Ema: Quartapelle, a Milano nell'interesse di tutti

  • 29/01/2018

"Milano è pronta per Ema. Amsterdam no. In mezzo c'è la funzionalità dell'Agenzia e la salute dei cittadini europei. Milano, la Lombardia e l'Italia non dovranno lasciare nulla di intentato per riaprire il dossier e raggiungere la soluzione che la stessa Agenzia considera ottimale”. Lo dichiara Lia Quartapelle, deputata del Pd e capogruppo in Commissione Esteri alla Camera.

Tags: 

Ema: Quartapelle, presentata mozione per verifiche sede Amsterdam

  • 15/12/2017

Oggi, insieme al collega Maurizio Bernardo, ho presentato una mozione per chiedere al governo di fare le verifiche sull’assegnazione di Ema alla città di Amsterdam, tenendo conto degli impegni assunti sulla disponibilità e i tempi della sede presi da ogni Paese all’atto della candidatura. Chiediamo inoltre al governo di esercitare le dovute pressioni in sede europea perché il Paese vincitore adempia a questi impegni o in caso contrario si riconsideri la candidatura di Milano.

Tags: 

Ema: Quartapelle, Destra si rimangia lavoro fatto insieme e fa sparate

  • 27/11/2017

“Non è bastato che Antonio Tajani inventasse una mancanza di gioco di squadra dell’Italia per Ema per dirci che è iniziata la campagna elettorale. Ieri sera un Silvio Berlusconi in grande spolvero da Fazio ha accusato il governo italiano di essere stato poco presente persino durante la giornata della votazione. Va bene, ci dobbiamo abituare, siamo in campagna elettorale, e la destra si rimangia tutto il lavoro fatto insieme, senza risparmiarci, a tutti i livelli, per Ema a Milano. Dato il tenore del dibattito ci prepariamo da subito alla prossima sparata di Berlusconi e dei suoi alleati.

Tags: 

Ema: Bordo, Rammarico metodo, chi attacca il Governo fa propaganda

  • 21/11/2017

"Profonda delusione per la mancata assegnazione di Ema a Milano frutto non di una decisione politica ma di un sorteggio che, purtroppo, ci ha beffati. Rimane certo il rammarico per il metodo sbagliato con il quale si e' arrivati a questa decisione, cosa peraltro gia' sollevata dal nostro Governo che, a suo tempo, aveva criticato che si potesse scegliere la sede di un’agenzia così prestigiosa con i bussolotti.

Ema: Bernardo, delusione ma non rassegnazione

  • 20/11/2017

“Prendiamo atto della decisione che ha preso il Consiglio per gli Affari generali dell’Unione Europea e che rispettiamo, anche in considerazione della indubbia validità di una città del rilievo di Amsterdam. Tuttavia siamo certi che Milano avrebbe garantito ai 900 dipendenti di EMA e ai membri dei 7 Comitati scientifici in essa operanti una casa ideale e ricca dei servizi e delle peculiarità positive che solo il capoluogo meneghino avrebbe potuto dare”. Lo dichiara Bernardo, deputato del Partito democratico e Presidente della Commissione Finanze della Camera.

Ema: Quartapelle, Nulla da rimproverarci, Milano in testa in tutte le votazioni

  • 20/11/2017

“Non abbiamo nulla da rimproverarci. Ci siamo spesi tutte le carte fino in fondo, valorizzando Milano e la Lombardia, che ci hanno portato in testa in tutte le votazioni. Il nostro dossier era ottimo, capace di valorizzare le eccellenze della ricerca italiana e la viabilità di Milano, ed è stato compilato con grande cura da Governo, Comune e Regione. La disponibilità di una sede prestigiosa e immediatamente funzionante come il Pirellone ha dato all’offerta italiana un punto di forza che mancava ad altre candidature.

Pagine