Lavoro: Gribaudo, rafforzare equo compenso, più welfare per i professionisti

  • 08/10/2021

“Sul disegno di legge sull'equo compenso in discussione alla Camera ci sono forti preoccupazioni da parte di tanti professionisti, da un lato perché affida agli ordini un ruolo che travalica le loro competenze, dall'altro perché comprende soltanto i rapporti convenzionali lasciando di fatto scoperti la maggior parte degli incarichi che i professionisti ricevono da pubbliche amministrazioni e dai grandi committenti. Con il paradosso di prevedere, nei casi di violazione della legge, sanzioni a carico del professionista sottopagato invece che del committente disonesto.

Dl Rilancio: Gribaudo, esclusione professionisti non ha senso

  • 21/05/2020

“I professionisti sono un ingranaggio fondamentale della nostra economia e durante il lockdown hanno perso fatturato come tutto il mondo delle imprese, spesso aiutando i loro clienti a destreggiarsi in questa nuova crisi senza poter chiedere nulla in cambio. Escluderli dal contributo a fondo perduto non ha senso, è un errore grave che deve essere corretto subito”.

Quota 100: Gribaudo, riscatto laurea discriminatorio per autonomi

  • 30/01/2019

“Il decreto su reddito e quota100 discrimina i lavoratori autonomi e i professionisti che non potranno accedere alle nuove norme per il riscatto della laurea; non è chiaro neppure se gli iscritti alle casse possano accedere al riscatto dei periodi non coperti da contribuzione. L’articolo 20 del decreto viola il principio di uguaglianza ed è a forte rischio di incostituzionalità, anche perché crea un ulteriore discrimine in base all’età anagrafica per il riscatto della laurea, se superiore o inferiore ai 45 anni.” Lo dichiara la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo.

Fisco: Pd, sbagliato no del governo a riduzione Iri

  • 07/12/2018

Governo cambi misure fiscali per imprese

“Maggioranza e governo si fermino:  la manovra non solo è inesistente ma  fa aumentare le tasse per le imprese e i professionisti. Chiediamo di correggere invece le misure fiscali introdotte. Oggi hanno bocciato in commissione Finanze il nostro emendamento al decreto fiscale sulla riduzione dell’Iri dal 24% al 20% . Ma fanno ancora in tempo a tornare sui loro passi e cambiare le misure”.