Acqua: Braga, con summit Italia pone questione fondamentale alla Cop 23 di Bonn

  • 25/10/2017

“Con il summit internazionale “Acqua e clima, i grandi fiumi del mondo a confronto” - che si è tenuto in questi giorni in Campidoglio - il Governo Italiano pone al centro dei prossimi negoziati sul clima alla COP23 di Bonn l'acqua e la gestione della risorsa idrica con un documento che punta a stabilire buone pratiche di gestione internazionali, diritto all'accesso sicuro e diffuso all'acqua, quale risorsa preziosa e fondamentale ma purtroppo spesso all'origine di conflitti e tensioni in molte parti del mondo.

Energia: Braga, nuova SEN all'altezza dello sviluppo del Paese e del cambiamento climatico

  • 24/10/2017

“Dalle parole dei Ministri Calenda e Galletti oggi in audizione a Commissioni riunite di Camera e Senato sulla restituzione della consultazione pubblica sulla nuova SEN (Strategia Energetica nazionale) è chiaro che il sistema energetico italiano stia vivendo una fase di profonda trasformazione, sia nella sua struttura produttiva che nel quadro delle regole e nel funzionamento del mercato europeo. La vera prova è quindi accompagnare la transizione energetica avendo ben chiari i target fissati dall'Accordo di Parigi e dal pacchetto "clima-energia" al 2030.

G7 parlamenti: Realacci, “bene Gentiloni: green economy opportunita’ di sviluppo e argine ai mutamenti climatici”

  • 08/09/2017

“Dopo un’estate di incendi e siccità, l’uragano Irma si abbatte sulle coste americane, quasi a smentire quei pochi che ancora negano i mutamenti climatici. In questo quadro il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, intervenendo alla Conferenza dei Presidenti dei Parlamenti del G7, ha individuato le tre grandi sfide globali:  crisi geopolitiche e democrazia; grandi flussi migratori; mutamenti climatici.

Clima: Bianchi, bene Europarlamento, su Co2 fa sul serio

  • 14/06/2017

“L'Europa fa sul serio sul clima e lo conferma ancora una volta la decisione dell'Europarlamento, sia nella parte che riguarda gli impegni dei singoli stati nella riduzione delle emissioni di Co2 al 2030 sia, soprattutto, nell'impegno a ridurre le emissioni dell'80% al 2050”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico e componente in Commissione Ambiente alla Camera, per commentare la decisione dell’Europarlamento di adottare nuovi limiti alle emissioni di Co2.

Pagine