19/12/2022 - 09:28

"Questa mattina ho portato la mia solidarietà ai lavoratori in sciopero della Sherwin Williams di Pianoro. L'azienda ha aperto la procedura per numerosi licenziamenti e vi è grande preoccupazione per il mantenimento di un presidio produttivo di grande importanza per il territorio. Ho confermato ai rappresentanti della RSU e delle organizzazioni sindacali il mio impegno ad assumere tutte le iniziative parlamentari che possano essere utili a sostenere la loro vertenza". 

Così il deputato democratico Andrea De Maria.

19/12/2022 - 09:21

“Subappalti a cascata, affidamenti senza gara, ridimensionamento del ruolo di Anac: ecco la ricetta Salvini per gli appalti pubblici. Il nuovo Codice approvato oggi dal Cdm, pur essendo un atto dovuto per rispettare tempi e indicazioni del Pnrr, rischia di mettere a repentaglio sicurezza e giusta retribuzione dei lavoratori riducendo al tempo stesso trasparenza e concorrenza. Non proprio quello che preveda la legge delega approvata nella scorsa legislatura. E’ mancato il confronto con le parti economiche e sociali, i sindacati e i professionisti. Lavoreremo nelle Commissioni verificando che i giusti obiettivi di semplificazione e velocizzazione non vengano perseguiti a scapito della legalità e della tutela degli interessi di imprese e lavoratori”.

Così Chiara Braga, deputata Pd e Responsabile Infrastrutture della Segreteria Nazionale.

18/12/2022 - 19:20

“Una buona notizia per il Sud. Il governo ha accolto le nostre proposte per il Mezzogiorno, che in questa manovra era stato colpevolmente dimenticato. Tutti i capigruppo della Camera sottoscriveranno gli emendamenti del Partito Democratico sul credito d'imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno e nelle Zone economiche speciali (Zes) con la proroga al 31 dicembre 2023. Ha pagato il nostro lavoro, che ha saputo coniugare una ferma opposizione a proposte concrete e realizzabili. Queste proposte daranno al Mezzogiorno gli incentivi necessari per sostenere le aziende e creare posti di lavoro. Il Partito Democratico si conferma, ancora una volta, al fianco del Sud”. Lo dichiara Il deputato dem Ubaldo Pagano, capogruppo Pd in commissione Bilancio della Camera.

18/12/2022 - 18:20

“I finanziamenti per le metropolitane di Milano e Napoli sono fondamentali per la viabilità delle due città, per migliorare la qualità dell’ambiente e di grande aiuto per sostenere il lavoro e il turismo, voce di primaria importanza per la loro economia. Per questo insistiamo con forza perché siano accolti i nostri emendamenti alla legge di bilancio che hanno questo obiettivo. Abbiamo ottenuto, dopo un iniziale e incomprensibile parere contrario, un accantonamento da parte del governo, ora ci batteremo con forza per l’approvazione”. Lo dichiara la deputata democratica Silvia Roggiani, della presidenza del Gruppo.

18/12/2022 - 18:19

 “Dopo aver completamente abbandonato il Sud nella manovra approvata dal Consiglio dei Ministri, il governo cambia idea, grazie alla nostra ferma opposizione parlamentare. Le nostre proposte emendative per il Mezzogiorno vengono accolte e sottoscritte da tutti i capigruppo della Camera. Il Sud quindi, dopo essere scomparso dai radar del governo, continuerà ad essere sostenuto grazie al Partito Democratico, con la proroga al 31 dicembre 2023 del credito d'imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno e nelle Zone economiche speciali (Zes). Sarebbe stato un gravissimo errore non rinnovare delle misure che hanno prodotto risultati importanti e sono decisive per supportare investimenti in grado di garantire sviluppo, crescita e soprattutto la creazione di lavoro, in un'area del Paese che ne ha assoluto bisogno per recuperare i divari economici, sociali ed occupazionali". Lo dichiara il deputato dem Piero De Luca, vicecapogruppo Pd alla Camera.

18/12/2022 - 17:13

“Un emendamento del Partito democratico è stato accolto dal Governo e fatto proprio da tutti i capigruppo della Camera. Grazie a questo nostro emendamento aumenterà la cosiddetta quota premiale del Fondo sanitario nazionale, vale a dire la quota di maggior finanziamento che le regioni possono ottenere a seguito dell'effettuazione di alcuni adempimenti.
Una conclusione positiva nel merito, a vantaggio delle regioni virtuose su determinate attività, e nel metodo, perché finalmente governo e maggioranza riconoscono la giustezza e l’efficacia di nostre proposte finora non considerate”.
Lo dichiarano la capogruppo del Pd alla Camera Debora Serracchiani e e il capogruppo in commissione Affari sociali Marco Furfaro.

18/12/2022 - 14:49

"Nessun nuovo ristoro ai commercianti che garantiscono ai clienti il pagamento con i Pos. La destra ha infatti respinto l'emendamento del Partito Democratico alla Legge di Bilancio che garantiva un credito di imposta al 100 per cento sulle commissioni pagate dagli esercenti sulle commissioni per i pagamenti elettronici. È evidente che il governo Meloni voglia penalizzare ancora una volta i contribuenti onesti". Lo dichiara il deputato dem Marco Simiani, sulla proposta emendativa bocciata dalla commissione Bilancio di Montecitorio.

18/12/2022 - 14:48

“Sugli investimenti per il Sud e sulle Zes saranno votati gli emendamenti proposti del Pd. Doveroso il dietrofront del governo che aveva ricompreso le proposte nel maxi emendamento presentato ieri. Valutato un problema di metodo, con il riconoscimento del ruolo del Parlamento, e di merito, perchè l’assenza della proroga al credito d’imposta sulle Zone Economiche Speciali previste nei porti del Mezzogiorno e del credito d’imposta Sud per le aziende che fanno investimenti nel proprio sviluppo avrebbe rappresentato una condanna alla ripresa di quelle regioni”. Lo dichiara il deputato dem Silvio Lai, della commissione Bilancio della Camera.

17/12/2022 - 21:28

“La montagna ha partorito il topolino. Il pacchetto enti locali non contiene nessun emendamento richiesto da ANCI, Upi e conferenza delle Regioni. Le divisioni della maggioranza paralizzano il Parlamento  e scaricano sui cittadini l’aumento dei costi degli enti locali”.
Lo dichiara il deputato democratico Claudio Mancini, segretario della commissione Bilancio della Camera.

17/12/2022 - 21:26

“Il governo arriva con enorme ritardo con gli emendamenti sugli enti locali, ma dice no a tutte le loro richieste. Nessun emendamento proposto da ANCI, Upi e Conferenza delle Regioni ha trovato il favore del governo. Una scelta che peserà inevitabilmente sul lavoro degli amministratori e di conseguenza sui cittadini”.
Lo dichiara il capogruppo dem in commissione Bilancio alla Camera Ubaldo Pagano.

17/12/2022 - 19:46

Una gestione improvvisata e assolutamente non all’altezza di un efficace andamento dei lavori. Aspettiamo da ore gli emendamenti del governo preannunciati prima alle 14 poi alle 18. Ancora non ce ne è traccia. Fanno roboanti manifestazioni ma sembrano tutt’altro che ‘pronti’ nell’affrontare la legge più importante da esaminare in Parlamento. La commissione procede nel caos, governo e maggioranza dimostrano di non essere in grado di svolgere il loro lavoro.

Lo dichiara la capogruppo del Pd alla Camera Debora Serracchiani

17/12/2022 - 17:16

“Perché, rinunciare alla riscossione sulle cartelle di pagamento fino a 1000 euro? Anche ammettendo che il viceministro dell’Economia, Maurizio Leo, abbia ragione sul possibile recupero per lo Stato di ‘soli’ 300 milioni, su una presunta spesa gestionale di 900, ritengo che sarebbe comunque un’operazione vantaggiosa. In primo luogo perchè lancerebbe il messaggio a potenziali futuri evasori che nessuno la farà franca, evitando così di innescare il convincimento che sia meglio non pagare, tanto prima o poi arriva qualcuno che condona tutto. In secondo luogo, con 300 milioni ad esempio, si potrebbe aumentare il fondo sanitario per abbattere le liste d’attesa o si potrebbe ristabilire Opzione donna nella sua versione originaria. In ogni caso, nella sua relazione, Bankitalia ha smentito Leo, sostenendo che si potrebbe recuperare molto più dei 300 milioni.” Lo dichiara il deputato dem Ubaldo Pagano, capogruppo Pd in commissione Bilancio della Camera, rispondendo ad una dichiarazione del ministro alla Festa per i 10 anni di FdI.

17/12/2022 - 16:30

“Il ministro per gli Affari europei, Raffaele Fitto, ha appena dichiarato che sul Pos ‘nelle prossime ore troveremo una soluzione’. E’ chiaro che nella maggioranza non si riesce a trovare un’intesa a causa di profonde divisioni tra loro. Per togliere il ministro dall’impasse e dall’imbarazzo gli ricordo che basterebbe semplicemente approvare il nostro emendamento che porta il credito d’imposta sulle commissioni e sull’acquisto dei POS al 100%. In questo modo si otterrebbero zero costi per gli esercenti, un servizio per i clienti e meno potenziale riciclaggio di denaro sporco”. Lo dichiara il deputato dem Ubaldo Pagano, capogruppo Pd in commissione Bilancio della Camera.

17/12/2022 - 13:00

“La destra non abbandoni i lavoratori dello spettacolo. Rappresentano un investimento verso l’immenso patrimonio italiano dello spettacolo dal vivo. Crea lavoro, coesione sociale e ricchezza. Bisogna approvare l’emendamento del Partito Democratico che finanzia il fondo per l’indennità di discontinuità che permette a migliaia di operatori di continuare a svolgere la professione. Parlate tanto di merito vedremo se sarete coerenti”. Lo dichiara il deputato dem Nicola Zingaretti.

17/12/2022 - 12:00

Dichiarazione del deputato dem Stefano Vaccari, presidente dell'Intergruppo parlamentare di amicizia con il popolo Saharawi 

Dopo i fatti del Parlamento europeo serve agire per celebrare il referendum.

“Si è ricostituito nelle settimane scorse l'intergruppo di amicizia con il popolo Saharawi, presieduto dal deputato dem Stefano Vaccari, al quale aderiscono parlamentari di maggioranza e di opposizione, in continuità con le precedenti legislature. L'obiettivo è sostenere istituzionalmente le iniziative del popolo Saharawi cacciato dai propri territori dai militari marocchini che occuparono impunemente quell'area dopo la decisione della Spagna di rinunciare all'assurda "sovranità" coloniale. A nulla sono valse le iniziative internazionali, deliberate dall’Assemblea generale dell’ONU per lo svolgimento di un referendum per l’autodeterminazione del popolo Saharawi. Le notizie di questi giorni che provengono dal Parlamento Europeo confermano quanto più volte denunciato dall'Intergruppo parlamentare italiano in sintonia con quello europeo. Ci sono forze e politici che hanno lavorato per mantenere la posizione di dominio del Re del Marocco, di condizionamento delle scelte del Parlamento europeo, e che contrastano gli aneliti di libertà, non violenza e di giustizia espressa da oltre 40 anni dal

Fronte Polisario in rappresentanza di tutto il popolo Saharawi. Continueremo a batterci in direzione ostinata e contraria proponendo al Parlamento italiano la discussione di una mozione per impegnare il Governo ad un’azione decisa per il rispetto dei diritti umani nel Sahara Occidentale e lo svolgimento del referendum per l’auto determinazione di questo popolo dimenticato.

 

Pagine