Disturbi alimentazione: Scarpa, grande mobilitazione dei giovani, Schillaci dia risposte

  • 19/01/2024

"Nonostante siano state lanciate pochi giorni fa, le trenta piazze lanciate in tutta Italia per protestare contro il taglio del fondo per i Dca sono state molto partecipate: senza di esse il governo non sarebbe corso ai ripari per rimediare al fastidioso errore che ha commesso il governo con l'ultima Legge di bilancio, azzerando il fondo destinato alla prevenzione e cura dei Disturbi della nutrizione e dell'alimentazione.

Disturbi alimentari: Pd, retromarcia governo e fondo di 10 Mld, ma grave no a Lea

  • 17/01/2024

"Il gioco che sta facendo il governo sul fondo per combattere i disturbi del comportamento alimentare è davvero vergognoso. Oggi durante il Question time in Parlamento abbiamo chiesto di ripristinare il fondo e di aprire finalmente la procedura di riconoscimento autonomo dei DCA all’interno dei LEA. La risposta del Ministro è stata un interminabile giro di parole, a tratti incomprensibile e fuori contesto.

Disturbi alimentari: Scarpa, destra taglia fondi e inventa reati

  • 17/01/2024

“Con una mano tagliano fondi, con l’altra inventano reati. È grottesca e ipocrita la trovata della destra per compensare il taglio del fondo nazionale contro i disturbi alimentari e l’inerzia del governo nell’emanare i decreti attuativi che inseriscano le prestazioni sociosanitarie legate ai Dca in un capitolo a parte dei Lea.

Disturbi alimentari: Malavasi, Pd al fianco del Movimento Lilla, governo mantenga impegni

  • 09/11/2023

“Ci sono 3 milioni di persone in Italia che soffrono di patologie alimentari come bulimia e anoressia; disturbi che generano spesso situazioni dolorose e complesse anche all'interno dei nuclei familiari e che richiedono una presa in carico precoce e un approccio multidisciplinare. Negli ultimi decenni stiamo inoltre assistendo a un progressivo abbassamento dell'età dell'insorgenza delle patologie.

Salute: Malavasi, approvato decreto tariffe, ora non tagliare sulla sanità

  • 20/04/2023

"Dopo sei anni di attesa è arrivato il via libera della Conferenza Stato-regioni al decreto tariffe che aggiorna il tariffario delle prestazioni esistenti e di quelle introdotte con il Dpcm del 2017 sui nuovi Livelli essenziali di assistenza (LEA). Il nuovo nomenclatore sostituisce quello vecchio di 20 anni e include prestazioni tecnologicamente avanzate, eliminando quelle obsolete.

Nadef: PD, su livelli essenziali confronto si svolga in Parlamento

  • 29/09/2021

“Apprendiamo con soddisfazione l’interesse del Governo per il tema dei livelli essenziali delle prestazioni che da anni attendono una compiuta definizione. Il PD è impegnato da tempo su questi aspetti e si impegnerà con forza affinché si svolga quanto prima un confronto compiuto in Parlamento, luogo deputato a fornire indicazioni al riguardo.

Sanità: Carnevali, aggiornamento Lea diventi diritto esigibile

  • 24/10/2019

“L’obbiettivo irrinunciabile dichiarato oggi del ministro della Salute Roberto Speranza è di avvicinare ogni giorno di più la realtà ai principi dell’art. 32 della Costituzione, principio e scelta che sottoscriviamo. Auspico che l’aggiornamento dei Lea e nomenclatore insieme alle osservazioni della Commissione diventino finalmente realtà. A distanza di due anni dal loro aggiornamento, lo dico anche da relatrice, è necessario e doveroso che diventino diritti esigibili. Due anni per l’approvazione del decreto tariffe è un lasso di tempo inaccettabile.

Tags: 

Sanità: Carnevali, bene malattie polmonari Ntm in Lea, ma non basta

  • 26/06/2019

“Ci sono malattie come quelle polmonari da micobatteri non tubercolari (Ntm-Ld) che fanno poco notizia. Ma sono insidiose, prevedono combinazioni di antibiotici pesanti e sono drammaticamente aumentate negli anni compreso il tasso di mortalità. Oggi c’è stata l’apertura all’inserimento di questa malattia nei Lea da parte del sottosegretario alla Salute, Coletto, ma nessuna garanzia per il riconoscimento come malattia rara. Giudico tutto ciò comunque un passo avanti, se davvero si tradurrà in realtà, per aiutare questi pazienti.

Pagine