione delle idee, perché per trattare bisogna averne almeno una chiara”.

“Dal momento che, comunque, nel M5S esistono persone, come Di Maio, che dimostrano l’apertura e la buona volontà necessaria a confrontarsi, auspichiamo che la linea costruttiva del movimento prevalga sullo sfascismo del leader, e risponda formalmente ai 10 punti del Pd sulla legge elettorale”, conclude il deputato democratico.

 

07/07/2014 - 17:55

Parla di dittatura, ma nello stesso tempo toglie parola e spazio ai suoi e annulla tutto lo sforzo che i parlamentari 5 stelle stavano facendo per uscire dall’isolamento e dare un contributo alle riforme. Grillo non regge il gioco democratico e torna alle antiche usanze: insulta le istituzioni, il premier Renzi e gli elettori che hanno portato il Pd al 40 %. 

Non ci abbasseremo mai al suo livello: la miglior risposta agli insulti è fare dell’Italia un paese moderno ed efficiente con quelli che hanno veramente a cuore il futuro del paese. Lo ha dichiarato l’on. Walter Verini, capogruppo Pd Commissione Giustizia, Camera dei Deputati.

 

07/07/2014 - 17:45

“Oggi nella conferenza stampa dei rappresentanti del M5s sono state avanzate proposte nuove e interessanti che vanno nella direzione della riforma elettorale a cui da mesi stiamo lavorando. Si è trattato di un passo avanti che non vogliamo trascurare, né lasciar cadere, nella consapevolezza che non si ricomincia da zero perché il percorso è già parecchio avanti.

Purtroppo a quella conferenza stampa è seguita l’ennesima invettiva di Grillo contro il Pd. Accuse inaccettabili che cercano di chiudere qualsiasi spiraglio rispetto alle aperture di Di Maio e degli altri esponenti M5s e dimostrano come sulla strategia sulle riforme non ci sia una posizione chiara nel movimento.

Un atteggiamento, quello di Grillo, che dimostra come abbiamo fatto bene ad aspettare la formalizzazione delle proposte per essere certi che i rappresentanti parlassero davvero a nome del Movimento”. Lo dichiara il vice presidente del Gruppo Pd della Camera, Andrea Martella.

 

07/07/2014 - 13:14

“Gli incontri, soprattutto su temi fondamentali come quelli che riguardano la Costituzione e la legge elettorale, hanno senso solo se possono portare a risultati proficui per il cammino delle riforme. Qundi nessuna chiusura al M5s, ma è indispensabile avere risposte concrete alle questioni indicate dal Pd. Non possiamo accettare uno show fine a se stesso. Se il M5s ha una reale volontà di confrontarsi con il Partito democratico risponda formalmente ai nostri punti e, se in base alle loro risposte ci saranno le condizioni, il dialogo potrà riprendere”. Lo dichiara Ettore Rosato, della presidenza del Gruppo Pd della Camera.

 

07/07/2014 - 13:09

Capiamo la necessità di innovare e aprirsi a nuove forme di comunicazione, ma il dibattito su come si cambiano le regole dello stato democratico si fa sulla base di documenti e posizioni precise. Come volevasi dimostrare, alla disponibilità messa per iscritto dal Partito Democratico, i grillini hanno risposto con la solita chiusura. Peccato, noi restiamo disposti a un incontro, ma con regole e punti chiari: mai come in questa fase il tempo è prezioso e in generale non è mai bene abusare della pazienza dei cittadini.

In attesa dunque di risposte, proseguiamo serenamente nelle sedi istituzionali il confronto, a cui mesi fa il M5s aveva dichiarato di non voler partecipare.

Lo ha dichiarato l’on. Emanuele Fiano, capogruppo Pd Commissione Affari Costituzionali, Camera dei Deputati.

 

07/07/2014 - 11:58

Oggi, lunedì 7 luglio, alle ore 17 presso la sala della Mercede, via della Mercede 55, Roma

Saranno presenti, fra gli altri,

Chiara Scuvera, deputata del Pd componente della commissione bicamerale sull’Infanzia e prima firmataria della proposta di legge n. 2308 ‘Disposizioni per garantire l'eguaglianza nell'accesso dei minori ai servizi di mensa scolastica’

Raffaela Milano, direttrice dei programmi Italia-Ue di Save the Children

Roberto Reggi, sottosegretario al ministero dell’Istruzione

Valeria Fedeli, vicepresidente del Senato

Sandra Zampa, vicepresidente della commissione bicamerale sull’Infanzia

Ileana Piazzoni, deputata del gruppo misto

Milena Santerini, deputata di Per l’Italia

Vanna Iori, deputata del Pd e responsabile nazionale Infanzia.

I lavori saranno coordinati da Chiara Scuvera, prima firmataria della proposta di legge.

Recenti fatti di cronaca hanno messo in evidenza come il servizio delle mense scolastiche non sia prestato in modo omogeneo sul territorio nazionale. La povertà infantile ha raggiunto in Italia il milioni di casi - come denunciato in un recente rapporto di Save the Children -; scopo della proposta di legge, firmata da un gruppo trasversale di deputati, è un welfare a misura dei più piccoli e prevedere che le mense scolastiche vengano definite livello essenziale delle prestazioni.

 

04/07/2014 - 18:05

“Il nuovo piano industriale deve farsi carico dei 2251 lavoratori indicati come ‘esuberi’”

“Le prospettive del piano industriale Alitalia - Ethiad devono avere anche l'obiettivo di ricollocare e valorizzare i 2251 lavoratori e lavoratrici indicati come "esuberi", cioè le stesse persone che in questi anni hanno dato moltissimo all’azienda”. Lo ha detto il deputato del Pd Stefano Fassina partecipando oggi al sit in dei lavoratori dell’Alitalia svolto davanti a Montecitorio.

“Il governo deve continuare il suo impegno e noi ci faremo carico della nostra parte in Parlamento per una conclusione della vicenda che consideri l'insieme delle attività aeroportuali, dall'handling alla manutenzione, e le soluzioni di distribuzione del lavoro che consentano di trattenere tutto il personale in attività. Ci sono punti di difficoltà ma anche grandi opportunità da cogliere per migliorare la qualità dei servizi e invertire il trend di ridimensionamento dell'occupazione”.

 

04/07/2014 - 18:04

“Le notizie che arrivano dagli Stati Uniti d’America confermano la bontà della nostra proposta di moratoria sugli F35 e di richiesta di un dimezzamento delle spese. Il rigore con cui la Difesa americana tratta questo tema ci tranquillizza molto. Il Pentagono conferma di occuparsi in maniera molto seria delle proprie competenze”. Lo dice Gianpiero Scanu, capogruppo Pd in Commissione Difesa alla Camera.

“Molte delle nostre obiezioni - prosegue Scanu - erano consequenziali alla presa d’atto di tutta una serie di riserve e valutazioni critiche espresse soprattutto in sede americana. La nostra partecipazione al progetto non è in discussione; ma, allo stesso tempo, considero impossibile che si possa procedere all’acquisto anche di un solo aereo senza che ci sia un riconoscimento unanime della sicurezza e della praticabilità di questo strumento. Ritirarci adesso sarebbe prematuro e per questi ci muoveremo col buonsenso. Certamente non compreremo aerei che non siano assolutamente affidabili”.

 

04/07/2014 - 17:42

Lunedì 7 luglio, dalle 17 alle 20, presso la Sala del Refettorio di Palazzo San Macuto (via del Seminario, 76) a Roma, si terrà la presentazione di “Stamina una storia italiana", libro di Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari Sociali della Camera, e della giornalista Paola Benedetta Manca.

Le autrici ne discuteranno con Amedeo Bianco, senatore del Pd, Paolo Bianco, direttore del Laboratorio staminali del dipartimento di Medicina molecolare alla Sapienza di Roma, Pierpaolo Vargiu, presidente della commissione Affari Sociali della Camera. Modera Paolo Russo. 

L’incontro è stato organizzato nell’ambito di "Un libro per discutere", iniziativa promossa dalla Presidenza del Gruppo parlamentare Pd.

 

Pagine