Salis: Pd, cosa sta facendo Nordio per farla tornare in Italia?

  • 31/01/2024

Ministro risponderà alle 15 a question time presentato dai dem Serracchiani e Gianassi

“Cosa sta facendo il governo italiano per far tornare Ilaria Salis subito in Italia?” è il quesito contenuto nell’interrogazione a risposta immediata presentata dalla responsabile giustizia del Pd, Debora Serracchiani, e dal capogruppo democratico in commissione, Federico Gianassi, a cui il ministero guidato da Carlo Nordio dovrà rispondere oggi alle ore 15 in commissione alla Camera.

Giustizia: Di Biase, con Nordio carceri ignorate e delirio panpenalista

  • 17/01/2024

“Non è questa la strada per una vera riforma della Giustizia e del sistema penale. Proponete un nuovo reato a settimana, avete superato ogni record in questo delirio panpenalista, e continuate ad ignorare i problemi che si ripetono ciclicamente nei penitenziari. Approvate nuovi reati senza interrogarvi sulla finalità della pena e con il Decreto Caivano il governo ha smantellato la giustizia minorile, inasprendo le pene e smantellando le pene alternative, e abbandonando a sé stessi i detenuti con disagio neuro psichiatrico.

Minori: Pd, ministro Nordio chiarisca se c'è rispetto dell'interesse del minore nella vicenda del piccolo D.

  • 28/11/2023

"Relativamente ai fatti riportati dalla cronaca giudiziaria, secondo cui spesso i minori sono al centro di terribili conflitti fra famiglia biologica e affidataria, ci si chiede se viene rispettato realmente l'interesse del minore e della sua sfera più intima. In particolare, nel caso dell'affidamento preadottivo del piccolo D., come riportato dalla stampa siciliana e nazionale, a seguito dell'abbandono in un cassonetto da parte del padre biologico, che ha causato danni fisici al neonato mettendo a repentaglio la sua vita. Il bambino fu salvato per miracolo e  affidato ad una coppia.

Giustizia: Serracchiani: Nordio sconfessato da Meloni. Governo diviso e confuso

  • 17/07/2023

Il ministro Nordio prima dichiara di voler abolire il reato di abuso d’ufficio, poi che vanno limitate le intercettazioni e, ancora, che va rivisto il reato di concorso esterno in associazione mafiosa perché “evanescente”. Grande imbarazzo della Presidente del Consiglio costretta a sconfessarlo ed a ricordargli, oltre alla sua personale storia politica, che “non s’ha da fare”. Molta confusione sotto il cielo di Palazzo Chigi.

Artem Uss: Quartapelle, Corte appello Milano smentisce governo, Nordio spieghi

  • 15/04/2023

"La Corte d’appello di Milano smentisce quella che è la linea del governo Meloni sul caso Artem Uss, e cioè che la fuga è responsabilità di un altro organo dello Stato. Il ministro Nordio spieghi perché ritenesse sicuro tenere ai domiciliari una persona a rischio di fuga".
Lo scrive su Twitter la deputata del Pd Lia Quartapelle, vicepresidente della commissione Esteri della Camera.

Pagine