Scuola: Lorenzin, non passino messaggi privi di evidenza scientifica

  • 01/12/2021

“A scuola si insegna il metodo scientifico, dove è chiaro che ‘uno non vale uno’. Non può essere la scuola il luogo in cui fa capolino una visione distorta della pandemia, della bontà dei vaccini, delle cure. Non ha nulla a che fare con lo sviluppo del pensiero critico, far passare un messaggio distorto dando una veste istituzionale a messaggi privi di evidenza scientifica.

Tags: 

Università: Di Giorgi, giusto appello studenti, si torni a didattica in presenza 100%

  • 30/09/2021

Le cronache degli ultimi giorni ci restituiscono le difficoltà degli studenti nel seguire le lezioni in presenza, nonostante siano in possesso del green pass. Le modalità di prenotazione, che per altro costringono ad equilibrismi di orari poco confacenti con la necessità di studiare, sono evidentemente inficiate dalla scarsa disponibilità di posti.
E’ singolare che a fronte dell’allargamento delle capienze per tutti i luoghi di cultura, e finanche degli stadi, proprio nel luogo di formazione per antonomasia del nostro sistema culturale si rimanga ancorati ad un 50%.

Infanzia: Lattanzio, occuparsi subito della dispersione scolastica in Dad

  • 18/05/2021

“Diverse ricerche del Terzo Settore ci stanno mostrando quello che più temevamo: la dispersione scolastica durante la pandemia si è acuita enormemente. La difficoltà delle famiglie di attrezzarsi per la Dad, la quotidianità in spazi spessi angusti e in convivenza con altri membri della famiglia, la perdita di socializzazione hanno consegnato molti bambini e bambine e ragazzi e ragazze all’invisibilità scolastica”. Così in una nota il deputato del Partito Democratico Paolo Lattanzio, coordinatore dell’Intergruppo parlamentare Infanzia e Adolescenza

Scuola: Ciampi, Dad extrema ratio in base a dati di oggi e non a studi di mesi fa

  • 22/03/2021

"Lo studio sulla propagazione del Covid tra gli alunni reso noto oggi ha certificato che, tra settembre e novembre 2020, il contagio era molto basso nella scuola ed infatti in quei mesi la Dad era ridotta al minimo ed in presenza di focolai ben specifici. È purtroppo dal mese di febbraio 2021 che le varianti, soprattutto quella inglese, hanno iniziato ad aumentare in maniera esponenziale sul territorio nazionale ed anche tra le classi. La didattica a distanza è oggi prevalente perché la scienza ha sollecitato la politica e le istituzioni sulla gravità della situazione.

Lavoro, Nardi: Subito ristori baby sitter e congedi per madri in smart working con figli in dad

  • 17/03/2021

“Subito ristori adeguati per i genitori in smart working con figli in didattica a distanza, sia per baby sitter che congedi parentali, senza alcuna limitazione e nessun taglio di stipendio. E’ necessario predisporre le misure eccezionali subito, senza aspettare. Non è possibile scaricare ancora una volta sui genitori, soprattutto le madri lavoratrici, l’ennesima chiusura.

Dl Sostegni: Quartapelle, più congedi e contributi per madri lavoratrici

  • 15/03/2021

“Da oggi tre quarti degli studenti italiani, dai nidi alle superiori, anziché essere nelle loro classi a scuola sono a casa. I loro genitori stanno invece lavorando. Nel decreto di venerdì 12 marzo il governo ha anticipato i sostegni per le famiglie sotto forma di congedi e voucher baby sitter. Misure utilissime che sono però insufficienti.

Covid: Pd, più risorse e automatismi per congedi parentali e voucher

  • 10/03/2021

“Da lunedì abbiamo sei milioni di studenti, dai tre ai diciotto anni, che sono a casa perché le loro scuole sono state chiuse. Molti dei loro genitori, invece, vanno a lavorare. Questo significa che ci sono milioni di famiglie che, ancora una volta, stanno cercando di gestire gli impegni lavorativi con la cura dei figli. Abbiamo chiesto alla ministra delle Pari opportunità se il governo intende rinnovare le misure per i servizi di baby-sitting, per i congedi parentali, per il diritto allo smart working, e con quale tempistica.

Pagine