12/07/2024 - 11:21

“Dopo 4 mesi dal via libera definitivo delle Antitrust competenti non sappiamo ancora quale sarà il piano industriale di Beko che ha nel nostro paese oltre 5000 lavoratori. Con questa totale incertezza stupisce, ancora una volta, l’atteggiamento del Ministro Urso che convoca tavoli istituzionali che si risolvono con un nulla di fatto e sottolinea soltanto come il governo potrebbe attivare la golden power, senza però dare la certezza di cosa comporti concretamente tale misura per il futuro degli stabilimenti italiani, ed in particolare per quello di Siena.”  E’ quanto dichiara Emiliano Fossi, deputato Pd e segretario Dem della Toscana, depositando una nuova interrogazione parlamentare .
“I sindacati chiedono  da tempo rassicurazioni circa le prospettive future del sito di Siena, anche perché il gruppo Arçelik non investe in maniera significativa sul polo produttivo della città toscana da ormai 10 anni, mentre possiede stabilimenti in Polonia e Romania dove vengono prodotti altri frigoriferi, dichiara Fossi, per il quale “a Siena sono  oltre quindici anni che sono stati attivati gli ammortizzatori sociali e ad oggi sono 9 i giorni lavorativi di stop al mese. Dall’incontro al Ministero delle Imprese svolto il 25 giugno scorso non è emerso niente di nuovo: Beko - prosegue il deputato Pd- ha sottolineato solo il calo degli ordinativi per quanto riguarda la fabbrica toscana. Lo scenario rimane quindi incerto e le recenti notizie sulla potenziale chiusura del sito produttivo di Yate, vicino a Bristol, con 150 dipendenti non sono sicuramente rassicuranti. Vogliamo che il Governo Meloni si attivi concretamente per avere certezze sul futuro e chiarire definitivamente quali saranno le iniziative che metterà in campo se la multinazionale non escludesse delocalizzazioni anche nel nostro paese”: conclude Emiliano Fossi.

11/07/2024 - 17:57

“Nessuna risorsa per le opere della Toscana necessarie per garantire le risorse idriche e contrastare il dissesto idrogeologico, in un provvedimento peraltro dove vengono finanziate altre opere simili in numerose regioni”. Lo dichiarano i deputati dem Emiliano Fossi e Marco Simiani in merito agli ordini del giorno al Decreto Agricoltura respinti oggi.

“Gli interventi - concludono Fossi e Simiani - avrebbero riguardato, nello specifico, il fiume Albegna in provincia di Grosseto, il torrente Marinella e il fiume Bisenzio in Provincia di Firenze, il torrente Falchereto in provincia di Pistoia ed il Rio San Bartolomeo in provincia di Pisa. La destra sta evidentemente penalizzando solo la Toscana, già colpita duramente da siccità e alluvioni. Siamo di fatto sconcertati da un'azione punitiva nei confronti della nostra Regione. Dopo gli emendamenti al decreto bocciati sia alla Camera che al Senato viene chiusa ogni possibile trattativa da un governo palesemente ostile. Il rammarico più grande è stato però il comportamento dei colleghi di maggioranza eletti nei nostri territori che ancora una volta si sono girati dall’altra parte”.

11/07/2024 - 10:36

“Purtroppo avevamo ragione: in Toscana tra Province e Comuni il Governo Meloni taglierà nei prossimi 5 anni quasi 100 milioni di euro. Si tratta di risorse che una destra allo sbando sottrarrà agli enti territoriali solo per fare cassa e che costringerà le amministrazioni locali a ridurre la manutenzione degli immobili pubblici, i servizi alla collettività, i sussidi alle famiglie, la scuola, i trasporti e, soprattutto, i servizi socio-assistenziali”: è quanto dichiara il deputato Pd e segretario Dem della Toscana Emiliano Fossi.

“Abbiamo lanciato l’allarme oltre un mese fa chiedendo al governo di fermarsi: non solo non siamo stati ascoltati dai colleghi di maggioranza ma addirittura accusati di produrre fake news in chiave elettorale. La verità è venuta però fuori ed è la prova provata che questa destra è incapace, ma soprattutto in malafede”: conclude Emiliano Fossi.

10/07/2024 - 18:41

“Quello dell’overtourism è un fenomeno che porta con sé tanti problemi, i più gravi: innalzamento incontrollato dei prezzi degli affitti e spopolamento dei centri storici. Serve una legge nazionale che regoli, e in alcuni casi vieti, gli affitti brevi nelle zone Unesco delle città. Il Governo non può continuare a girarsi dall’altra parte. In questa battaglia sono al fianco di Sara Funaro, Sindaca di Firenze, che dovrà approvare un’ulteriore variante per rendere operativa una delibera che blocca il numero delle locazioni brevi.” Dichiara Emiliano Fossi, deputato e Segretario del PD Toscana, “Inoltre credo sia necessario e doveroso che anche la Regione si muova in questo senso, per non lasciare soli i Sindaci e le Sindache, che da anni si battono contro l’ovetourism, e per creare una cornice legislativa a cui rifarsi ed entro cui essi possono muoversi.”

10/07/2024 - 14:09

"Per la destra la vera bad company nell'affare Ita - Lufthansa sono soltanto i diritti dei lavoratori. Sono infatti partite le procedure di licenziamento per gli oltre 2200 addetti rimasti fuori dal passaggio da Alitalia, in cassa integrazione a zero ore fino al 31 ottobre, e per i quali non è prevista alcuna proroga di ammortizzatore sociale. In questo quadro sconfortante il governo non ė intervenuto ma con un precedente decreto ha addirittura compromesso qualsiasi modalità di continuità occupazionale": ė quanto dichiara il deputato Pd in Commissione Lavoro Emiliano Fossi sulla interrogazione svolta oggi a Montecitorio.

"Su Ita si compie l'ennesima giravolta di Giorgia Meloni, che in campagna elettorale nel 2022, intimò al Mario Draghi di stoppare la vendita di Ita a Lufthansa, in nome del patriottismo. Adesso per i lavoratori che hanno creduto alle sue menzogne arriva il danno del licenziamento oltre alla beffa. Il Pd lavorerà in Parlamento per evitare questa ingiustizia": conclude Emiliano Fossi.

08/07/2024 - 15:40

"Secondo la Corte dei Conti nell’ultimo anno l'Inail, l’ente che si occupa della prevenzione e delle conseguenze degli infortuni sul lavoro, ha accumulato un attivo di 3,1 miliardi di euro, che sono finiti nelle casse dello Stato invece di essere utilizzate per prevenire gli incidenti. Se fossimo in un paese normale con una notizia del genere il Ministro del Lavoro avrebbe già dato le dimissioni: in Italia  si verifica in media un sinistro sul lavoro al minuto, tre morti al giorno, più di milleduecento all'anno, il caporalato costringe in schiavitù migliaia di migranti ma la destra nega che ci siano le risorse per fare maggiori controlli. La verità è che il Governo Meloni finanzia le sue leggi, e quindi i condoni, con le risorse che dovrebbero essere utilizzate per prevenire gli incidenti sul lavoro. Siamo di fronte a una destra che ha perso ogni minimo principio etico e morale pur di mantenere il potere": è quanto dichiara il deputato Pd in Commissione Lavoro e segretario Dem della Toscana Emiliano Fossi.

08/07/2024 - 14:33

La politica di Tele Meloni è: se non faccio vedere una notizia, non esiste. E quindi, secondo loro, Gioventù Nazionale non è un covo di fascisti e razzisti, ma soprattutto l'estrema destra in Francia non è stata respinta dalla sinistra. Fare della disinformazione l'unica forma di informazione è pericoloso e antidemocratico". Lo scrive sui social il deputato Emiliano Fossi,  segretario Pd Toscana.

 

07/07/2024 - 15:38

“Secondo l’Unicef e l’Organizzazione mondiale della Sanità il morbillo ha effetti devastanti sulla salute dei bambini, con i più piccoli maggiormente a rischio di gravi complicanze con alti tassi di ospedalizzazione e l'indebolimento duraturo del sistema immunitario. Per fortuna oggi nel nostro Paese i vaccini per il morbillo sono gratuiti e obbligatori. Tutta la comunità scientifica è d’accordo su queste misure, ma la Lega, per racimolare disperatamente qualche voto tra i no-vax e cercare visibilità dopo i flop elettorali, propone di abolire questo obbligo mettendo a repentaglio il benessere dei minori. In questo quadro sconcertante il governo e la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni rimangono in silenzio mentre la maggioranza è spaccata. Sottoscrivo quindi l’appello dell’Ordine dei Medici, Chirurghi e Odontoiatri di Firenze per cancellare la proposta della Lega e invito soprattutto i parlamentari della destra, soprattutto della Toscana, a prendere immediatamente una posizione netta contro questa follia”. Lo dichiara il deputato dem Emiliano Fossi, segretario Pd della Toscana.

03/07/2024 - 12:01

“Siamo soddisfatti che il governo abbia accolto il nostro odg, sebbene con riformulazione, con cui abbiamo chiesto di assumere ulteriori iniziative finalizzate a contrastare il lavoro nero e incentivare la sicurezza nei luoghi di lavoro, consentendo alle imprese che fanno investimenti specifici per prevenire incidenti di recuperare una quota di tali investimenti”. Lo dichiarano i deputati dem Marco Simiani, Capogruppo in Commissione Ambiente alla Camera, Arturo Scotto, Capogruppo in Commissione Lavoro e Emiliano Fossi dopo l'approvazione dell'odg Pd durante la discussione in Aula sulle disposizioni sulle politiche di coesione .

“Crediamo che per ridurre le morti sul lavoro – hanno continuato – oltre all'aumento dei controlli sulla sicurezza, occorre sostenere anche le imprese con una detassazione dei costi materiali e immateriali per adeguare e migliorare ogni intervento in tema di sicurezza”.

03/07/2024 - 12:00

“Siamo francamente perplessi e sconcertati da questa destra che continua a penalizzare la Toscana. Governo e Maggioranza hanno infatti respinto oggi a Montecitorio la nostra richiesta di istituire rapidamente, dopo mesi di ritardi, la Zona logistica semplificata della Regione che avrà il compito di favorire lo sviluppo di nuovi investimenti nelle aree portuali”. Lo dichiarano i deputati Pd Emiliano Fossi e Marco Simiani sul loro ordine del giorno al Decreto Coesione respinto dalla Camera.
“La delibera di istituzione della Zls, approvata dalla Giunta regionale in base alle leggi vigenti, attende da mesi la ratifica del Consiglio dei Ministri e sono già state apportate tutte le modifiche richieste. Tale documento include i porti di Livorno, Piombino, Marina di Carrara e Portoferraio, le due aree intermodali con gli interporti di Guasticce e Prato oltre all'aeroporto di Pisa. Sicuramente la Zls potrebbe costituire un sicuro vantaggio per aree che hanno un livello di crisi industriale complessa come il caso di Livorno o Piombino. Zone che sono state già fortemente penalizzate dalla destra di governo: il governo Meloni è riuscito infatti a togliere 300 milioni di euro di finanziamenti già stanziati con il governo Draghi per i collegamenti ferroviari connessi al porto di Livorno, mentre a Piombino, con la complicità del sindaco di Fdi, non sono arrivate ancora le risorse e le compensazioni previste per il rigassificatore ormai in funzione da un anno. La Zls avrebbe portato risorse ed opportunità ma i cittadini dovranno ancora subire i ritardi e del Governo Meloni”, concludono i dem.

01/07/2024 - 10:41

"Oggi inizia Wimbledon ma gli incontri degli azzurri saranno visibili soltanto a pagamento. Nonostante solleciti ed interrogazioni parlamentari il Governo Meloni non ha infatti ancora aggiornato la lista Agcom degli appuntamenti sportivi di particolare rilevanza nazionale che dovrebbero essere fruibili gratis da tutti per legge, soprattutto dopo gli exploit degli atleti italiani nel tennis. Attenzione: non si tratta di costringere la Rai a pagare le esclusive ma obbligare, come già accade da sempre, le Tv che hanno i diritti degli incontri a trasmetterli in chiaro. Lo sport non può essere soltanto un privilegio di pochi: le coppe europee di calcio dalla prossima stagione trasmesse solo a pagamento e gli aumenti esponenziali degli abbonamenti alle pay tv sono in questo contesto un precedente allarmante. Chiediamo al governo, i cui membri non perdono occasione di cercare like sui social con i successi sportivi, di intervenire immediatamente per dare la possibilità a tutti di vedere le partite dei nostri campioni". Lo dichiara il deputato Dem e segretario Pd della Toscana Emiliano Fossi.

28/06/2024 - 19:16

"L'Inail certifica che in Italia gli incendi sul lavoro sono in aumento ma il Ministero, invece di agire, cerca solo scuse ridicole, mentre esponenti di Fratelli d'Italia sull'orlo di una crisi di nervi per il flop Europeo della Premier e la campagna d'odio della Gioventù Meloniana arrivano persino a coinvolgere in maniera pretestuosa l'ex Ministro Orlando ormai non in carica da quasi due anni. Se Calderone non avesse bloccato le assunzioni, disposte proprio da Orlando, per incrementare i controlli nelle fabbriche e nei cantieri ed avesse applicato correttamente la legge sul Caporalato sicuramente oggi gli incidenti sarebbero diminuiti": è quanto dichiara il deputato Pd in Commissione Lavoro Emiliano Fossi.

28/06/2024 - 13:55
"Giorgia Meloni sotto scacco in Europa va in confusione. Dopo la debacle a Bruxelles cerca di cancellare il suo clamoroso fallimento e si rivolge al Presidente a Mattarella, primo garante della Costituzione, chiedendo di intervenire perché per la prima volta una inchiesta giornalistica svela che i giovani del suo partito inneggiano al nazismo, all'odio razziale ed all'antisemitismo. E' anche la prima volta però che tra le figure istituzionali della Repubblica, che per legge è antifascista, troviamo moltissimi esponenti di FdI che ogni giorno e pubblicamente celebrano il Fascismo, il Ventennio e Mussolini. La 'Gioventù meloniana' rappresenta quindi e purtroppo la classe dirigente di questa destra incapace in Italia e in Europa": è quanto dichiara il deputato Pd e segretario Dem della Toscana Emiliano Fossi.

 

27/06/2024 - 14:11

“Ormai è evidente come ci sia un nucleo neofascista, in questa maggioranza che tiene sotto scacco e ricatto politico tutta la destra di governo. Questo nucleo interroga direttamente i vertici nazionali di Fratelli d’Italia e quei numerosi esponenti di primo piano che fino ad oggi hanno minimizzato episodi gravissimi abbiano almeno la dignità oggi di rimanere in silenzio. Non basteranno le dimissioni di una giovane dirigente a cancellare una ideologia che permane oramai ogni aspetto del bagaglio politico e culturale del partito di Giorgia Meloni”. Lo dichiara il deputato Pd e segretario Dem della Toscana Emiliano Fossi sull’inchiesta di Fanpage sui giovani di Fdi.

27/06/2024 - 10:54

“La lotta al Caporalato non è una priorità per questa destra a tutti i livelli di governo, dai comuni alla nazione. Proprio mentre l’Aula di Montecitorio rendeva omaggio al Satnam Singh è emerso infatti lo squallido rimpallo di responsabilità tra l’amministrazione comunale di Latina a guida Fratelli d’Italia (dove è avvenuta la tragedia) ed i Ministri di Giorgia Meloni sui finanziamenti del Pnrr mai arrivati alla cittadina laziale per contrastare la schiavitù sui luoghi di lavoro. Alla luce di queste notizie il siparietto della Premier alla Camera dei Deputati, che esortava i suoi colleghi ad alzarsi durante la commemorazione, ed il lutto cittadino proclamato a Latina dal sindaco appaiono sempre più soltanto atti formali di circostanza ed espedienti per salvare la faccia”: è quanto dichiara il deputato Pd in Commissione Lavoro e segretario Dem della Toscana Emiliano Fossi sui ritardi delle risorse stanziate per contrastare il Caporalato.

Pagine