Covid, Borghi: proposta FI su blocco canoni idrici grave danno per regioni ed enti montani, siamo contrari

  • 29/10/2020

“E’ un grave errore la proposta avanzata da Forza Italia al Senato, nell’ambito del percorso di conversione del decreto legge 125/2020, di sospendere per tutto il periodo di emergenza del Covid il pagamento da parte dei concessionari di tutti i canoni e sovracanoni legati alle concessioni idroelettriche. Si tratterebbe di una misura errata sotto tutti i punti di vista. Da un lato, si farebbe un incredibile regalo a concessionari che stanno comunque fatturando e producendo, visto che l’emergenza Covid non fa venire meno l’erogazione di energia elettrica.

Aree montane: Borghi, 5 punti di lavoro per lo sviluppo

  • 25/10/2020

“Stiamo vivendo una fase di grande trasformazione, nella quale il virus è una molla per la trasformazione della società, e cambia profondamente i rapporti di forza tra capitale e lavoro determinando nuovi vincitori e nuovi vinti. Il compito della politica è stare in mezzo a questo conflitto, per determinare condizioni di riequilibrio e di giustizia, ed evitare che si generino nuove emarginazioni e nuove diseguaglianze”.

Aree montane: Borghi, 5 punti di lavoro per lo sviluppo

  • 24/10/2020

“Stiamo vivendo una fase di grande trasformazione, nella quale il virus è una molla per la trasformazione della società, e cambia profondamente i rapporti di forza tra capitale e lavoro determinando nuovi vincitori e nuovi vinti. Il compito della politica è stare in mezzo a questo conflitto, per determinare condizioni di riequilibrio e di giustizia, ed evitare che si generino nuove emarginazioni e nuove diseguaglianze”.

L. Bilancio, De Menech: 4,6 miliardi per colmare gap infrastrutture in zone montane

  • 20/10/2020

«I 4,6 miliardi di stanziamento per la perequazione infrastrutturale previsto in Legge di Bilancio danno la misura della concretezza del disegno dell'autonomia differenziata. Grazie al ministro Boccia, rendiamo disponibili risorse per cominciare a colmare i gap infrastrutturali delle aree interne e delle zone montane in coerenza con gli impegni assunti dal governo agli Stati Generali della Montagna a Roma e Roccaraso nel corso di questo anno. Le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria hanno ritardato il processo, ma non lo hanno bloccato.

Zone interne: Pd, intervenire in aiuto serve a modernizzare l’intero Paese

  • 15/01/2020

“Abbiamo chiesto al ministro Provenzano, quali iniziative sono previste per dare una risposta a quei 13 milioni di cittadini che vivono nelle aree interne e montane del Paese, zone dove forte è il dramma dell’impoverimento e della dispersione della ricchezza culturale e paesaggistica. Contro lo spopolamento e l’impoverimento del tessuto economico e sociale di questi territori è necessario garantire di più e meglio diritti e servizi alle persone, assicurare il diritto alla mobilità e rafforzare le reti.

Autonomia: Borghi, mozione Pd per sessione parlamentare su aree montane

  • 10/01/2020

“La determinazione messa dal governo, attraverso il ministro Boccia, ad affrontare in modo determinato i temi delle aree montane e interne esige un atto di indirizzo e un dibattito a livello parlamentare adeguato e approfondito. Per questo insieme con le altre forze di maggioranza intendiamo avviare questo percorso, nella consapevolezza che tutte le forze politiche sapranno fornire un proprio contributo su un tema che è di assoluto interesse generale e di bene comune”.