18/07/2024 - 19:29

“Meloni punta su Trump, su un’Europa minima nelle scelte e nelle politiche, avversa al Green deal. Il suo tentativo di portare i sovranisti al governo della UE è fallito. Info per i notisti nostrani: al bivio tra la Merkel e Orban, rimarrà “coerente” con la sua vera identità” così su X il capogruppo democratico nella commissione esteri della camera, Enzo Amendola.

18/07/2024 - 14:56

“L'Italia è Paese fondatore UE. Chi rappresenta il governo deve anteporlo agli interesse di parte. La sceneggiata di FdI sul voto alla Presidente della Commissione UE è una pantomima da politici di quarta fila. Soprattutto alla luce del voto contrario. Imparare a stare al mondo” così su X il capogruppo democratico nella commissione Esteri della Camera, Enzo Amendola.

13/06/2024 - 19:43

“Mi sono opposto senza violenza agli atti inaccettabili della destra in aula, ai tentativi di spaccare l'Italia con l'Autonomia: aggressioni, squadrismo, simboli fascisti della X MAS. Accetto il provvedimento dell’UdP, ma protesterò ogni volta contro questo spettacolo indecoroso”. Così su x il deputato democratico, Enzo Amendola.

05/06/2024 - 15:14

“Ancora propaganda Meloni. Più di 800mln € dei nostri contribuenti per un orrendo e disumano spot elettorale. Poche migliaia di migranti come pacchi avanti e indietro tra Italia e Albania. In casa tagliano la sanità e preparano nuove tasse, all’estero sprecano e raccontano bugie” così su X il capogruppo democratico nella commissione affari esteri della Camera, Enzo Amendola.

24/05/2024 - 13:05

"La nostra ispezione in Albania ha fatto scoppiare il caso. Rama prima scarica l'accordo, poi fa una smentita d'ufficio. I fatti pero' restano: il Cpr in Albania e' uno spreco di risorse. 800 milioni usati per violare i diritti umani. Un bluff a fini elettorali su cui Meloni tace". Lo scrive su X il deputato Pd Enzo Amendola che ha partecipato alla delegazione dei deputati dem che sono andati in Albania questa settimana per verificare lo stato di avanzamento degli investimenti previsti dall’accordo siglato dal governo Meloni.

23/05/2024 - 17:19

“Un progetto fallimentare 800 milioni una spesa abnorme per fare una violazione anche di quelli che sono i basilari diritti dei migranti. Noi chiediamo alla presidente Meloni di fermarsi di ragionare e soprattutto di rivedere quella che è una mera propaganda sull’immigrazione che non solo è in umana ma è anche troppo costosa in una fase in cui i beni pubblici italiani sono sotto attacco come per esempio la Sanità”. Lo ha detto il deputato del PD e capogruppo in commissione Esteri di Montecitorio, Vincenzo Amendola, a margine della conferenza stampa PD ‘fermiamo l’accordo Italia Albania’.

22/05/2024 - 18:46

L’accordo Italia-Albania sui migranti, voluto dal Governo Meloni e venduto al Paese come la soluzione di tutti i problemi, è un bluff. Secondo la propaganda della destra doveva essere operativo dal 20 maggio. Oggi, 22 maggio, una delegazione di deputati del Pd si è recata in Albania dove ha constatato che nei luoghi destinati alla costruzione dei centri migranti ci sono solo ruspe. I dettagli del blitz verranno resi noti domani in una conferenza stampa a cui parteciperanno la capogruppo democratica, Chiara Braga e i 4 deputati della delegazione, Simona Bonafè, Enzo Amendola, Matteo Mauri e Mattero Orfini.

“800 milioni di euro di fallimento elettorale. Chiediamo che questi fondi siano ritirati e destinati alla sanità pubblica per potenziare il sistema sanitario nazionale, come previsto dalla legge Schlein” dichiarano i dem.La conferenza stampa si terrà domani, 23 maggio alle ore 12 presso la sala Berlinguer del gruppo del Pd della Camera.

Ingresso Via Uffici del Vicario 21.

È necessario inviare un accredito all’indirizzo pd.ufficiostampa@camera.it

17/05/2024 - 10:41

"Nelle ultime settimane si sono registrati una serie di furti in sequenza nelle abitazioni presso alcune zone rurali densamente popolate nell’ambito del comprensorio di Pisticci. Il dato sconcertante è che spesso questi furti sono avvenuti con i proprietari all’interno delle loro case, il che accresce la preoccupazione tra i residenti. Come Pd, abbiamo già sollevato la questione di potenziare gli organici del locale commissariato di PS e anche della compagnia dei Carabinieri presenti a Pisticci ma, ad oggi, non ci sono state presentate soluzioni. Quindi vogliamo ripresentare la questione della sicurezza per gli abitanti di Pisticci e ci auspichiamo che il governo intervenga quanto prima per l'installazione di capillari sistemi di videosorveglianza nonché per potenziare gli organici delle forze dell’ordine e i mezzi a loro disposizione". Questo è il testo dell'interrogazione del Gruppo Pd alla Camera a firma dei deputati Enzo Amendola e Marco Sarracino al ministro dell'Interno Matteo Piantedosi.

17/05/2024 - 09:22

"Lo scorso ottobre, il Parlamento italiano ha approvato una risoluzione delle opposizioni che impegnava il governo 'a mettere in campo ogni sforzo per ricostruire un processo di pace e riaffermare il diritto di Israele e Palestina alla coesistenza sulla base dello spirito e delle condizioni poste dagli accordi di Oslo, per l'obiettivo dei due popoli e due Stati'. Lo stesso ministro Tajani ha dichiarato più volte che 'l'unica possibilità per uscire dalla crisi di Gaza e costruire un futuro di pace sia la soluzione due popoli, due Stati'.
Il 10 maggio, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha approvato una risoluzione presentata dal gruppo arabo che riconosce la Palestina come qualificata per diventare membro. Questa risoluzione invita tutti i Paesi che non hanno ancora preso la decisione di riconoscere lo Stato palestinese, a compiere questo passo importante e cruciale e raccomanda al Consiglio di sicurezza dell'Onu di 'riconsiderare favorevolmente la questione', vista l'apposizione del veto statunitense e la necessità del voto unanime.
Il testo, approvato con 143 voti a favore, ha visto l'astensione dell'Italia.
Il Pd chiede al ministro Tajani di riferire in Aula quali siano le ragioni per cui il governo italiano ha deciso di non adeguarsi ai pronunciamenti del Parlamento e del perché dell'astensione nel voto all'Onu". Questo è il testo dell'interrogazione del Gruppo Pd alla Camera a firma dei deputati Provenzano, Amendola, Boldrini in Commissione Affari esteri al ministro Antonio Tajani.

25/03/2024 - 11:25

“Meloni oltre ogni decenza istituzionale. Oggi arriva in Basilicata a firmare accordi per i fondi FSC, in piena campagna elettorale. Come Achille Lauro, sblocca risorse prima del voto e usa soldi pubblici come comizio per le Regionali. Propaganda governativa senza ritegno” così su X il deputato democratico Enzo Amendola.

04/03/2024 - 18:00

Il Partito Democratico sosterrà le nuove missioni di pace e di sicurezza nel Mar Rosso e a Gaza. Abbiamo chiesto però al governo più azione diplomatica per un cessate il fuoco e più risorse e aiuti per la popolazione civile innocente che in queste ore è vittima di una catastrofe umanitaria a Gaza. Per questo il nostro è un voto favorevole per sostenere le missioni, ma per aiutare in quella regione e a Gaza il ritorno della politica e delle soluzioni negoziali.
Noi sosterremo la missione nel Mar Rosso che è fondata su una risoluzione delle Nazioni Unite e su una scelta unitaria dell'Unione Europea, ma la missione si deve inquadrare in un'azione diplomatica che il governo italiano insieme ai partner europei devono portare avanti. Senza il cessate il fuoco a Gaza, senza una soluzione politica negoziale per liberare gli ostacoli, ma soprattutto per salvare la popolazione innocente nella Striscia, sarà complicato mantenere missioni militari in sicurezza, come ne abbiamo tante da italiani nell'intera regione.

29/02/2024 - 18:51

Cessate il fuoco a Gaza. Non c’è giustificazione alle stragi di civili inermi. Sparare su donne e bambini in fila per il cibo e stremati dai bombardamenti è inaccettabile. Il Parlamento ha chiesto al Governo di non rimanere spettatore. Chi ha responsabilità deve agire subito.

Lo scrive sui social Enzo Amendola, capogruppo Pd in commissione Esteri alla Camera.

23/01/2024 - 19:54

 “Il protocollo Italia - Albania è inutile e costoso: un provvedimento che impegnerà più di 650 milioni di euro per allontanare poche migliaia di migranti soccorsi in mare dal nostro paese, ma che non avrà nessun effetto sul numero di sbarchi e sull’integrazione di coloro che hanno diritto di rimanere in Italia. Il protocollo rischia inoltre di presentare gravi criticità in merito alla sua applicazione pratica ma il governo continua a non voler sentire perché questa ratifica serve solo ad essere sventolata in campagna elettorale dalla presidente Meloni e a nascondere i fallimenti del governo nella gestione del fenomeno migratorio”. Così il deputato Vincenzo Amendola, capogruppo Pd in commissione Esteri di Montecitorio.

18/01/2024 - 13:59

“Il ddl Italia - Albania passato ieri notte in commissione è inutile e costoso; un accordo che impegnerà più di 650 milioni di euro per allontanare poche migliaia di migranti soccorsi in mare dal nostro paese, ma che non avrà nessun effetto sul numero di sbarchi e sull’integrazione di coloro che hanno diritto di rimanere nel nostro paese.
Il protocollo Italia-Albania rischia inoltre di presentare gravi criticità in merito alla sua applicazione pratica sulle quali il Partito democratico ha più volte nel corso dell’esame in commissione chiesto al governo delucidazioni mai arrivate.
Per la presidente Meloni la ratifica di questo protocollo serve solo da sventolare in campagna elettorale ma nasconde il doppio fallimento del governo nella gestione del fenomeno migratorio, tanto a livello nazionale con il triplicarsi degli sbarchi nell’ultimo anno, quanto in Europa”. Lo dichiarano in una nota congiunta Simona Bonafè e Vincenzo Amendola, rispettivamente capogruppo Pd in commissione Affari costituzionali ed Esteri di Montecitorio, i quali aggiungono: “Una maggioranza in cui relatori e membri del governo dipendono dai sospiri di Palazzo Chigi.
Nemmeno le disposizioni di legge italiana sull’immigrazione e i diritti costituzionali sono stati presi in considerazione.
Si dimostra che questa legge è solo uno spot per la campagna elettorale della premier”.

29/12/2023 - 16:55

“La Camera ha approvato all’unanimità un ordine del giorno alla legge di Bilancio presentato dal Pd per rendere stabile il finanziamento di due milioni di euro annui all’Istituto degli Studi Filosofici e l’Istituto Croce di Napoli a partire dal 2026. Pensiamo sia un fatto molto rilevante, un segnale di attenzione a Napoli e a istituzioni che hanno contribuito da sempre allo sviluppo culturale della città”.

Lo dichiarano i deputati democratici, Roberto Speranza, Arturo Scotto, Marco Sarracino, Piero De Luca, Enzo Amendola, Stefano Graziano e Toni Ricciardi.

Pagine