Lavoro: Gribaudo, Urgente tornare su salario minimo e rappresentanza per contrastare il lavoro povero

  • 18/01/2022

“Non si può rimanere passivi di fronte al problema sociale ed economico del lavoro povero. Un fenomeno che va ad aggravarsi con la crisi pandemica e i suoi effetti come inflazione e caro-energia. L’Italia è l’unico fra i paesi Ocse in cui i salari sono calati rispetto a 30 anni fa. Part-time involontario, discontinuità lavorativa e contratti pirata vanno a ledere la dignità del lavoro. Anche in questo caso a farne le spese sono le donne che hanno una percentuale di working poor di oltre 10 punti superiore a quella degli uomini (27,8% contro il 16,5%)”.

Lavoro: Casu, 1000 morti nel 2021, sicurezza sia assillo del Parlamento

  • 30/12/2021

“Martedì mattina si è consumata un’altra, ennesima, drammatica tragedia. A Roma, non lontano da qui, a Via Merulana. Un uomo, un lavoratore, un operaio di cinquant’ anni è precipitato dal settimo piano di un palazzo mentre montava un ponteggio per il rifacimento di una facciata. Oltre 1000 morti sul lavoro dall’inizio del 2021 rappresentano una vera emergenza nazionale. Il Pnrr determinerà l’apertura di migliaia di cantieri, la sicurezza in tutti i luoghi del lavoro deve essere un assillo di questo Parlamento e delle Istituzioni tutte.

Lavoro: Gribaudo, sicurezza è bene pubblico, senza non c’è dignità

  • 22/12/2021

“Il crollo della gru di Torino è l’altra faccia della medaglia della crescita del Pil del nostro Paese. Quel crollo rischia di rappresentare la nostra incapacità di gestire la ripresa, di conciliare sviluppo e sicurezza, crescita economica e dignità del lavoro. I dati Inail mostrano un aumento a livello nazionale degli infortuni sul lavoro di 16 mila persone nei primi 10 mesi del 2021 e 157 incidenti mortali sulle impalcature, con un incremento del 32% rispetto al 2019. La sicurezza sui luoghi di lavoro non può più essere considerata un insieme di documentazioni da tenere in ordine”.

Lavoro: Serracchiani, Inaccettabile bollettino di guerra. Controlli e prevenzione

  • 22/12/2021

"L’altro volto della ripresa economica non può essere la moltiplicazione degli incidenti sul lavoro. L’elenco dei morti sui cantieri, nelle fabbriche, sulle strade ha assunto i tratti di un bollettino di guerra. Non è accettabile. Va rafforzata la cultura della legalità e della prevenzione ma deve essere chiaro che non si risparmia sulla vita dei lavoratori, le leggi vanno applicate con inflessibilità. Tutelare la salute dei lavoratori e assicurare loro lo svolgimento in sicurezza delle proprie mansioni sono la priorità.

Lavoro: Mura, crescita economica si coniughi con lavoro di qualità

  • 21/12/2021

“La crescita economica deve coniugarsi con il lavoro di qualità altrimenti ancora una volta stiamo perdendo un'opportunità. Rischiamo che a fronte di maggiori  margini di profitto per le imprese si riducano i diritti dei lavoratori. Il nostro settore edile, penso al caso di Torino, è uno di quelli insieme all’agricoltura e la logistica, in cui maggiormente si verificano situazioni di violazioni delle norme sulla sicurezza. Su 10 aziende edili controllate, nove presentano situazioni di irregolarità.

Lavoro: Viscomi, su centri impiego serve cambio di passo

  • 17/12/2021

I dati del monitoraggio periodico del Ministero del Lavoro sulle assunzioni effettuate per potenziare i centri per l’impiego suscitano più di una perplessità. Sono 11.535 i posti finanziati e assegnati alle regioni. Di questi, entro la fine dell’anno saranno assunti, previo concorso, 2.333 unità (erano solo 1.458 al 30 settembre). Alcune regioni hanno effettuato zero assunzioni. Le ragioni di questo ritardo saranno sicuramente tante e ogni regione avrà i suoi buon motivi.

Dl fisco-lavoro: Viscomi, sicurezza e salute nei luoghi di lavoro per ripartenza più equilibrata

  • 15/12/2021

“Il primo e più importante elemento da sottolineare nel dl fisco-lavoro è quanto disposto in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e ciò anche in considerazione del quotidiano stillicidio di infortuni mortali in ogni angolo del paese ed in ogni settore produttivo.

Lavoro: Viscomi, direttiva Eu su gig economy è passo in avanti

  • 14/12/2021

Dichiarazione di Antonio Viscomi, deputato Pd, componente la Commissione Lavoro

“La direttiva sui rider e più in generale sui lavoratori della gig economy al vaglio del parlamento europeo è sicuramente un passo in avanti rispetto alle rigidità sociali di qualche anno fa e migliora decisamente le politiche sociali e del lavoro”. Così Antonio Viscomi, deputato Pd della Commissione Lavoro nel corso di una diretta a Radio Immagina.

Lavoro: Gribaudo, Yazaki non può diventare un precedente nel nostro Paese

  • 11/12/2021

“Dopo il caso di better.com negli Stati Uniti, lo stesso copione viene replicato a casa nostra, nel torinese. Le persone non sono macchine da poter rimpiazzare o ricollocare a piacimento. Se ci sono datori che non capiscono la differenza tra una dipendente, madre di due figli, e un macchinario abbiamo un problema enorme. Su questa pratica, che ritengo pericolosa, serve aprire un confronto serio che coinvolga le parti politiche, sociali e datoriali”. Lo dichiara la deputata Pd, Chiara Gribaudo, membro della segreteria nazionale Pd e componente la commissione Lavoro di Montecitorio.

Lavoro: Viscomi, consultazione Ue su autonomi conferma necessità guidare transizione

  • 10/12/2021

"La Commissione Europea ha lanciato ieri una consultazione pubblica sulla facoltà dei lavoratori autonomi di ricorrere alla contrattazione collettiva come strumento di tutela senza che ciò possa considerarsi come lesione della disciplina in materia di concorrenza. E lo ha fatto contestualmente alla discussione sul lavoro nelle piattaforme digitali. Tutto questo a pochi giorni dal protocollo nazionale sullo smart-working che chiede di ripensare il lavoro “in un quadro di fiducia, autonomia e responsabilità condivise”.

Pagine