Industria: Fregolent, è Caporetto del Sistema Italia.

  • 18/09/2018

“Il mese di luglio segna la Caporetto del Sistema Italia in tutti gli indicatori macroeconomici. Oggi l’Istat registra la flessione su giugno del fatturato industriale (-1%) e degli ordini (-2,3%). Ma questo dato negativo non è un fulmine a ciel sereno, si inserisce in un trend che segna una pericolosa e non più trascurabile inversione di tendenza generale.

Industria: Benamati, incertezze governo fanno arretrare crescita

  • 12/09/2018

“Il sensibile calo della produzione industriale registrato dall’Istat nel mese di luglio è un preoccupante campanello d’allarme per la nostra economia. Le incertezze dell’iniziativa del governo sugli indirizzi per sostenere lo sviluppo e l'impresa, che abbiamo più volte indicate, non promettevano un esito diverso. Incertezze che, per altro, stanno già pesando sulle tasche dei cittadini con uno spread a più di 100 punti al di sopra della situazione lasciata dal precedente governo, che si traduce in maggiori costi per tutti gli italiani.

Industria, Gribaudo: governo del cambiamento in peggio

  • 12/09/2018

“Non era facile ma ci sono riusciti: in due mesi questo governo ha creato una tale incertezza e preoccupazione fra investitori, aziende e consumatori da riuscire a invertire la crescita della produzione industriale italiana. Era da giugno 2016 che non accadeva. Con il -1,8% fra giugno e luglio 2018 e -1,3% sull’anno, Istat certifica i danni già fatti dalla politica dello scontro, delle spese pazze, del caos creato dal decreto disoccupazione. È in tutto e per tutto il governo del cambiamento in peggio.” Lo dichiara la deputata dem Chiara Gribaudo, responsabile Lavoro Pd.

Industria: Serracchiani, dato Istat certifica fallimento M5s-Lega

  • 12/09/2018

“Il dato sulla produzione industriale diffuso oggi dall’Istat sulla produzione industriale non può e non deve essere sottovalutato. L’Istituto parla di ‘brusca discesa’ a luglio 2018, -1,8% rispetto a giugno, -1,3% rispetto a luglio 2017. Si tratta del peggiore andamento da oltre tre anni a questa parte ed è il primo segno negativo dal 2016. Questo pessimo risultato si aggiunge al ridimensionamento della crescita prevista del Pil per quest’anno e al calo sì della disoccupazione, ma accompagnato da una contestuale riduzione degli occupati e alla crescita degli inattivi.

Industria: Benamati, bene esito positivo crisi Demm

  • 10/07/2018

“Con la firma dell'accordo fra le parti, segnatamente le rappresentanze dei lavoratori e della nuova proprietà, si avvia a conclusione positiva la crisi della DEMM. Un esisto non scontato. Un esisto positivo  maturato grazie all'impegno di molti: le istituzioni locali, prime fra tutte il comune di Alto Reno Terme, la città Metropolitana di Bologna e la Regione Emilia Romagna. Impegno costante e concreto seguito nei mesi scorsi dal governo sia mediante l'attività volta alla ricerca di un acquirente, sia con la concessione di idonei ammortizzatori sociali”.

Istat. Fregolent, record fatturato industria certifica che la ripresa è realtà

  • 22/02/2018

“Anche i dati Istat sul fatturato dell’industria nel 2017, dopo quelli sul Pil, certificano che l’Italia è uscita dalla crisi e che la ripresa economica è una realtà. Si tratta di un risultato delle riforme dei governi del Pd che in questi anni hanno varato riforme per sostenere le imprese e le famiglie e favorire il rilancio della economia. Dobbiamo proseguire su questa strada. Il Paese non si può permettere di affidarsi ad avventurieri e incompetenti”.

Lo ha detto Silvia Fregolent, vicepresidente dei deputati Pd.

Industria: Fregolent, Istat e Csc confermano che riforme Pd fanno bene a Italia

  • 13/12/2017

“I dati diffusi oggi dall’Istat e dal Centro Studi di Confindustria ci descrivono un Paese in cui si rafforza la crescita economica e si irrobustiscono tutti gli indicatori economici ed occupazionali. La produzione industriale, dice l’Istituto di statistica, con il rilevante traino dei beni strumentali e di quelli consumo, ad ottobre raggiunge quota +3,1% sull’anno. Non è il risultato del caso o della buona sorte, ma il traguardo raggiunto grazie alle politiche di sostegno al comparto industriale dei mille giorni del governo Renzi prima e dell’esecutivo Gentiloni poi.

Leonardo: Marantelli, politica industriale torni al cento del dibattito politico

  • 13/11/2017

“Venerdì scorso Leonardo, la più importante azienda italiana ad alta tecnologia nei settori dell'Aerospazio, Difesa e Sicurezza, ha perso in Borsa oltre 1/5  del suo valore.
Ciò potrebbe comportare un costo rilevante per lo Stato. Quello che conta di più, tuttavia, è l'elevato grado di incertezza che grava su uno dei pochissimi gruppi industriali globali del nostro Paese. L'Italia, dopo aver subito colpi pesanti nel settore chimico e farmaceutico, non può permettersi di indebolire il suo patrimonio aerospaziale.

Pagine