Piacenza: Serracchiani a Meloni, hai perso occasione per mostrarti leader

  • 23/08/2022

"Una donna, vittima di stupro, si dice disperata perché resa riconoscibile dalla diffusione del video. Cosa che hai fatto anche tu, on. Meloni. Questi sono i fatti. Chiedere scusa sarebbe stato grande gesto di dignità e umanità. Ma tu preferisci buttarla in caciara. Hai perso un'occasione per dimostrare qualità di leader".
Così Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera

Piacenza: Serracchiani, allibiti per silenzio Meloni su diffusione video

  • 23/08/2022

La diffusione del video dello stupro della donna di Piacenza è stata una barbarie ingiustificabile. Alla sofferenza per la violenza subita si aggiunge anche la disperazione per essere stata riconosciuta a causa della diffusione di quelle tremende immagini. Giorgia Meloni ha compiuto un atto gravissimo passando sopra, per fini di propaganda, alla dignità di questa persona. Il fatto che non senta il dovere almeno di chiedere scusa, di riconoscere l’errore compiuto davvero lascia allibiti.
Così Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera

Elezioni: Casu, Meloni ha superato ogni limite, atto vergognoso

  • 22/08/2022

“Quello che ha fatto #GiorgiaMeloni supera ogni limite, strumentalizzare le immagini di una violenza sessuale per fare campagna elettorale è un atto vergognoso e privo di umanità. Non si può gettare tutto in pasto ai social senza rispetto delle vittime delle violenze più atroci”. Lo scrive su Twitter il deputato dem Andrea Casu.

Elezioni: Madia, da Meloni atto strumentale vergognoso

  • 22/08/2022

 "Meloni, strumentalizzando ciò che di più violento possa accadere a una donna, non può cavarsela con una polemica social. È un atto eticamente vergognoso. Proprio durante il Meeting di Rimini mi chiedo come la componente cattolica dei suoi alleati possa rimanere in silenzio". Lo scrive su Twitter Marianna Madia, deputata e candidata del PD alla Camera, collegio plurinominale 1 Lazio 1, collegio plurinominale 1 Lazio 2.

Elezioni: Rotta, video postato da Meloni è insopportabile barbarie

  • 22/08/2022

“La leader della destra che vuole accreditarsi come la nuova Merkel, posta il video di uno stupro per fare propaganda elettorale. Una insopportabile barbarie che mal si concilia con il tentativo di raccontarsi come una statista. Siamo dalle parti della peggior destra possibile”. Lo scrive su Twitter la deputata dem Alessia Rotta, presidente della commissione Ambiente della Camera.

Mottarone: Fiano, osceno diffondere filmato su morte in diretta

  • 16/06/2021

Mi rifiuto di guardare il filmato che viene diffuso in queste ore, sugli ultimi secondi della funivia del Mottarone, un filmato ripreso in diretta dalle telecamere dell’impianto e che descrive la morte in diretta. Lo metto in relazione con quell’immagine dei giocatori della Danimarca che difendono il massaggio cardiaco di Eriksen dallo sguardo delle telecamere. A me sembra abbastanza osceno diffonderlo, ma perlomeno io non lo guardo. Avrei difeso quel filmato così come è stato protetto il corpo del giocatore.

Mottarone: Borghi, rispettare dolore delle persone, basta show!

  • 16/06/2021

“Sono sconcertato dalla diffusione delle immagini del drammatico incidente della Funivia del Mottarone. Lo dico da parlamentare, da uomo originario di quei luoghi e da privato cittadino. Il dolore delle persone va rispettato, mentre in questa società lo trasformiamo in show. No!”. Lo scrive su twitter Enrico Borghi, deputato Pd e membro della segreteria Pd.

Grillo: Lattanzio, video volgare, pericolosa cultura sessista e machista

  • 20/04/2021

"Il video di Grillo di ieri è volgare e pericoloso. Ma lampante: rende evidente il più bieco sessismo e familismo che ancora infetta in larga parte questo paese. E’, inoltre, un video che manda un messaggio violento e sbagliato: la colpevolizzazione della vittima è frutto del più becero maschilismo e machismo. Si banalizza uno presunto stupro di gruppo, ci si scaglia ancora una volta contro la vittima, si dimostra (ma di questo ne avevamo il sospetto) di non capire nulla della dinamica della violenza di genere.

Video con pistola: Fiano, inaudita difesa d’ufficio del Viminale ispirata da Salvini?

  • 03/06/2019

“Un’inaudita velina del Ministero dell’Interno, nei toni e nel merito, vorrebbe rassicurarci sul fatto che il candidato della Lega al comune di Ferrara, Stefano Solaroli, non sarebbe più in possesso di una pistola con la quale avrebbe fatto un video diffuso in rete e poi ritirato. Una difesa d’ufficio davvero imbarazzante per il Viminale, ci chiediamo se imposta dal Ministro e capo della Lega Salvini oppure diffusa per eccesso di zelo.

Pagine