Povertà. Delrio: governo fermi propaganda. Ascolti Caritas

  • 17/10/2018

"Se il governo intende davvero contrastare la povertà ha a disposizione uno strumento già pronto e che funziona, il Reddito di inclusione: fermare tutto e ripartire da zero sarebbe un grave errore. Lo diciamo da tempo. Abbiamo anche presentato una proposta di legge per estenderlo e potenziarlo. Abbiamo dato la nostra disponibilità per migliorarlo, disponibilità che confermiamo. Alla maggioranza ed al governo abbiamo detto in più occasioni che il Reddito di inclusione è il frutto di una scelta maturata e compiuta insieme alle associazioni dell’Alleanza contro la povertà.

Reddito d'inclusione: Rosato, si vuole cancellare, lotta alla povertà solo a parole

  • 11/09/2018

Perché cancellare il reddito di inclusione, l’unica misura di lotta alla povertà che oggi esista in Italia? Sono 2,1 miliardi di euro che arrivano già quest’anno a circa 700 mila famiglie. Non un’invenzione del Pd, ma il frutto dell'Alleanza contro la povertà, quindi del lavoro fatto con le associazioni e i sindacati, da sempre impegnati su questo.

Reddito inclusione: Carnevali, da M5s e Lega più danni che benefici

  • 11/09/2018

“Se l’Aula discute il tema del futuro di 5 milioni di nostri concittadini in difficoltà lo si deve al Pd che ha chiesto la calendarizzazione di questa mozione. E non è un caso che lo abbiamo fatto alla vigilia del dibattito sul Def e della Legge di Bilancio. Ne parliamo a 100 giorni dall’insediamento del governo gialloverde che ha prodotto più danni che benefici: ha provocato la fuga degli investitori, l’aumento dei tassi di rendimento (4 miliardi di euro), la riduzione della previsione di crescita (2,5 miliardi) e l’aumento dello spread, un fardello da 7 miliardi di euro.

Povertà: Rotta, governo pensa a poltrone Reddito di Inclusione mostra la sua efficacia

  • 26/07/2018

“Dopo una campagna elettorale di promesse, la maggioranza gialloverde si occupa solo di poltrone. Di povertà non si parla più, evidentemente è rimasto argomento di propaganda. Per la povertà l’unico provvedimento è il Reddito di inclusione, varato dei governi a guida Pd,  che, da quando è entrato in vigore, ha già raggiunto circa 311 mila nuclei familiari, con il coinvolgimento di oltre un milione di persone.

Lo dichiara Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico, commentando i dati diffusi dall’Inps.

Inps: Carnevali, con riforme Pd risultati significativi per uscire da povertà

  • 26/07/2018

“Sicuramente Di Maio contesterà anche l’ultimo dato  Inps sul Reddito di inclusione ma, ancora una volta, i numeri parlano davvero chiaro: nei primi sei mesi del 2018 il Rei ha toccato 267 mila nuclei familiari raggiungendo 841 mila persone.  E a questi si aggiungono altri 44 mila nuclei familiari ancora non trasformati in Rei. Complessivamente oltre un milione di persone hanno beneficiato una di misura concreta contro la povertà.

Reddito Cittadinanza: Rotta, governo fa gioco delle tre carte

  • 17/07/2018

“Il Ministro Tria, parlando delle misure a sostegno della povertà e di protezione sociale che il governo intende realizzare, dice che "si tratterà solo di trasformare quelli già esistenti in altri strumenti". E il gioco è fatto. Oggi scopriamo, dunque, che il reddito di cittadinanza non sarà altro che un sapiente mix tra il Reddito di Inclusione approvato dal governo Gentiloni e la NASPI approvata dal governo Renzi. Spiegatelo bene a Di Maio prima che evochi un altro complotto!”

Povertà: Viscomi, misura efficace è estensione Reddito d’inclusione

  • 16/07/2018

“Il Reddito di Inclusione trova radicamento non già nell’obiettivo di assicurare a chi è sprovvisto dei mezzi necessari per vivere il mantenimento e l'assistenza sociale, come recita il primo comma dell’art. 38 Cost., ma piuttosto in quello di rimuovere gli ostacoli che il secondo comma dell’art. 3 Cost. considera come limiti allo sviluppo personale ed alla partecipazione piena alla vita del Paese.

Inps: De Filippo, Reddito Inclusione efficace, Di Maio insegue araba fenice

  • 04/07/2018

“Di Maio chiama palliativo uno strumento come il Reddito di Inclusione che non solo è efficace per contrastare la povertà, ma che è già operativo e, inoltre, dallo scorso primo luglio ha anche incrementato la sua platea degli aventi diritto, poiché non servirà più alcun requisito se non quello del reddito per presentare la domanda. Il vicepresidente del Consiglio, anziché proseguire in questa stucchevole propaganda sull’araba fenice del reddito di cittadinanza, senza indicare mai dove reperirà le risorse, incrementi subito la dotazione per potenziare ed estendere il Reddito di Inclusione.

Povertà: De Filippo, stop propaganda, Conte estenda Reddito Inclusione

  • 27/06/2018

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, afferma che 5 milioni di poveri in Italia non possono più attendere. Bene, allora passi subito dalle parole ai fatti. Ha già a disposizione uno strumento per intervenire in maniera rapida ed efficace. Può potenziare ed estendere il Reddito di Inclusione introdotto nel 2017 dal governo Gentiloni. Lo si può fare ora, immediatamente, mettendo a bilancio dal 1° gennaio 2019 tre miliardi di euro all’anno.

Pagine