23/11/2021 - 13:09

Sicurezza per giornalisti e libertà d’informazione

Una delegazione del Gruppo democratico della Camera guidata dalla capogruppo Debora Serracchiani con i deputati Andrea Romano, Filippo Sensi e Walter Verini ha incontrato stamani Lazzaro Pappagallo, segretario di Stampa Romana e l’avvocato Andrea Di Pietro, legale di Ossigeno per l’informazione.

I deputati pd hanno condiviso la necessità di garantire la sicurezza del lavoro giornalistico alla luce delle aggressioni che si sono ripetute in questi giorni, ribadendo l’obiettivo di un’iniziativa che veda il mondo giornalistico fissare degli intenti comuni e agire in modo unitario. In questo senso il nostro Gruppo ha mantenuto un costante confronto con gli organi di rappresentanza dei giornalisti.

Fondamentale, infine, per i democratici concludere il lavoro avviato in Senato sulle norme contro il carcere ai giornalisti e per contrastare l’annoso problema delle querele temerarie. Temi fondamentali per garantire una reale libertà dell’informazione.

23/11/2021 - 12:29

Il Partito Democratico è al loro fianco

“Sempre con i sindaci a cui assicuriamo il massimo sostegno. Il loro ruolo è decisivo per realizzare pienamente il PNRR”. Piero De Luca, vicecapogruppo alla Camera del Pd, a Firenze a margine di un incontro in occasione di un’Agorà sottolinea l’appoggio del Partito democratico ai primi cittadini. “Avanti tutta con l’impegno di snellire al massimo la burocrazia, dotare di maggiore personale gli enti locali, e razionalizzare il regime di responsabilità degli amministratori. Noi ci siano e saremo sempre al fianco dei sindaci che, come abbiamo già avuto modo di dire, rappresentano le sentinelle della democrazia sul territorio, sono gli interlocutori privilegiati dei cittadini e i primi a essere interpellati dalle comunità in caso di problemi. Insieme a loro faremo ripartire l’Italia, modernizzandola e rendendola più competitiva all’interno dell’Unione”.

23/11/2021 - 12:10

 “Ieri è stato meraviglioso partecipare a Taranto alla grande manifestazione di piazza a sostegno di Rinaldo Melucci.” Lo dichiara il Segretario del PD Puglia On. Marco Lacarra.

“La città si è stretta intorno al suo Sindaco e tutti noi gli abbiamo ribadito il nostro appoggio. Con Francesco Boccia, Michele Emiliano, Ubaldo Pagano abbiamo dimostrato ancora una volta che il PD Puglia è una comunità viva, forte e coesa.

Nel raccontare questi anni di governo, non possiamo ignorare il ruolo importante del mondo del civismo nelle vittorie del centrosinistra pugliese, che rappresentano un modello anche per altri territori del Paese. Tuttavia, non si può che riaffermare la centralità del Partito Democratico nel movimento della primavera pugliese, centralità che deve essere rispettata dalle liste civiche anche nelle amministrazioni locali. Non si può essere fieri rivali del Partito nelle città, pur essendo esponenti della maggioranza di governo in Regione. Bene hanno fatto Francesco Boccia e Michele Emiliano a rimarcare con forza questo concetto.”

22/11/2021 - 18:31

“Ieri ho avuto il piacere di visitare alla Nuvola ‘Roma Arte in Nuvola’, fiera di settore dedicata all’arte moderna e contemporanea che mancava a Roma da troppo tempo.
Ancora una volta l’Eur torna protagonista dopo il grande successo del G20 sulla scena internazionale.
La strada intrapresa dalla Governance di Eur spa, società controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, si conferma ottimale per la ripartenza post pandemica e nell’organizzazione di grandi eventi congressuali e culturali che renderanno l’Eur e la nostra città tutta ancor più attrattiva.
Sono certa che il nostro Governo riconoscerà l’azione e il valore di quanto fatto finora”. Lo dichiara Patrizia Prestipino, deputata del Pd eletta nel collegio Eur ardeatino, che aggiunge: “Un obiettivo ormai raggiunto, consacrato dallo stesso Massimiliano Fuksas, archistar e creatore della Nuvola che ha usato parole particolarmente apprezzabili per la gestione da parte di Antonio Rosati che – ha sottolineato un paio di giorni fa lo stesso Fuksas – ha interpretato il senso profondo quello che volevo dare a Roma: un luogo che non c’era per tutti. Lui ha avuto l’intuizione di farlo diventare uno spazio in cui mettere insieme non solo congressi ma la comunità”, conclude Prestipino.

22/11/2021 - 17:17

I numerosi interventi in materia di prevenzione e repressione, tutti importanti, tuttavia non sono sufficienti perché se oggi noi ricordiamo ancora donne vittime di omicidio e di violenza vuol dire che quanto fatto fino ad ora non è ancora sufficiente. Così Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera, nella discussione in aula sulle mozioni per prevenire e contrastare la violenza di genere. "C’è una parte che le leggi, anche la legge migliore da sola, non potranno risolvere – ha aggiunto - ed è l’aspetto culturale. Per questo chiediamo di intervenire profondamente sul tema dell’educazione, del superamento degli stereotipi partendo dalle scuole perché è lì che si formano i cittadini di domani. Quindi occorre dedicare maggiore attenzione al tema dell’educazione scolastica affinché maturi una più forte sensibilizzazione su questa drammatica vicenda".

22/11/2021 - 17:15

"Sugli ecobonus i cittadini e le imprese hanno bisogno di certezze e non di un quadro normativo mutevole: si tratta infatti di programmare interventi e lavori che richiedono mesi, risorse finanziarie ingenti e molti oneri burocratici": è quanto dichiara Luca Sani, deputato Pd in commissione Finanze intervenendo oggi, lunedì 22 novembre, a Montecitorio nel corso della discussione delle mozioni relative agli incentivi per il settore edile.

"Occorrono accorgimenti rispetto agli ultimi provvedimenti varati dal governo: mi riferisco in particolar modo al tetto Isee per le abitazioni unifamiliare inserito nella legge di Bilancio sul Superbonus, che rischierebbero di creare paradossalmente perequazioni fiscali con i condomini di lusso. Senza dimenticare il recente decreto antifrode i cui contenuti, nonostante le finalità condivisibili, potrebbero produrre eccessivi intoppi burocratici per interventi anche minimi e la cui retroattività su commesse già avviate e lavori già programmati potrebbe avere effetti negativi sul rilancio di un settore, quello dell'edilizia, da sempre - conclude Sani - traino dell'economia nazionale".

22/11/2021 - 16:12

“Esprimiamo molta preoccupazione per la norma sul Cnr contenuta nell'art. 105 della legge di Bilancio. Il rischio che si avverte è quello di una grave lesione dell'autonomia della ricerca, di cui il CNR è l'ente principale, autonomia garantita invece dallo Statuto e dalla Costituzione. Il Pd presenterà emendamenti a tutela di queste prerogative, senza le quali perdono senso gli importanti impegni economici voluti dal governo per il rilancio del più grande ente di ricerca italiano. Questo rilancio non può prescindere dalla stabilizzazione dei lavoratori precari. Chiediamo che vengano subito utilizzate le risorse presenti per l'immediata immissione in ruolo di ricercatori, tecnologi, tecnici ancora in attesa di veder riconosciuti diritti e prerogative maturati attraverso selezioni e in tanti anni di impegno nei laboratori”.

Così i parlamentari PD Rosa Di Giorgi, capogruppo in commissione Cultura della Camera, e Francesco Verducci, vice Presidente della commissione Cultura del Senato, nei loro interventi alla manifestazione che si è svolta al Cnr sulla legge di Bilancio.

22/11/2021 - 13:13

“Alcune delle cose che sono risuonate in questi giorni - per esempio alla Leopolda - sono gravi.
Alcune, non tutte. Le riflessioni del professor Cassese, legate al passaggio da una indipendenza della magistratura a un autogoverno, sono di spessore, serie, meritano attenzione, confronto e per certi aspetti condivisione. Ma certi attacchi alla magistratura, certe delegittimazioni non solo di singoli magistrati che esercitano l’azione penale, ma dell’ordinamento giudiziario, sono sbagliate e pericolose”.

Lo ha detto oggi in Aula alla Camera il deputato democratico Walter Verini intervenendo nella discussione generale sulla riforma del processo civile. Una riforma – ha affermato – che, dopo quella del processo penale, è un’occasione importante per il Paese, per la modernizzazione sistema giudiziario, per efficienza, efficacia, tempi, diritti dei cittadini. Insomma una giustizia europea e in linea con i principi della Costituzione. Certo, riforme non sono perfette, ma che vanno nella direzione giusta”.

Tornando sull’appuntamento della Leopolda ha aggiunto: “Ci sono stati errori? Esagerazioni investigative? Violazioni di diritti degli indagati? E’ giusto segnalarli e difenderli, ma nel modo e nelle sedi giuste, sapendo che siamo sempre davanti, in caso di indagini, in caso di rinvio a giudizio, a presunti innocenti. Ma i toni, gli argomenti usati a Firenze dal senatore Renzi hanno dato l’impressione di un film già visto troppe volte: quello in cui sembra che ci si difenda dai processi e non nei processi”.

22/11/2021 - 11:20

"Intitolare piazze o strade a chi si è reso complice del fascismo non deve più essere possibile. Per garantire che sia così abbiamo presentato una proposta di legge con le prime firme dei deputati De Maria, Fornaro e Fiano che introduce il divieto di intitolare strade, piazze e altri luoghi o edifici pubblici a esponenti del partito fascista, e in particolare a coloro che hanno ricoperto ruoli dirigenziali nel Partito nazionale fascista o nel Partito fascista repubblicano, ovvero che hanno pubblicamente promosso, partecipato o aderito alla campagna per la difesa della razza, o che hanno rivestito cariche politiche nella Repubblica sociale italiana.

Un richiamo esplicito alla Costituzione lì dove vieta espressamente la ricostituzione del partito fascista, ma anche e soprattutto un atto dovuto nei confronti delle vittime del fascismo, un riconoscimento al valore della memoria e alla consapevolezza che quello che ci insegna la storia del Paese è la base su cui costruire il futuro della comunità nazionale".

Così il deputato dem Andrea De Maria, Segretario di Presidenza della Camera e Federico Fornaro, Capogruppo di Leu alla Camera.

22/11/2021 - 11:03

“Tutta la nostra solidarietà alla giornalista Selvaggia Lucarelli, aggredita ieri a Roma dai No Vax. Colpita due volte, da aggressori che hanno nome e cognome, Roberto Di Blasio e Daniela Martani. E non è la prima volta che la libera stampa viene aggredita dai No Vax”. Così il deputato dem Andrea Romano, ad inizio lavori della seduta odierna della Camera.

“Selvaggia Lucarelli – ha aggiunto l’esponente Pd – ha ricevuto la solidarietà di tutto il mondo politico. Ma mai come in questo caso la solidarietà non basta. Perché questa violenza non nasce all'improvviso, ma è il raccolto di una semina che dura ormai da mesi. I violenti sono i terminali di una narrazione politica che è partita anche da quest'Aula. E alcuni partiti hanno una precisa responsabilità di tipo politico, avendo lisciato il pelo ai ‘No vax’. Quando si usa il termine ‘dittatura sanitaria’ si autorizza chiunque a battersi anche violentemente”.

“Queste forze politiche – ha concluso Romano - devono essere richiamate alle loro responsabilità perché hanno contribuito a creare un clima di falsità e intimidazione, un brodo di cultura dentro il quale sono cresciute queste violenze. Nessuno discute la preziosa legittimità dell'opposizione. Ma nessuna opposizione a questo governo alla sinistra, al Partito Democratico può tradursi nel fomentare atti di violenza che poggiano su clamorose falsità e producono intimidazioni verbali e violente. Perché ogni volta che si pronuncia, anche in quest'Aula, la frase ‘dittatura sanitaria’ non soltanto si fomentano violenze di questo tipo, ma si dà una picconata al nostro edificio sociale, si dà una picconata all'Italia”.

21/11/2021 - 14:53

“Solidarietà a Selvaggia Lucarelli per l’aggressione subita alla manifestazione No green pass al Circo Massimo di Roma. Si può pensarla diversamente ed argomentare le proprie tesi, ma la violenza non è mai giustificata e va sempre condannata”.

Così Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera, sul suo profilo twitter.

20/11/2021 - 17:56

“Se c’è un luogo della vita che invoca un pensiero riformista è quello del lavoro e dell’impresa, che vive oggi il tempo complesso di una grande transizione che riconfigura il lavoro e le sue regole, i processi produttivi e le catene globali del valore e in definitiva l’intera dimensione di socialità della vita, individuale e collettiva. Una grande trasformazione, con le sue opportunità e i suoi rischi, che chiede di essere governata e che per esserlo ha bisogno di una visione condivisa di un futuro possibile, di un nuovo paradigma. Proprio qui si innesta la proposta politica di un riformismo radicale, che trova radice e fine nella persona, riguardata nella sua concretezza storica, nella quotidiana fatica di vivere, nello sforzo continuo di guardare oltre, che partecipa a diversi mondi vitali che si incrociano e si intersecano e che in queste reti di comunità trova anche la ragione e il senso della propria azione”.

Così Antonio Viscomi, capogruppo del Pd in commissione Lavoro alla Camera, intervenendo all’incontro di Comunità Democratica promosso oggi a Roma da Graziano Delrio.

“Persona e comunità - conclude Viscomi - sono le colonne portanti di questo edificio, tra loro legate da un’architrave che si chiama responsabilità. E lo sono anche nei luoghi di lavoro, segnati da un dinamismo che difficilmente può essere racchiuso nelle categorie tradizionali e che cerca ora parole e strumenti nuovi che solo un approccio riformista aperto al futuro può dare”.

20/11/2021 - 17:15

"Radicali nelle proposte, radicati nel territorio, e graduali nelle necessarie riforme”.

Così il deputato Pd Santi Cappellani commentando il convegno di ‘Comunità Democratica’ promosso da Graziano Delrio.

"Il Pd è stato il più corretto e convinto sostenitore di questo governo che ha il fondamentale compito di gestire la transizione riformista che consentirà una corretta spesa dei fondi del PNNR così come nei piani europei. La moderazione nella transizione, insieme al radicalismo delle scelte, ci danno una identità che è stata premiata alle recenti elezioni perché gli italiani hanno bisogno di stabilità e di un progetto a lungo termine. Il tempo degli slogan è finito, si apre l’era di una seria riflessione sul nostro Paese che mette al centro l'idea di comunità; dalle comunità del lavoro, a quella della famiglia, a quella della persona intesa come soggetto sociale nell'insieme delle sue relazioni. Il territorio e le comunità attive su questo devono essere il punto di partenza per il ripensamento della nostra società in un'ottica riformista, nell'ambito politico, del volontariato, come in quello tecnico e dell’associazionismo”.

20/11/2021 - 17:00

"Il tema principale del nostro incontro oggi è una riflessione sui limiti che un approccio focalizzato solamente sulle dinamiche tra Stato e mercato porta con sé in questa fase storica. Tra lo Stato e il mercato vi è la comunità. La comunità come risorsa, la comunità come valore, la comunità come ricchezza. Non si uscirà dalla crisi senza un nuovo protagonismo comunitario, senza un investimento forte sulle comunità familiari, locali, territoriali, di lavoro, di vita”.

Così Graziano Delrio aprendo i lavori dell'incontro promosso da Comunità Democratica.

20/11/2021 - 16:55

“Desta profonda preoccupazione il drammatico appello lanciato dai segretari generali del comparto telecomunicazioni Cgil e Cisl, migliaia di posti di lavoro sono a rischio, e Roma pagherebbe un prezzo molto alto. Dobbiamo evitare un disastro occupazionale”.

Lo dichiara Patrizia Prestipino, deputata del Partito democratico eletta a Roma.

"Il settore delle telecomunicazioni  - prosegue l’esponente dem - è essenziale per la ripartenza del Paese, sia per il suo sviluppo che per la sicurezza. Una crisi rischierebbe inoltre di avere un impatto drammatico su migliaia di famiglie, per questo va garantita la difesa dei lavoratori del comparto, particolarmente numerosi a Roma, e salvaguardata la stabilità della Tim, azienda sempre più strategica dell’intero settore”.

 

Pagine