Balneari: Piero De Luca, basta giochetti, Governo intervenga subito per dare certezze

  • 23/01/2023

“Anche sul tema dei balneari, il governo gira intorno ai problemi, si divide al proprio interno, cerca escamotage o nemici immaginari e non riesce a risolvere le questioni. Oggi il Premier Meloni afferma di voler trovare una soluzione strutturale. Cosa significa questo? Lo ha spiegato ai suoi partiti di maggioranza?

Balneari: Pd, con emendamento Fdi ennesima presa in giro della destra

  • 20/01/2023

“Con l’annuncio dell’emendamento di FdI al Milleproroghe sulle concessioni degli stabilimenti balneari prosegue il ridicolo e preoccupante balletto di maggioranza e governo su questo tema. Prima di tutto vogliamo sapere se il contenuto di quell’emendamento corrisponde alla linea del governo. Poi se è vero che sia stata assegnata la delega per il settore o un dossier come si evince da notizie di stampa (un governo dovrebbe assegnare formalmente deleghe per affrontare temi e dossier).

Balneari: Gnassi, governo naviga a vista  

  • 30/12/2022

 “Chiediamo e vogliamo chiarezza. E’ finito il tempo della propaganda, della campagna elettorale e della pacchia, adesso bisogna governare e noi abbiamo intenzione di fare la nostra parte seriamente. Mentre c’è chi ricerca visibilità sui media locali cercando di regalare ancora illusioni e chi fa battute come quella sulle spiagge e i rifiuti che fanno solo danni al Paese, noi in Commissione lavoriamo a una proposta seria e concreta, con tutti gli elementi per farlo sul tema dell’innovazione, della tipicità delle imprese, della considerazione del lavoro e degli investimenti fatti.

Balenari: Pd, accordo ragionevole buona notizia, ora accelerare su riforme

  • 26/05/2022

“Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto. Si tratta di un punto di equilibrio molto avanzato per definire una normativa ragionevole, in linea con i princìpi europei e costituzionali, che consenta di avviare in tempi certi ma ragionevoli il rinnovo dell'affidamento delle concessioni balneari, tutelandone in modo adeguato l'affidamento maturato, il valore dell'azienda, la professionalità acquisita e gli investimenti fatti, con la previsione anche di un apposito, necessario, indennizzo da parte dei concessionari eventualmente subentranti.

Tags: 

Concorrenza: Piero De Luca, tensioni strumentali su balneari non blocchino approvazione

  • 12/05/2022

“Attenzione a non bloccare l'approvazione del DDL sulla concorrenza e mettere a rischio quindi l'attuazione degli obiettivi del PNRR per fughe in avanti o tensioni strumentali sulla revisione della disciplina delle concessioni balneari. Tutte le forze di maggioranza lavorino insieme con serietà e senso di responsabilità per affrontare, in modo organico e coerente, questa tematica.

Balneari: P. De Luca, impegno in Parlamento per rafforzare tutele operatori, ma basta pifferai magici

  • 10/03/2022

L'equilibrio individuato dall’emendamento del governo sulle concessioni balneari è un punto di partenza positivo. Non si parla in alcun modo di aste, e si introducono criteri di sostegno e tutela ai concessionari esistenti al momento dell'entrata in vigore della nuova riforma di riorganizzazione del settore. Il Parlamento è ora chiamato a lavorare su questa base.

Tags: 

Balneari: De Luca, ora tocca al Parlamento. Si lavori in modo costruttivo per rafforzare la riforma

  • 25/02/2022

L'equilibrio individuato dal governo sulle concessioni balneari è un punto di partenza che consente di avviare finalmente il confronto in Parlamento, per giungere ad una riforma organica della disciplina in linea con la normativa europea.

Balneari: Fiano, basta con doppio gioco Salvini

  • 15/02/2022

"E' inaccettabile l'atteggiamento di chi, come la Lega, un minuto dopo aver approvato un provvedimento in Consiglio dei ministri, comincia a organizzare il lavoro per disconoscerlo. Ferma restando  il legittimo dovere delle Camere di esaminare e intervenire sulle norme che arrivano dal governo, non si può pensare che ogni volta si riparta da zero. La Lega era presente e ha votato oggi in cdm ed è tempo che la smetta di fare due parti in commedia".

Lo dichiara il deputato democratico Emanuele Fiano.

Pagine