Salario minimo: Scotto, destra ha paura di decidere

  • 18/10/2023

“La maggioranza in aula ha deciso il rinvio in commissione della legge sul salario minimo e dunque di non procedere con il voto in aula. Motivo: lo studio del Cnel. Evidentemente hanno paura di decidere. D’ora in poi ci toccherà chiedere al Cnel il parere preventivo su tutti i provvedimenti economici e sociali. Almeno ci sarà qualcuno in grado di decidere un orientamento politico di fronte alla fuga della destra”. Lo dichiara il capogruppo dem in commissione Lavoro Arturo Scotto.

Salario minimo: Casu, destra getta maschera e impedisce voto Parlamento

  • 03/08/2023

“La destra getta la maschera e impedisce che il Parlamento possa votare oggi la legge sul salario minimo e garantire subito dignità e certezze a oltre 3 milioni di lavoratrici e lavoratori che guadagnano meno di 9 euro l’ora. Quando bisogna dare risposte ai più poveri sono sempre pronti. Al rinvio”.

Lo scrive su Twitter il deputato Andrea Casu, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

Salario minimo: Scotto, bene non voto soppressivo ma nessun rinvio

  • 24/07/2023

Abbiamo chiesto il ritiro dell’emendamento che cancella la legge sul salario minimo. Se il Presidente Rizzetto ragiona sul fatto di non votarlo in commissione significa che ha funzionato la strategia dell’opposizione: abbiamo evitato uno sfregio a milioni di persone. Non mi convince però che si vada in aula e poi si sospenda il lavoro sul salario minimo. Magari perché si perda nel porto delle nebbie delle divisioni della maggioranza. Per noi si può lavorare anche ad agosto. Non ci interessa alcun rinvio e non lo sosteniamo

Elezioni: Pd, garantire massima vigilanza ai seggi nella provincia di Napoli

  • 13/05/2023

Rischio concreto di voto inquinato

Facciamo appello perché nel voto del 14 e 15 maggio nelle principali città della provincia di Napoli, in particolare a Torre del Greco e Grumo Nevano, sia garantita al massimo la vigilanza ai seggi. C’è un rischio concreto di voto inquinato anche a causa della presenza nelle liste di persone che in passato si sono rese protagoniste di queste pratiche. Chiediamo dunque una presenza rafforzata delle forze dell’ordine perché tutti i cittadini possano liberamente esprimere il proprio diritto al voto.

150 arresti in Turchia, tra giornalisti, avvocati e attivisti. Erdogan sa di avvicinarsi alla fine del suo regime autoritario

  • 26/04/2023

La #democrazia richiede elezioni libere e trasparenti.
A 20 giorni dal voto in #Turchia, 150 arresti tra giornalisti, avvocati, e attivisti. #Erdogan sa di avvicinarsi alla fine del suo regime autoritario.

Basta con la repressione. Per la Turchia è ora di voltare pagina.

Lo scrive su Twitter Laura Boldrini, deputata del Partito Democratico

Elezioni: Deputati Pd, si approvi presto Pdl per voto fuori sede. Proposta Pd per elezioni politiche, europee e referendum

  • 22/04/2021

"Finalmente è stata calendarizzata in commissione Affari costituzionali della Camera la proposta di legge presentata due anni fa dal PD per consentire il diritto di voto ai fuori sede nelle elezioni nazionali, europee e referendum". Lo affermano i deputati del Pd firmatari della pdl Madia, Ceccanti, Giorgis, Pini, Piccoli Nardelli, Pezzopane, Pagano, Critelli, De Filippo, Fiano, Bruno Bossio, Sensi, Quartapelle, Verini, Lotti, Bonomo, Serracchiani, Braga, Ciampi, Gribaudo, Navarra e Incerti.

Regionali: Fassino, dal voto la conferma della centralità del PD

  • 21/09/2020

"Dal voto la conferma della centralità del Partito democratico che guida la vittoria del centrosinistra in Toscana, Campania e Puglia, dove i Democratici si affermano anche come primo partito. Fallito il tentativo di sfondamento del centrodestra, la maggioranza di governo può adesso mettere in campo le scelte economiche e sociali necessarie a rilanciare la crescita, creare lavoro e restituire certezze agli italiani"

Così Piero Fassino ha espresso la sua soddisfazione per l'esito delle elezioni regionali.

Senato. Delrio: Bene voto ai diciottenni. Cantiere riforma va avanti

  • 09/09/2020

<Una bella pagina oggi al Senato con il voto che ha equiparato l’elettorato attivo delle due Camere. E’ un voto di grande valore perché, consentendo anche ai diciottenni di eleggere i senatori, cancella una disparità ingiustificata e elimina l’eventualità di due maggioranze diverse nei due rami del Parlamento.

Pagine