Migranti: Martina-Carnevali: Salvini lasci stare Bergamo, pensi a danni fatti

  • 18/06/2020

“Che Salvini utilizzi per fini strumentali qualsiasi cosa, piegandola alla sua propaganda di giornata, è cosa ormai nota. Lo fa sempre, senza il senso del limite e lo fa anche con Bergamo in queste ore. Abbia rispetto della magistratura sempre, non solo quando gli fa comodo. E abbia rispetto di realtà come la Caritas che è impegnata ogni giorno sulla frontiera difficilissima del sostegno ai più deboli. Non tutto può essere distorto per beceri fini politici. Lasci in pace chi come il sindaco Gori e tanti amministratori locali stanno facendo il loro dovere con impegno e serietà.

Coronavirus: Martina-Carnevali, servono misure ancora più restrittive.

  • 21/03/2020

“Servono misure ancora più restrittive. A Bergamo, nella nostra provincia,   come in altre terre colpire duramente dal virus, bisogna stringere ulteriormente le attività non essenziali e aumentare al massimo le disposizioni di fermo. Sappiamo benissimo che non è semplice attuare divieti così forti, ma sono necessari ora per sostenere con forza il contenimento del virus”.

Lo dichiarano i deputati democratici Maurizio Martina ed Elena Carnevali

Coronavirus: Pd, bene lavori ospedale Bergamo, grazie Governo e Regioni

  • 19/03/2020

“L'ospedale da campo a Bergamo si farà. Grazie a chi, con pragmatismo e determinazione, ha lavorato a diversi livelli istituzionali per superare le titubanze di Regione Lombardia. Grazie alle Regioni che hanno risposto cogliendo la disponibilità del Governo per l’invio di medici e personale sanitario. Perché Bergamo ha davvero bisogno di questo ospedale da campo".

Bergamo: Pd, intimidazioni a sede Pd, non ci fanno paura

  • 04/07/2019

"Le scritte oltraggiose e intimidatori apparse con un cappio questa notte davanti alla nostra sede provinciale sono purtroppo l’ultimo atto meschino di una campagna pericolosa che da tempo viene alimentata contro le donne e gli uomini del Partito Democratico. Nessuno di noi si farà certo intimidire da questi violenti. Al contrario di quello che pensano, continueremo invece con ancora più forza, passione e serietà a lavorare per tutto il nostro territorio e per la comunità bergamasca sapendo che gli autori di questa ennesima provocazione hanno già perso".