Pd: Mauri, dem di Ponte Milvio gente tosta che non si fa intimidire

  • 13/09/2018

“Questa notte è stato messo  un pupazzo impiccato sul cancello del Circolo PD di Ponte Milvio a Roma.

Un altro atto intimidatorio che evoca il periodo più buio della nostra storia. Uno dei tanti che ai stanno verificando in tutt'Italia.

Questa è una delle conseguenze della politica della rabbia e dell'odio.

Martedì prossimo sarò proprio lì per un'Assemblea con tutti gli iscritti.

Strage di Bologna: Fiano, mano è fascista, non si infangano sentenze.

  • 02/08/2018

“E’ inaccettabile che nell’Aula della Camera dei deputati, nel giorno dell’anniversario della strage di Bologna, sia possibile infangare sentenze passate in giudicato che ne individuano la responsabilità nella mano fascista. Non si può chiudere questa discussione dicendo, come ha fatto la vicepresidente Spadoni del M5s, ‘parlatene fra di voi’. In quest’Aula, per merito dei Padri Costituenti e ai sensi della Costituzione, non è consentito calpestare la verità giudiziaria e ascoltare le parole che abbiamo udito dai banchi della destra contro il Partito democratico”.

Violenza destra: Fiano, distrutta targa Gina Galeotti Bianchi, qualcuno sdogana fascisti

  • 02/07/2018

”Hanno distrutto la targa dedicata a Gina Galeotti Bianchi, la partigiana Lia, in Via Hermada a Milano. Per noi un simbolo. Qualcuno sta sdoganado da anni i #fascisti. Per quello che mi riguarda #nopasaran. Le autorità inquirenti indaghino, #Milano non sia indifferente. Nessun dorma”.

Così su il deputato dem Emanuele Fiano sulle sue pagine social.

“Un episodio molto grave – spiega - che avviene in clima di inaccettabile intolleranza come dimostrano anche gli attacchi dell’estrema destra alle sedi del nostro partito”

Naziskin Como: D'Arienzo, una minoranza fascista infanga il nome di Verona e del Veneto

  • 29/11/2017

“L’aggressione dei fascisti ad una associazione di solidarietà di Como è l’ennesimo atto arrogante di ideologie totalitarie e criminali i cui esiti sono sempre stati nefasti per l’umanità. Temo che in tanti possano credere in una goliardata tra amici. No, sono portatori di steccati, divisioni e subcultura che sono un vulnus per la coesione sociale. Leggere che Verona è associata a questi signori che solo con la violenza, verbale, psicologica ed a volte fisica, vogliono imporre le proprie idee è l’oltraggio più grave che possiamo subire.