Elezioni: Serracchiani, partita tra noi e destra. Conte e Calenda aiutano Meloni

  • 06/09/2022

Non c’è un destino già scritto per il 25 settembre e, nonostante l’oggettivo aiuto di terzi e quarti poli di Conte e Calenda alla destra di Meloni, Salvini e Berlusconi, la competizione tra noi e loro è tutta aperta. Ha ragione il segretario a mettere in guardia da false percezioni che possono rallentare la mobilitazione e lo sforzo attorno ai candidati e alla lista. Tanto più che non meno di sessanta collegi uninominali sono perfettamente contendibili e possono determinare la vittoria nostra o della destra.

Elezioni: Serracchiani a Conte, che c'entra sinistra con decreti Salvini?

  • 01/09/2022

Caro Conte che c’entra la sinistra con i decreti Salvini? Non eri tu a presentarli con tanto di foto? È questa la tua idea di società inclusiva, tollerante e sicura?
L’unica forza in grado di respingere la destra è il Pd.

Lo ha scritto su Facebook Debora Serracchiani, Capogruppo Pd alla Camera dei Deputati.

Sicilia: Cappellani, coerenza e rispetto patti non sono prerogativa di Conte

  • 22/08/2022

“La rottura dei Cinquestelle, purtroppo, non mi sorprende. Sono sempre stato cauto rispetto all’entusiasmo con il quale si propagandava questo apparentamento tra Pd e Movimento in Sicilia. Sono uscito dai Cinquestelle, tra i vari motivi, anche per il loro giustizialismo e sono approdato al Partito Democratico per la sua fede nello Stato di Diritto e non di Polizia.

Governo: Losacco, da Lega e Berlusconi giochetti cinici

  • 19/07/2022

“La Lega e Berlusconi non si facciano scudo di Conte e delle difficoltà dei 5S. Dicano con chiarezza di fronte al Paese cosa intendono fare: voteranno o no la fiducia a Draghi? Il problema è che non possono perché hanno scelto di andare al traino della Meloni, che è all’opposizione del governo Draghi. Si illudono di vincere sulle macerie. Ma perderanno perché l’Italia che sceglie Draghi e chiede serietà, responsabilità e competenza si ricorderà dei loro giochetti cinici e li punirà nelle urne”.

 

Così in una nota il deputato dem, Alberto Losacco.

Governo: Bordo, Salvini con Draghi come Renzi con Conte

  • 15/04/2021

.@matteosalvinimi ha nei confronti di Draghi lo stesso atteggiamento che #Renzi aveva con @GiuseppeConteIT. Sanno tutti poi come è andata a finire. È necessario chiarirsi subito. Con gli attacchi quotidiani al governo è complicato andare avanti.Ognuno si assuma sue responsabilità.

Così il deputato democratico Michele Bordo su Twitter

Regione Puglia: Bordo, Emiliano non può imbarcare chiunque

  • 02/02/2021

“Se il sostegno di Michele Emiliano in Puglia al Presidente Conte è la pesca a strascico di questi giorni, meglio lasciar perdere. Sarebbero più i danni che i benefici. Vanno bene il rafforzamento della coalizione e il dialogo con le liste civiche, ma non possiamo certo imbarcare chiunque. C'è un limite a tutto. Non si può manifestare in prima fila per la legalità e poi fare operazioni che vanno in tutt’altra direzione. Così le istituzioni perdono credibilità e forza”.

Governo. Delrio: Fatto primo passo. Al lavoro per quadro più solido

  • 20/01/2021

Il voto in Parlamento conferma che c’è una maggioranza per continuare  ad affrontare le urgenze del paese, che vive una profondissima crisi sanitaria e sociale. E’ un primo passo ed ora si può lavorare ad un quadro più solido, necessario per fare quelle riforme che l’Europa ci chiede. Si può rafforzare la maggioranza intorno a contenuti e progetti che hanno come obiettivo il bene del Paese. L’appello è rivolto al senso di responsabilità di chi si riconosce nelle esperienze moderate ed europeiste>
Così a Radio InBlu il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio

Pagine