Ue: Pd, con Amendola nuova fase dopo vuoto clamoroso

  • 24/09/2019

“Dopo mesi di vuoto clamoroso nella gestione dei rapporti con le istituzioni europee, la presenza del ministro Amendola oggi in commissione Politiche europee alla Camera rappresenta un segnale significativo dell’apertura di una nuova fase in cui l’Italia torna finalmente protagonista dell’agenda politica Europa. Come emerge dalla rappresentazione delle linee programmatiche, la difesa reale degli interessi del Paese si garantisce aprendo un canale di dialogo con gli altri Stati membri e rompendo quindi il clima di isolamento suicida alimentato dalla Lega.

Tags: 

Migranti: Delrio, Con Salvini solo propaganda. Da governo già risultato importante

  • 23/09/2019

"Il documento sottoscritto a Malta è un risultato importante. C’è ancora molto da fare per una gestione ordinata e rispettosa dei diritti delle persone dei flussi migratori. Ma è stato dimostrato che quando ci si siede al tavolo e si discute, come non faceva Salvini che preferiva la propaganda e l’assenza dai posti dove vengono prese le decisioni, è possibile trovare un approccio condiviso".

Così il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio.

Migranti: Quartapelle, Italia non più problema ma parte soluzione

  • 23/09/2019

“Dopo i mesi in cui i ricatti, le assenze, le provocazioni di Salvini per cui il nostro Paese era diventato un problema nel problema, l’Italia torna a giocare un ruolo propositivo e centrale nell’affrontare il tema migratorio”. Lo dichiara Lia Quartapelle, capogruppo Pd in Commissione Esteri alla Camera, a proposito dell’accordo raggiunto tra Malta e Ue sui migranti.

Governo: M. Di Maio, con Gentiloni Italia torna credibile

  • 05/09/2019

“Nemmeno un mese fa, l’Italia avrebbe nominato come proprio rappresentante nella Commissione europea un sovranista e anti-Euro. Oggi, invece, sceglie un grande europeista apprezzato a livello internazionale come Paolo Gentiloni”. Lo scrive su Facebook Marco Di Maio, deputato del Partito democratico.

“Una bella notizia per l’Italia, che finalmente torna al sedersi ai tavoli con credibilità e rispetto”, conclude.

Ue: De Maria, governo diviso su nomine aggrava isolamento

  • 09/07/2019

“Le dichiarazioni del ministro degli Esteri Moavero sono davvero singolari. Non solo l’isolamento italiano in Europa è evidente ma, nello specifico della nomina del Commissario italiano, il nostro Governo segnala un grave ritardo. Siamo l’unico degli Stati dell’Unione a non avere ancora indicato il nome proposto. Le divisioni della maggioranza fra Lega e 5 Stelle, che non riescono a individuare un nome condiviso, stanno facendo danno anche in questo caso e rischiano di mettere in discussione ulteriormente il ruolo dell’Italia in Europa.

Conti Pubblici: Rosato, Non è procedura ma tagli e sacrifici

  • 04/07/2019

"Non è ancora una procedura d’infrazione, ma certo l'Europa - dove non contiamo più nulla come dimostra la vicenda delle nomine - ha di fatto imposto una manovra correttiva della legge di bilancio. Salvini e Di Maio non vogliono chiamarla così, ma tagli e utilizzo di risparmi cambiano i conti. Sono i soldi che Di Maio aveva promesso alle famiglie, con tanto di post il giorno della festa della mamma. Ma eravamo in campagna elettorale. Ora l’unica cosa certa sono tagli e sacrifici".

Lo ha scritto su Facebook il Vice Presidente della Camera, Ettore Rosato.

UE: Delrio, E’ Salvini che non crede nell’Europa a dare la linea al governo

  • 19/06/2019

L’Italia ha sempre creduto nell’Europa e l’Europa ha sempre creduto nell’Italia. Ma il governo di Salvini, che non vuole più Europa, si presenta a Bruxelles senza una voce sola, senza idee e senza alleanze. L’intervento in aula del presidente Conte ha mostrato con chiarezza lo stato delle cose. Questo governo isola e indebolisce l'Italia.
Lo ha dichiarato il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio

Spread: Rotta, sovranisti italiani vogliono sfasciare tutto

  • 28/05/2019

“I mercati non abboccano e lo #spread vola a 290 ma ai sovranisti di casa nostra poco importa. Vogliono sfasciare tutto e oggi si sentono legittimati a farlo dal voto popolare. Non hanno alleati in Europa per cambiare le regole e minacciano scelte suicide. Saranno mesi difficili”.

Lo scrive su Twitter Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico.

Pagine