Dl fiscale: Mancini, abbassiamo le tasse senza ridurre i servizi

  • 05/12/2019

Archiviata la flat tax per i ricchi, più soldi ai lavoratori

“Il decreto fiscale permette di abbassare le tasse senza ridurre i servizi, per questo abbiamo votato con convinzione la fiducia al governo”. Lo dichiara Claudio Mancini, deputato del Partito Democratico e membro delle Commissioni Finanze e Bilancio alla Camera, intervenendo in Aula sulla questione di fiducia.

Dl Fisco: Topo, risparmi per famiglie su assicurazioni auto e moto

  • 04/12/2019

“Il Decreto Fiscale contiene una vera e propria rivoluzione in materia di assicurazione auto e moto. Verrà consentito a un nucleo familiare, infatti, di poter assicurare fin dal prossimo rinnovo, indipendentemente che si tratti di un mezzo a due o quattro ruote, usufruendo della migliore classe di merito presente all’interno dei componenti la famiglia. Secondo alcune simulazioni effettuate per capire quanto potrebbe risparmiare una famiglia media, si scopre che, in alcuni casi, la spesa totale per le assicurazioni potrebbe diminuire addirittura del 53%.

Dl fiscale: Fragomeli, bene riammissione emendamenti per territori in difficoltà, famiglie e imprese

  • 14/11/2019

“Siamo molto contenti che sono stati riammessi alcuni emendamenti a firma Pd al dl fiscale dedicati ai territori terremotati, famiglie in difficoltà e imprese”. Lo riferisce il capogruppo Pd in commissione Finanze e relatore al dl fiscale, Gian Mario Fragomeli.

Decreto fiscale: Fragomeli, è invotabile. Governo sta portando l'Italia in recessione

  • 13/12/2018

“Per il  Partito democratico il decreto fiscale è invotabile. In pochi mesi questo governo ha effettuato un cambio di politiche economiche e industriali che stanno  portando l’Italia in recessione e  ad  un preoccupante aumento della disoccupazione. Noi voteremo convintamente contro“. E’ quanto ha dichiarato Gian Mario Fragomeli, intervenendo in Aula, nel corso delle dichiarazioni di voto sulla fiducia al decreto fiscale.

Decreto fiscale: Fiorio, agricoltura paralizzata con certificato antimafia per accedere alla Pac

  • 20/11/2017

“Il Decreto fiscale va modificato alla Camera: è necessario correggere la norma ‘ingolfa prefetture’ che prevede il certificato antimafia per le aziende beneficiarie di contributi europei (a partire dalla Pac) sopra i 5000 euro. Il Senato ha già provveduto ad innalzare la soglia che prevedeva in una prima fase l’obbligo per tutte le aziende ma non basta.