Terzo Valico: Fregolent, centinaia di posti a rischio per colpa di Toninelli

  • 25/09/2018

“La denuncia del presidente della Regione Piemonte Chiamparino sul Terzo Valico, conferma l’idea che il vero piano dei 5 Stelle per le infrastrutture italiane sia bloccare in modo scientifico ogni progetto di sviluppo”. Lo dichiara Silvia Fregolent, deputata del Partito democratico, a proposito delle parole di Sergio Chiamparino blocco dei finanziamenti per la realizzazione del Terzo Valico.

Olimpiadi, Gribaudo: Toninelli prende in giro il Piemonte

  • 21/09/2018

“Il ministro Toninelli prende in giro il Piemonte: oggi a Torino viene a dire che si tratta della città migliore per ospitare le olimpiadi invernali, mentre il suo governo sta facendo meno di zero anche solo per portare avanti la candidatura italiana e la sindaca Appendino inventa ogni possibile scusa per tirarsi indietro, nonostante abbia già le strutture che permetterebbero risparmi di milioni di euro”.

 

Lo dichiara la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo, in un post su Facebook.

 

Tav: Fregolent, Appendino, Toninelli e Salvini in vergognoso silenzio

  • 17/07/2018

 “Le aggressioni di ieri da parte dei cosiddetti NO Tav ai consiglieri regionali del Piemonte è un fatto vergognoso e premeditato, effettuato da teppisti che non hanno nessun rispetto per la democrazia, per la legalità, per il confronto ed il dialogo. Si tratta di violenti che stanno terrorizzando una comunità, cercando di impedire lo sviluppo sostenibile e concertato di un intero territorio.

Piemonte: Gribaudo, Combattere caporalato, non abolire la legge

  • 22/06/2018

“La scoperta di una rete di caporali che smistava braccianti in tutto il sud del Piemonte ci dimostra che la legge contro il caporalato è più che necessaria. L’idea di Matteo Salvini di abolirla non ha senso e svilisce il lavoro delle forze dell’ordine, che invece dobbiamo ringraziare per un’operazione come questa”.

Così la deputata Dem Chiara Gribaudo, vice capogruppo Pd alla Camera, dopo l’operazione “Caporalato Black&White” condotta dai carabinieri del comando provinciale di Alessandria anche nelle province di Asti e Cuneo.

Tav: Fregolent, con stop danni per ambiente, occupazione e Pil

  • 21/05/2018

“La Tav va completata perché è un’opera fondamentale per l’Italia. Non perché ce lo dice la Francia o per paura di pagare le penali. Questa infrastruttura, che rappresenta da sola il 2% di Pil del Piemonte, avrà notevoli ricadute per l’economia, l’occupazione e soprattutto per l’ambiente. É stato infatti stimato che l’impatto sulla qualità dell’aria sarà impressionante dal momento che la nuova opera eliminerà dalle strade circa 1,3 milioni di Tir l’anno. Rinunciare alla Tav sarebbe un atto irresponsabile ed un sopruso verso le comunità locali con cui è stata condivisa”.

Tav: Fregolent, opera strategica concordata con comunità locali

  • 18/05/2018

"In questi anni il tracciato della Tav è stato modificato dagli amministratori locali per salvaguardare interi territori coniugando l'ammodernamento infrastrutturale, lo sviluppo economico ed occupazionale e la sostenibilità paesaggistica ed ambientale. Oggi rinunciare all'alta velocità Torino-Lione danneggerebbe il nostro Paese: per questi motivi faremo di tutto per evitare che l'opera si blocchi.

Italionline: Pd, da governo e Regione Piemonte interventi efficaci per salvare la sede di Torino

  • 07/03/2018

“La crisi dei Italiaonline non può ricadere sui lavoratori, il Partito Democratico è già attivo su tutte le sedi competenti, sia in Parlamento che Regione Piemonte, per salvaguardare i livelli occupazionali della sede di Torino”. È quanto riporta una nota congiunta della deputata neo eletta del Pd Silvia Fregolent, del consigliere regionale del Pd Valentina Caputo e dell’Assessora al Lavoro della Regione Piemonte Gianna Pentenero.

Turismo: Fregolent, Torino drammaticamente ferma, al M5S manca cultura governo

  • 28/07/2017

“Per colpa del M5S Torino è oggi una città drammaticamente ferma: lo confermano i dati critici sul turismo cittadino nonostante il Piemonte sia in crescita; l'offerta culturale mai così scadente ed inadeguata per una metropoli; la mobilità cittadina flagellata dai cantieri aperti e dagli aumenti della ztl; l’immobilità sulle grandi opere come i ritardi sulla Metro 2; la cronica incapacità della giunta di far rispettare su decoro urbano e la pubblica sicurezza le loro stesse delibere; il degrado delle periferie abbandonate a se stesse”.

Pagine