11/09/2021 - 12:11

“Abbiamo depositato alla Camera un’interrogazione alla ministra delle Politiche giovanili, Fabiana Dadone, e al ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, sulla questione del blocco degli avvii dei giovani operatori volontari in alcuni Paesi esteri extra Schengen a causa della situazione sanitaria dovuta al Covid. Si tratta di 19 Paesi per un totale di circa 350 giovani impegnati in progetti già avviati o da avviare il prossimo 16 settembre. La scelta assunta ci sembra ingiustificata per due ragioni: il fatto che tutti i volontari sono oggi vaccinati e che le condizioni sanitarie dei Paesi coinvolti appaiono attualmente migliori rispetto ai mesi scorsi. Chiediamo, dunque, quali siano le ragioni che hanno portato al suddetto blocco, di poterlo almeno verificare caso per caso e, se possibile, di revocarlo”.

Così le deputate e i deputati dem, Francesca Bonomo, Stefano Ceccanti, Elena Carnevali, Chiara Gribaudo, Lia Quartapelle, Laura Boldrini e Stefano Lepri.

07/07/2021 - 19:38

"Patrick Zaki e' in carcere perche' accusato di essere un oppositore del regime illiberale di Al Sisi. Viene accusato, cioe', di essere animato da quegli stessi valori di liberta' e di giustizia che sono scritti nella nostra
Costituzione". Cosi' Laura Boldrini, deputata del Pd e presidente del Comitato per i diritti umani nel mondo, intervenendo in Aula in occasione del voto della mozione per il riconoscimento della
cittadinanza italiana a Zaki promossa dai deputati Pd Lia Quartapelle e Filippo Sensi.  "Abbiamo bisogno di altri gesti, forti e chiari, non bastano le belle parole - ha spiegato -. La concessione della cittadinanza italiana e' uno di questi gesti, chiari e concreti. Altri dovranno seguirne, se Zaki non sara' liberato, se non ci sara' consentito di raggiungere la verita' giudiziaria - perche' quella storica e' gia' evidente - sulla morte di Giulio Regeni.

Ne va della dignita' del nostro Paese. Personalmente - ha concluso- credo che dovremmo chiederci, ad esempio, che senso abbia, in questo contesto, continuare a vendere armamenti da guerra all'Egitto, come nel caso piu' recente delle due fregate di classe Fremm, anche tenendo conto del fatto che la legge 185 vieta l'esportazione di armamenti verso Paesi i cui Governi sono responsabili di gravi violazioni delle convenzioni
internazionali in materia di diritti umani"

04/03/2021 - 16:15
Con l’avanzare del contagio e la chiusura precauzionale delle scuole, da domani resteranno a casa più di un milione di alunni in tutti gli istituti di ogni ordine e grado in Lombardia e da lunedì più di 600mila studenti in Piemonte. Servono misure immediate per aiutare le famiglie a conciliare il lavoro con la cura dei figli. Sono necessari congedi parentali automatici e retroattivi e serve rinnovare i congedi per la quarantena Covid dei figli. Occorre riattivare il bonus baby sitter, per sostenere i genitori che stanno lavorando come dipendenti in smart working o come lavoratori autonomi. È fondamentale chiarire le modalità per accedere alla didattica in presenza per i figli dei lavoratori essenziali.
Il governo approvi subito il decreto Sostegno con queste misure. Per prevenire il contagio è essenziale che le misure sanitarie siano rapide. Ma è altrettanto essenziale che siano automatici e immediati gli strumenti per sostenere i cittadini.
 
Lo affermano in una nota le deputate del Pd Quartapelle, Gribaudo, Madia, Cenni, Serracchiani, Mura, Ciampi, Incerti, Bonomo, Pezzopane, Carnevali, Pini, Rotta, Boldrini, Bruno Bossio, Cantini, Piccoli Nardelli, Pollastrini, Morani, Berlinghieri.
28/01/2021 - 15:56

“Chiediamo al Governo di intervenire con urgenza a tutela della cooperante italiana Sabrina Prioli vittima di violenze e ingiustizie in Sud Sudan”. Lo scrivono le deputate del Pd, Stefania Pezzopane e Laura Boldrini, in una interrogazione al Presidente del Consiglio e al Ministro degli Esteri.
“La cooperante italiana - spiegano le deputate -lavorava presso l'agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale USAID, per un progetto in Sud Sudan, dove era già in atto una feroce guerra civile. La cooperante, durante un cruento conflitto a fuoco, rimase prigioniera in un compound dove subi’ violenze e stupri”.
“Sabrina Prioli è tornata più volte in Sud Sudan per testimoniare al processo contro i suoi aggressori e grazie alla sua tenacia ha ottenuto la condanna di alcuni di loro , ma ad oggi dallo Stato italiano Sabrina Prioli non ha ricevuto alcuna forma di aiuto. La procura della Repubblica ha archiviato il suo caso dopo tre mesi. Il tribunale del Sud Sudan ha riconosciuto appena 4 mila euro di risarcimento alle vittime di stupro e ben 2 milioni ai proprietari della struttura nella quale sono avvenute le violenze e che non le ha difese: tutto questo è inaccettabile. Avrebbe voluto ricorrere in appello, Sabrina Prioli, ma il faldone del suo caso e’ scomparso. Per tutto questo e data la gravità dei fatti chiediamo un intervento immediato ed urgente del governo” concludono le deputate dem “a tutela dei diritti e della dignità di Sabrina Prioli”.

15/10/2020 - 10:53

"Se ne è andata la presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Una donna che fino all’ultimo non si è mai tirata indietro, ha lottato contro la malattia portando avanti il suo impegno istituzionale. Mi stringo alla sua famiglia e rivolgo un pensiero di affetto alle colleghe e ai colleghi di Forza Italia".

Lo afferma in una nota la deputata del Pd ed ex presidente della Camera, Laura Boldrini.
 

13/10/2020 - 16:26

“Oggi presentiamo il Comitato nazionale per la democrazia in Bielorussia. Un Comitato che vuole tenere alta l’attenzione, in Italia, verso la battaglia per la libertà e la democrazia che sta portando avanti il popolo bielorusso. Nel Comitato ci sono le comunità bielorusse, i sindacati, le associazioni per la libertà dell’informazione, deputate e deputati. Stiamo poi lavorando a una mozione parlamentare di condanna verso il regime di Lukashenko e mi auguro possa avere l’adesione del numero più alto possibile di gruppi parlamentari. Rispetto al Governo, credo sia importante che il presidente Conte incontri la presidente legittima della Bielorussia, Svetlana Tikhanovskaya, come fatto da altri leader europei. Se al Consiglio europeo non si arriverà a includere Lukashenko nella lista delle sanzioni, spero lo possa fare l’Italia a livello bilaterale, come già fatto da altri Paesi”.

Così la deputata del Pd ed ex presidente della Camera, Laura Boldrini, a margine della conferenza stampa, tenutasi oggi a Montecitorio, per presentare il Comitato per la democrazia in Bielorussia e le azioni che si intendendo portare avanti a sostegno della richiesta di democrazia avanzata dal popolo bielorusso.

01/10/2020 - 15:39

"Bello avere alla Camera i ragazzi e le ragazze di Fridays For Future che lanciano la campagna ‘ritorno al futuro’. Non è vero che dicono sempre no. Rivolgono alla politica molte proposte per cambiare il sistema, non il clima. Vanno ascoltati: la riconversione ecologica dell'economia è una priorità assoluta e produce buona occupazione. Con il Covid, il governo ha dimostrato di saper prendere misure drastiche per proteggere la vita delle persone. Deve fare altrettanto per la tutela dell’ambiente perché anche così si proteggono salute e pianeta".

Così su Facebook la deputata del Pd Laura Boldrini, che questa mattina ha partecipato, alla Camera, alla presentazione del progetto Ritorno al futuro promosso dalle ragazze e dai ragazzi di Fridays For Future Italia.

30/09/2020 - 17:32

“Un dovere esserci, per dare sostegno alle donne e all’associazione del Telefono Rosa. Quanto accaduto nei confronti di questa casa rifugio per le vittime di violenza è inaccettabile. Possono mai i condòmini affermare che queste donne non hanno diritto a vivere protette perché la loro presenza, in questo stabile, deprezzerebbe il valore delle altre case?”.

Così in una nota le deputate dell’Intergruppo della Camera per le Donne, i Diritti e le Pari opportunità, che oggi, con una delegazione formata da Laura Boldrini, Stefania Ascari, Vita Martinciglio, Emanuela Rossini ed Elisa Tripodi, hanno visitato una struttura di accoglienza per donne e minori vittime di violenza, aperta a Roma dal Telefono Rosa in un immobile confiscato e messo a bando dal Comune per scopi sociali. Nei giorni scorsi, infatti, alla Presidente dell’Associazione, Maria Gabriella Carnieri Moscatelli, è stato fatto presente dagli inquilini dello stabile e da alcuni abitanti del quartiere il disappunto per la presenza della casa rifugio, che a loro dire deprezzerebbe il valore delle case.

“Abbiamo deciso con le altre deputate – afferma Laura Boldrini, che coordina l’Intergruppo – di dare un segnale d’attenzione a queste donne coraggiose, venendo qui a conoscerle. Questa casa può essere, concretamente e simbolicamente – sottolinea l'ex presidente della Camera – l'emblema della ripartenza e della speranza. I condòmini, anziché alzare steccati, dovrebbero capirne il significato ed esserne orgogliosi".

30/09/2020 - 13:01

“Orbán sta mettendo a rischio l’accordo sul #recoveryfund, una partita fondamentale per il futuro dell'Ue e soprattutto per la ripresa dell’Italia.

Chiedo allora: Meloni e Salvini non hanno niente da dire all’alleato Orbán? Prima gli italiani o prima l’amico sovranista ungherese?”.

Così su Twitter la deputata democratica Laura Boldrini.      

24/09/2020 - 18:17

“L’arresto di Joshua Wong è l’ennesimo tentativo di Pechino di soffocare dissenso e aspirazione alla democrazia a Hong Kong.
Il governo italiano esprima la più ferma condanna per questo nuovo atto di repressione autoritaria”. Lo scrive su twitter la deputata del Pd Laura Boldrini.

23/09/2020 - 18:37

“Oggi all'improvviso e con una mesta cerimonia allestita in gran segreto Aleksandr Lukashenko si è autoproclamato Presidente della Bielorussia. Una carica che ha acquisito grazie ai brogli elettorali e che difende reprimendo con inusitata violenza gli oppositori, come ha denunciato oggi anche il Presidente Mattarella. Lukashenko è assediato dall’impopolarità in patria e isolato dalla comunità internazionale. Diversi governi, da ultimo oggi quello Slovacco, hanno dichiarato di non riconoscerlo come Presidente. Mi auguro che il governo italiano prenda una posizione netta e non riconosca Lukashenko come Presidente della Bielorussia”.

Così in una nota l'ex presidente della Camera e deputata Pd, Laura Boldrini.

23/09/2020 - 17:42

“Esprimo soddisfazione per l’approvazione unanime avvenuta oggi alla Camera dei deputati della proposta di legge a mia prima firma che ratifica la Convenzione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro contro il fenomeno delle molestie nei luoghi di lavoro di cui sono vittima nel nostro Paese migliaia di persone, in particolare donne. La Convenzione ha tre obiettivi: prevenire le molestie e la violenza, proteggere chi ne è vittima, sanzionare e punire i responsabili. Interessa ogni persona che lavora, a prescindere dal suo status contrattuale e interviene sulle molestie che possono verificarsi anche in luoghi diversi da quello di lavoro in senso stretto, come ad esempio durante viaggi di lavoro o a seguito di comunicazioni anche per via telematica. È importante questa Convenzione perché il lavoro non è soltanto garanzia di un reddito ma anche realizzazione delle potenzialità degli individui.  È rispetto e dignità di ogni donna e di ogni uomo”.

Lo dichiara la deputata democratica Laura Boldrini.

22/09/2020 - 11:00

“Salvini e la destra hanno tentato di usare le elezioni regionali per dare la spallata al governo. Hanno fallito anche stavolta. Il Pd si è dimostrato il vero argine contro la destra e il primo partito in quasi tutte le Regioni che sono andate al voto. Anche nelle Marche dove purtroppo ha vinto un nostalgico del ventennio. Ora il governo deve marciare spedito per rispondere ai problemi sociali del Paese, presentare progetti di sviluppo sostenibile per accedere al Recovery Fund  e chiudere definitivamente con la stagione salviniana. Sì al Mes, via i decreti insicurezza, nuova legge elettorale. Si riparta da qui”.

Lo dichiara la deputata democratica Laura Boldrini.

20/09/2020 - 17:07

Boldrini e Quartapelle annunciano istituzione del comitato italiano per la democrazia in Bielorussia.

"Il 20 settembre 2020 è la giornata mondiale di mobilitazione per la democrazia in Bielorussia promossa da Svetlana Tikhanovskaya e dalle altre leader dell’opposizione arrestate o costrette all’esilio. In Italia, come in molti altri paesi, sta crescendo la solidarietà nei confronti del popolo bielorusso e per darle ancora maggiore forza ed efficacia nascerà un Comitato Nazionale per la democrazia in Bielorussia composto da rappresentanti della comunità bielorussa in Italia, associazioni, parlamentari e esponenti istituzionali". Lo dichiarano le deputate dem Laura Boldrini e Lia Quartapelle.

"Aleksandr Lukashenko - proseguono - il 9 Agosto scorso è stato confermato Presidente con un voto truccato da brogli. Da quel momento sono iniziate proteste pacifiche e di massa nelle piazze di Minsk e delle altre città del Paese. Proteste che nonostante la repressione brutale delle forze dell’ordine, il licenziamento e l’espulsione di giornalisti ‘scomodi', l’arresto e l’esilio forzato delle leader democratiche, continuano senza sosta con una partecipazione sempre crescente.

"La serena determinazione con la quale in Bielorussia ci si batte per la libertà e la democrazia - aggiungono - era evidente nelle parole che Svetlana Tichkanovskaya ci ha rivolto durante il nostro incontro a Vilnius il 1 Settembre, nella sede dell’ ambasciata italiana. 'Il  popolo bielorusso ha bisogno del sostegno internazionale', ci ha ripetuto più  volte Svetlana e per questo riveste grande importanza la recente condanna del Parlamento Europeo dei brogli e della violenta repressione in atto in Bielorussia, così come la richiesta di sanzioni per i responsabili - primo fra tutti lo stesso Lukashenko - e di nuove elezioni libere, garantite dagli organismi internazionali".

"Purtroppo - concludono - al Parlamento europeo c’è anche chi non ha votato questa risoluzione. I rappresentanti della Lega si sono astenuti, confermando così la loro vicinanza agli autocrati che nel mondo stanno minando le libertà delle persone e le fondamenta dello Stato di diritto".

20/09/2020 - 17:06

"Oggi ho votato nelle Marche, dove risiedo. Mi ha fatto piacere vedere molte persone in fila, distanziate e con mascherina. La Costituzione dice che votare è un diritto e un dovere civico. Invito tutte e tutti a recarsi alle urne. La partecipazione rafforza la democrazia”. Lo scrive su Twitter e su Instagram Laura Boldrini, ex presidente della Camera e deputata dem.

Pagine