08/06/2022 - 16:35

“Abbiamo presentato un pacchetto di emendamenti all’articolo 39 del Decreto Aiuti relativo agli interventi urgenti in favore del fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano. L’obiettivo è ottimizzare l’utilizzo degli 11 milioni di euro stanziati attraverso una serie di disposizioni che non comportano maggiori oneri per la finanza pubblica ma, addirittura, nuove risorse per l’erario”.

Così i deputati dem, Andrea Rossi, Luca Lotti e Patrizia Prestipino.

“Si tratta - spiegano - della proroga della sospensione dei versamenti fiscali e previdenziali per gli organismi sportivi al 31 dicembre 2022, per far fronte ai diminuiti ricavi a causa del Covid e dell’emergenza energetica. Delle agevolazioni nella commercializzazione dei diritti audiovisivi sportivi. Delle agevolazioni per le associazioni e società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro, la cui attività si svolge sulle aree demaniali marittime, lacuali e fluviali, che potranno alleggerire il peso dei costi fissi. Della proroga delle detrazioni fino al 110% al 31 dicembre 2023 e della proroga delle concessioni per le società dilettantistiche. E, infine, della proroga del riconoscimento del credito d’imposta pari al 50% a favore di imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali che effettuano investimenti   in   campagne pubblicitarie nei confronti di leghe che organizzano campionati nazionali a squadre nell'ambito delle discipline olimpiche e paralimpiche ovvero società sportive professionistiche o dilettantistiche iscritte al Coni operanti in discipline ammesse ai Giochi”.

06/05/2022 - 13:45

“Accolta una nostra richiesta avanzata da tempo. Una misura che aiuterà tutto il sistema calcio italiano”

“Bene la decisione del Governo sui diritti audiovisivi esteri. Lo chiedevamo da oltre un anno, meglio tardi che mai. Anche perché era un oggettivo limite, che tra l’altro bloccava lo sviluppo e la vendita all’estero del nostro campionato di calcio”. Così, in una nota, i deputati del Pd Luca Lotti, Andrea Rossi e Patrizia Prestipino esprimono soddisfazione per la decisione del Consiglio dei Ministri che ieri ha approvato, all’interno del decreto Aiuti, alcune modifiche alla cosiddetta legge Melandri. 

“Si tratta di una decisione accolta positivamente - proseguono Lotti, Rossi e Prestipino - anche perché condivisa da tutto il mondo del calcio. Un intervento che avvicina sempre di più la nostra Serie A ad altri blasonati campionati esteri. Nel dettaglio, la commercializzazione all’estero dei diritti audiovisivi potrà avvenire senza restrizioni o limiti, agevolando di conseguenza l’aumento dei ricavi. Questo, di fatto, porterà maggiori benefici a tutto il sistema calcio italiano”.

11/04/2022 - 16:18

"Inaccettabile associare il saluto nazista con l'inno di Mameli. Neanche l'età del pilota di Kart e l'eventuale non conoscenza della storia possono essere una giustificazione a un gesto che offende la nostra Repubblica, l’Europa e le vittime civili del conflitto in Ucraina". Lo scrive su Twitter il deputato del PD Andrea Rossi.

08/04/2022 - 15:47

“Soddisfazione per l’approvazione di un nostro emendamento al Dl Energia, raccogliendo la riformulazione proposta dal governo, per il sostegno delle federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportivi e le associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche che prevede la sospensione dei versamenti fiscali e contributi fino al 31 agosto, con possibilità di pagamento, senza sanzioni, in unica soluzione o con una rateizzazione fino a un massimo di quattro rate entro il 2022”. Lo dichiarano i deputati dem Andrea Rossi, della commissione Cultura della Camera e l’ex ministro dello Sport, Luca Lotti, a seguito dell’approvazione di un emendamento a loro firma.

“L’emendamento - proseguono gli esponenti Pd - è un passaggio importante per un settore, che come tanti altri, in questi anni di pandemia ha subito enormi perdite finanziarie. L’attenzione per il mondo dello sport da parte del governo è molto positiva. Non è certamente un provvedimento risolutivo, pertanto cercheremo di intervenire con altre misure di sostegno nei prossimi provvedimenti”.

07/04/2022 - 17:04

“Era necessario inserire nel dl energia l’emendamento a firma Pd che indirizzasse la misura verso quei settori e quelle Pmi a ciclo termico, per le quali il gas riveste una posizione preminente nei consumi e che non hanno avuto accesso alle misure già disposte su energia elettrica e recentemente prorogate. E quindi era necessario introdurre nel testo un criterio di priorità a favore di imprese con prevalente consumo di gas che potesse indirizzare la fase attuativa. In particolare era d’obbligo aiutare quei comparti, come quello della ceramica, che stanno vivendo un momento di grande difficoltà.
In particolare la ceramica del made in Italy è molto forte nel mercato internazionale, dove esporta oltre l’80 per cento del prodotto finito, e vede quasi 30 mila occupati, in gran parte nel distretto di Sassuolo-Casalgrande. Dobbiamo tenere duro soprattutto in auesti momenti critici e sostenere le richieste provenienti dal mondo della ceramica”.

Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati del Pd Gianluca Benamati, capogruppo Pd in commissione Attività produttive di Montecitorio e Andrea Rossi.

15/03/2022 - 17:24

“Il comparto della ceramica sta vivendo un momento di forte difficoltà, ed è stato utile l’incontro di oggi con i rappresentanti di Confindustria ceramica Armando Cafiero e Giovanni Savorani”.

Così in una nota Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera, Gianluca Benamati, capogruppo Pd in commissione Attività produttive, e Andrea Rossi, deputato Pd.

“Un momento di ascolto e di confronto, viste le criticità che questo importante settore dell’economia italiana sta affrontando. Parliamo di un comparto che rappresenta per l’Italia un valore aggiunto nel mondo, la ceramica del made in Italy infatti si è affermata con forza nel mercato internazionale, dove esporta oltre l’80 per cento del prodotto finito, un comparto che vede quasi 30mila occupati, in gran parte nel distretto di Sassuolo-Casalgrande. Quelle che abbiamo davanti sono le problematiche del mondo produttivo, aumentate dal fatto che la produzione di ceramica è fortemente energivora, soprattutto di gas naturale. A cui si aggiungono le difficoltà specifiche legate al conflitto tra Russia e Ucraina, poiché da Donbass arrivava gran parte delle materie prime a partire dall'argilla per l'82% del totale impiegato”.

“Da parte nostra – conclude la nota congiunta – abbiamo evidenziato l’assoluta attenzione per questo comparto produttivo, e proveremo già nel decreto Bollette a sostenere alcune richieste arrivate. Attenzione, la nostra, verso la ceramica italiana che proseguirà anche nei successivi provvedimenti economici all’esame del Parlamento”.

11/03/2022 - 15:32

"La serie A ha un nuovo presidente Lorenzo Casini. Congratulazioni e buon lavoro, sono sicuro che metterà tutta la sua competenza e professionalità a servizio di un settore sportivo importante come quello del calcio". Lo scrive su Twitter il deputato del Pd Andrea Rossi.

22/02/2022 - 16:44

“Esprimiamo enorme preoccupazione per quello che sta avvenendo lungo il confine orientale dell’Ucraina, la decisione di Putin di riconoscere le due repubbliche autoproclamate di Donetsk e Lugansk e l’invio di truppe nel Donbass spingono l’Europa sull’orlo della guerra. In queste ore tutte le iniziative diplomatiche sono indispensabili per scongiurare l’aggravarsi della situazione, così come le sanzioni che l’Europa e gli Stati Uniti riterranno utili applicare. In questo contesto, anche il mondo dello sport da sempre portatore dei valori di pace e fratellanza si interroghi sul prossimo futuro. Riteniamo opportuno prendere seriamente in considerazione l’ipotesi di spostare in altra sede la finale di Champions League, prevista a San Pietroburgo. Uno degli eventi sportivi più importanti dell’anno, con un seguito e un’attenzione mondiale, difficilmente potrebbe svolgersi come se niente fosse in un contesto come quello che si va delineando. Del resto fu avanzata una proposta simile anche nel 2020, quando chiedemmo lo spostamento da Istanbul in nome dei diritti civili. Lo sport è partecipazione, è fratellanza, è competizione nel rispetto reciproco. Tutti valori incompatibili con i venti di guerra”.

Così in una nota i deputati del Partito democratico Andrea Rossi, Luca Lotti e Patrizia Prestipino, insieme al responsabile nazionale Sport Pd Mauro Berruto.

17/02/2022 - 13:15

Si concretizza il riconoscimento del valore dello sport nella nostra Costituzione. Ieri la Commissione Affari Costituzionali del Senato ha condiviso il testo base su cui verrà innestata la modifica dell’articolo 33 della Costituzione, ai fini di garantire il riconoscimento nella Carta del valore dello sport in termini educativi, sociali e di promozione del benessere psicofisico.

Una bellissima notizia per un settore fondamentale del nostro Paese, che in questi anni non ha avuto dalle istituzioni e dalle politiche pubbliche il giusto riconoscimento, sia nel merito per l’importanza sociale che ricopre a vari livelli, sia sul lato economico. Lo sport è la terza agenzia educativa dopo famiglia e scuola: educa a corretti stili di vita e insegna i valori di uguaglianza e rispetto verso il prossimo e la comunità. Lo sport è di tutti e per tutti. La valorizzazione di questi principi nella Costituzione ampia e rafforza i diritti sociali e civili riconosciuti in essa.

Con la pandemia, il settore sportivo ha subito pesanti contraccolpi economici dovuti da una parte alle ripetute chiusure sociali, e dall’altra, a causa della diminuzione delle attività per giovani e ragazzi. Questo ha impoverito l’offerta formativa per i giovani, già duramente colpiti a causa dei mesi trascorsi in dad. Investire nello sport di base consente di investire nel futuro delle giovani generazioni, sviluppando, nelle ragazze e nei ragazzi, il rispetto verso il prossimo, la socialità e la formazione di un pensiero di squadra improntato sul mutuo aiuto e sul rispetto autentico di se stessi e degli altri.

Lo affermano i deputati del PD Luca Lotti, Patrizia Prestipino e Andrea Rossi.

20/01/2022 - 17:29

“Tra i settori che maggiormente hanno risentito in questi due anni di pandemia delle maggiori restrizioni e che ancora oggi è completamente chiuso vi è sicuramente quello dell’intrattenimento notturno formato da discoteche, sale da ballo, eventi e concerti, coinvolgendo gestori e migliaia di lavoratori nelle varie rappresentanze artistiche e tradizionali.
Con la collega Chiara Gribaudo abbiamo presentato un emendamento al decreto milleproroghe che proroga il fondo contenuto nel decreto 73/2021 esteso, non solo al codice Ateco 93.29.10 relativo ai locali, ma anche ai codici 90.01.09 e al 90.02.09  relativamente alle rappresentazioni artistiche e attività di supporto alle presentazioni artistiche, chiedendo un’implementazione di tale fondo di altri 30 milioni con proroga al 30 giugno 2022.
L’iniziativa nasce da alcuni confronti avvenuti in queste settimane alla presenza anche delle nostre due capigruppo di Camera e Senato, Debora Serracchiani e Simona Malpezzi, con il sindacato italiano lavoratori dello spettacolo e i rappresentanti dei gestori di locali di pubblico spettacolo, ritenendo come il DL Milleproroghe è il primo sul quale intervenire, ma consapevoli che non può essere l’unico.
Ci aspettiamo infatti altre misure importanti per il settore nel decreto ristori: un contributo una tantum a fondo perduto ed esoneri di natura fiscale per i gestori e nello stesso momento erogazione di contributi mensili per i lavoratori del mondo dello spettacolo. È urgente e assolutamente prioritario dare una risposta a un settore economico e artistico che rappresenta un valore da un punto di vista culturale, musicale e di aggregazione sociale per il nostro Paese”. Lo dichiara il deputato del Pd, Andrea Rossi.

18/01/2022 - 17:22

“Con l’approvazione da parte della commissione tecnica, presso il Ministero della Salute, della circolare che si basa sul protocollo “Return to play” della Federazione medico sportiva italiana, si fornisce una risposta alle tante difficoltà e i problemi evidenziati in queste ultime settimane dalle tante società sportive dilettantistiche su tutto il territorio italiano, che si vedevano costrette ad attendere tempi molto lunghi per il ritorno in campo dei diversi atleti colpiti dal Covid.

Un tema sentito anche dal mondo sportivo reggiano che in questi giorni mi aveva interpellato per avanzare agli organi competenti le difficoltà registrate, mi sembra quindi doveroso ringraziare per l'ascolto e la risoluzione del problema il Presidente della Federazione medico sportiva Maurizio Casasco, il Ministro Roberto Speranza e la Sottosegretaria Valentina Vezzali, per essersi fatti carico di un problema fortemente sentito dalle diverse centinaia di atleti e società italiane.

Il protocollo riduce i tempi della ripresa dell’attività sportiva, che attualmente era di 30 giorni, e gli approfondimenti diagnostici essenziali tenendo in considerazione come gli stessi devono essere circoscritti in relazione all’età, alla presenza o meno di patologie individuate come fattori di rischio, allo status vaccinale oltre che allo stato clinico della malattia e del massimo rispetto della salute degli atleti.
Un’iniziativa non da ultimo che riduce anche i costi a carico delle famiglie e semplifica per la medicina sportiva il rientro all’attività”. Lo dichiara il deputato del Pd, Andrea Rossi.

03/01/2022 - 17:48

Tweet di Andrea Rossi, deputato Pd
Raggiunto l'accordo per la vendita in farmacia a 0,75€ per le mascherine #FFP2, così come comunicato dalla struttura del Commissario straordinario e dalle associazioni di categoria. Una notizia positiva che segue le decisioni già prese nella scorsa settimana dal Governo.

30/12/2021 - 09:53

“Il governo si è impegnato a valutare l’opportunità di attivare un tavolo con le rappresentanze del mondo dell'intrattenimento per un confronto immediato sulla pianificazione delle future riaperture e per definire gli adeguati ristori economici, nel primo provvedimento utile, anche per i tanti lavoratori coinvolti nella gestione e nell’organizzazione degli eventi che stanno subendo duramente gli effetti delle chiusure a causa dell’andamento epidemiologico”. Sono questi i contenuti di un ordine del giorno alla Legge di Bilancio 2022 approvato dall’Aula di Montecitorio e presentato dai deputati dem Andrea Rossi della commissione Cultura e Chiara Gribaudo della commissione Lavoro.

“Considerato l’andamento epidemiologico – aggiungono Rossi e Gribaudo - e il continuo picco di nuovi casi che l’Italia sta subendo a causa della variante Omicron, con un tasso di incidenza molto alto anche nella gran parte dei Paesi Europei, si è mostrata indispensabile la chiusura fino al 31 gennaio 2022 di sale da ballo, discoteche e locali assimilati. Tuttavia, queste chiusure hanno messo in ulteriore difficoltà uno dei settori maggiormente colpiti dall’epidemia che impiega più di 200mila persone che non potranno lavorare senza percepire alcun tipo di ristoro”.

20/12/2021 - 17:10

Parole importanti dal presidente Draghi che, durante un evento organizzato dal Coni congratulandosi con gli atleti italiani, ha parlato della possibilità di inserire lo sport in Costituzione: "quando pensiamo a cos’è più caratteristico della nostra formazione, della nostra vita, pensiamo di poter dare una dignità costituzionale. Lo stesso vale per l'ambiente". Condivido positivamente queste affermazioni che si rivolgono a un settore che da troppi anni non è stato valorizzato in pieno dalle politiche pubbliche e che deve essere finalmente riconosciuto con il rispetto necessario, per il suo valore sociale, educativo, economico e culturale. Un settore con potenzialità enormi che quest’anno ha fatto emozionare tutti noi italiani.

Lo afferma il deputato del Pd  Andrea Rossi.

10/12/2021 - 15:19

Presentata interrogazione per rispetto diritti umani e civili

Una giornata, quella di oggi, per ricordare l’importanza dei diritti umani, del rispetto di questi diritti per ogni donna e per ogni uomo sulla terra indipendentemente dalla religione, dalla cultura, dal paese di provenienza e dell’estrazione sociale.

E proprio nella Giornata mondiale dei diritti umani il Partito Democratico alla Camera presenterà una mozione - a mia prima firma - per chiedere al Governo di mantenere alta l'attenzione, durante i prossimi Mondiali di Calcio che si svolgeranno in Qatar nel 2022, sui diritti umani e civili.

Quello che riteniamo fondamentale è che si vigili sul rispetto dei diritti, in considerazione delle ultime dichiarazioni sugli omosessuali del Direttore Esecutivo del governo del Qatar per i Mondiali e per le indiscrezioni allarmanti sugli sfruttamenti degli immigrati per la costruzione di stadi ed edifici.
Lo sport deve essere inclusione, rispetto, e un evento importante come questo deve essere veicolo e promozione di tali valori.

Lo afferma Andrea Rossi, deputato del PD in commissione Cultura della Camera.

Pagine