Recupero perdita civilistica bilanci 2020

  • 21/05/2020

Un altro grande risultato ottenuto oggi dal Partito Democratico.

“Con il risultato importate di ieri che consente alle imprese di poter restituire i prestiti oltre i 10 anni e fino a 30, viene dato un forte aiuto alle imprese in termini di liquidità di cassa.

Con l’emendamento di oggi aiutiamo le aziende a chiudere i bilanci non in negativo, evitando di portare i libri in tribunale.

Dl liquidità: De Luca, esteso a 30 anni termine restituzione prestiti garantiti dallo Stato

  • 21/05/2020

“Siamo estremamente soddisfatti per l'approvazione in Commissione Finanze di una nostra proposta di modifica al DL Liquidità, per innalzare a 30 anni il periodo per la restituzione dei prestiti alle imprese da 25mila a 800mila euro garantiti dallo Stato”.

Lo scrive in un post sul suo profilo Facebook il deputato dem, Piero De Luca.

Dl Liquidità: Nardi, più tempo per la restituzione dei prestiti

  • 20/05/2020

“Abbiamo approvato un emendamento molto importante al decreto Liquidità, che concede alle imprese di avere un orizzonte temporale più ampio per la restituzione dei prestiti. Si supera, infatti, il limite dei dieci anni, precedentemente previsto. Più tempo, dunque, per la restituzione, più tempo per ripartire. Inoltre la garanzia dal Fondo può essere cumulata con un’ulteriore garanzia concessa da Confidi, o da altri soggetti abilitati al rilascio di garanzie, fino alla copertura del 100 per cento del finanziamento concesso.

Dl liquidità: Dal Moro, prestiti restituibili in 30 anni grazie a gioco di squadra governo e Parlamento

  • 20/05/2020

“L’approvazione dell’emendamento con il quale si innalza fino a 30 anni il periodo per la restituzione dei finanziamenti accordati alle imprese attraverso il Dl liquidità è un grande risultato. È stato un lavoro di squadra tra governo e Parlamento, con il contributo decisivo del Partito democratico”. Lo afferma il parlamentare del Pd Gianni Dal Moro

Fca: Gribaudo, prestiti inutili se auto non vendono

  • 18/05/2020

“Mi sembra naturale che i prestiti erogati con garanzia Sace debbano servire al sistema industriale italiano. Al dibattito in corso su Fca vorrei aggiungere una riflessione: l’emergenza Covid ha aggravato la crisi del settore auto dovuta alla trasformazione ecologica, che stava già falcidiando le vendite di molti produttori. Tutti i prestiti al settore auto saranno fini a se stessi, dei tappabuchi, se poi le auto prodotte rimarranno invendute o la produzione dovrà fermarsi per assenza di domanda. Già prima del Covid c’erano lavoratori Fca in cassa integrazione.