Riso e pasta: Oliverio, Martina e Calenda rispondono con azioni concrete a crisi mercato

  • 20/07/2017

“In attesa della piena attuazione del regolamento  europeo 1169 del 2011, oggi i ministri Martina, Agricoltura, e Calenda, Sviluppo Economico, hanno firmato due decreti interministeriali che   introducono per due anni un sistema sperimentale di  etichettatura per il riso e per il grano. Quello che non è stato fatto in sede Ue, lo ha fatto oggi il nostro governo a Roma: ha dato risposte concrete ad agricoltori e risicoltori italiani che da tempo chiedono l’etichetta di origine sui prodotti. 

Made in Italy. Mongiello/Ginefra: "L'accelerazione del Governo su pasta e grano giusta risposta alla crisi del prezzo; rafforzato il Piano cerealicolo"

  • 20/07/2017

“La certificazione made in Italy di pasta e grano è la giusta risposta alla crisi del prezzo dei cereali italiani, depresso dal continuo afflusso di prodotti esteri anche di qualità inferiore al prodotto nazionale”. Lo affermano l'on. Colomba Mongiello, componente della Commissione Agricoltura, e l'on. Dario Ginefra, coordinatore dei deputati pugliesi del PD, esprimendo "pieno sostegno all'azione dei ministri Calenda e Martina" che questa mattina hanno firmato il decreto con cui si introduce la certificazione "senza attendere il parere della tecnostruttura dell'Unione Europea".

Contraffazione: Senaldi, dalla tecnologia la difesa del Made in Italy

  • 13/04/2017

 Il seminario sulla tracciabilità momento di confronto e aggiornamento

“Ben 18 aziende attive nel settore della tracciabilità e rappresentanti delle istituzioni, della ricerca, delle università e delle imprese si sono incontrati oggi  per un confronto e aggiornamento al seminario che si è svolto a Montecitorio :  “La tecnologia della tracciabilità nella lotta alla contraffazione”, organizzato dalla Commissione inchiesta Contraffazione e introdotto dal Presidente Catania.

Made in Italy: Oliverio e Falcone, salvare riso italiano da invasioni low cost

  • 12/04/2017

“Domani, dopo Novara  Vercelli Biella, dopo Torino,  i risicoltori piemontesi saranno nella capitale, insieme ai vertici della Coldiretti piemontese,  in occasione dell'incontro di settore con il ministro Maurizio Martina, per manifestare a difesa del riso italiano e, in particolare, di quello del Piemonte che, con oltre 116 mila ettari, 1100 aziende ed una produzione di 8 milioni di quintali, rappresenta la realtà italiana più importante del comparto.

Pagine