Fase3: Pd, serve nuova disciplina organica per i contratti a termine

  • 07/07/2020

“L’emergenza epidemica sta mettendo a dura prova la disciplina del lavoro a termine, e crediamo sia necessario un intervento organico che preveda una distinzione tra le esigenze della fase dell'emergenza e quelle della ripresa produttiva, sia per quanto riguarda gli obiettivi che gli strumenti.

Lavoro: Gribaudo, dati preoccupanti, rilanciare politiche attive

  • 02/07/2020

"I dati Istat di questa mattina sull'occupazione sono estremamente preoccupanti per la dinamica della ripresa, che ancora non si fa sentire. Un aumento di 900mila inattivi sono un esercito di persone che non sanno cosa fare, che aspettano perfino a ricercare un lavoro perché non hanno speranza di trovarlo, né fiducia nel futuro. In questa situazione, lasciare ancora la guida dell'Agenzia nazionale per le politiche attive nelle mani di Mimmo Parisi è irragionevole.

Lavoro: Pd, governo eviti licenziamento lavoratori Aifa

  • 02/07/2020

“Perché il ministero della Salute ha deciso di invitare l’Agenzia Italiana del Farmaco a non proseguire nell’utilizzo del cosiddetto personale ‘somministrato’ e a non prorogare quelli già esistenti? Quali sono le motivazioni che hanno portato a tale scelta che riguarda il futuro di circa 100 dipendenti precari, di cui 48 interinali?

Lavoro: Gribaudo, governo non merita questa gestione Anpal, necessari provvedimenti

  • 29/06/2020

“Ormai non passa giorno che Anpal non compaia sulla carta stampata come esempio negativo dell’amministrazione pubblica, dagli sperperi del suo presidente, alla sua permanenza negli Usa nonostante la crisi gravissima che attanaglia il Paese, alla mancata stabilizzazione dei precari Anpal servizi, fino al mistero dei navigator fantasma oramai assunti ma di cui si sono perse le tracce. I parlamentari di maggioranza hanno fatto di tutto in questi mesi per avvertire il governo della disastrosa gestione Anpal targata Mimmo Parisi, arrivando a scrivere direttamente al premier Conte.

Lavoro: De Maria, Con i metalmeccanici a Roma per chiedere difesa dell’occupazione e rilancio

  • 25/06/2020

Oggi in Piazza del Popolo a Roma. Una occasione per ascoltare le ragioni di Fiom, Fim e Uilm. La sfida del Coronavirus si deve affrontare a partire dai lavoratori italiani. Dall'impegno delle risorse pubbliche che stanno venendo stanziate per promuovere sviluppo, occupazione ed equità sociale nel nostro Paese. Da una alleanza fra impresa e lavoro, sapendo che sicurezza sanitaria e rilancio sono facce della stessa medaglia.

Fase 3: Quartapelle, governo si impegni su difesa mamme lavoratrici

  • 25/06/2020

“Nel 2019, 37mila donne in Italia si sono licenziate perché non riuscivano a conciliare gli impegni di lavoro con le necessità di prendersi cura dei figli. Se ci fosse anche solo una donna in queste condizioni sarebbe una ingiustizia da sanare immediatamente. Ma il fatto che questo succeda in modo sistematico, a decine di migliaia di donne, è una vergogna che dovrebbe essere al centro dell’impegno del governo.

Fase 3: Dal Moro, a rischio il 15% delle Pmi e 3 milioni di lavoratori. Il governo intervenga

  • 25/06/2020

“Secondo le stime di Prometeia, nel 2017 si contavano in Italia circa 5,3 milioni di PMI che davano occupazione a oltre 15 milioni di persone e generavano un fatturato complessivo di 2.000 miliardi di euro.
Molte di queste Pmi seconda alcuni calcoli, circa il 15%, chiuderanno probabilmente i bilanci 2020 in grave perdita per la mancanza di fatturato.
Non è difficile prevedere che il fatturato del 2020 Per molte pmi non sarà sufficiente a coprire i costi dell’azienda, nonostante i risparmi delle aziende, crediti fiscali e ammortizzatori sociali messi in campo dal Governo.

Lavoro: Gribaudo, fermiamo dimissioni neo-mamme

  • 24/06/2020

“E’ poco utile parlare di bonus per le donne che vogliono essere manager, quando una madre non riesce nemmeno a mantenere il posto di lavoro dopo il parto. La cura dei figli non può essere nel 2020 un motivo per cui rinunciare al diritto al lavoro. Il governo deve assolutamente accogliere l'emendamento sottoscritto da tutte le deputate Pd al decreto Rilancio: chiediamo più congedi, più bonus e più flessibilità nel loro utilizzo, anche per chi sta percependo ammortizzatori sociali come la cassa integrazione.

Dl Rilancio: Viscomi, nostre proposte a tutela lavoratori, Meloni in direzione opposta

  • 18/06/2020

“Noi abbiamo un obiettivo, salvaguardare i posti di lavoro nonostante le difficoltà enormi causate dal covid-19. Gli emendamenti proposti dal Partito democratico vanno esattamente in questa direzione, come del resto ha ben spiegato il ministro Gualtieri: per i rinnovi e le proroghe dei contratti a tempo determinato una deroga temporanea all'obbligo della causale dopo 12 mesi.

Congedi e bonus: Pd, potenziare strumenti per tutelare lavoro donne

  • 27/05/2020

“Abbiamo chiesto alla ministra Bonetti come intenda modificare i congedi parentali e i bonus baby sitter in modo da renderli fruibili da tutte e da tutti. Il governo conosce la difficilissima situazione in cui si trovano le donne italiane in questa emergenza da coronavirus. Tante, troppe, madri lavoratrici hanno dovuto sacrificare la propria professione per dedicarsi esclusivamente al lavoro di cura, perdendo il proprio sostegno economico. In molte sono state sottoposte a forti carichi di stress, dovendosi sobbarcare sia il lavoro in smart working che quello di cura.

Pagine